Vai al contenuto
dowhile

Installazione climatizzatore

Salve a tutti piccola domanda per i più esperti:

 

In data 28 Luglio ho acquistato un appartamento in condominio. Dopo 5 giorni ho inviato email all' amministratore di inizio lavori di ristrutturazione, inoltre via email, su mia richiesta , ho ricevuto istruzioni in fatto di installazione infissi, persiane, porta blindata, ecc. di attenermi a quello che avevano già fatto gli altri condomini al fine di preservare il decoro architettonico.

Perciò vedendo che la signora di sotto da ben 5 anni aveva montato un motore esterno sotto la mia finestra, nella sua facciata, ho deciso di fare lo stesso anch'io, perciò ho fatto predisporre l'impianto di climatizzazione dai muratori.

 

Una volta fatto il foro d'uscita scoppia il casino : un numero imprecisato di condomini ( 1 o più non so quanti) si sono lamentati dell' installazione sulla facciata condominiale. In data 2 Settembre l'amministratore mi contatta telefonicamente e mi intima a sospendere l'installazione pena azione legale per lesione del decoro architettonico e che è necessaria una delibera condominiale per la mia installazione che difficilmente accetteranno! Ho fatto cmq notare che la signora di sotto ce l'ha da 5 anni e lei mi conferma telefonicamente ed anche via mail che la signora ha avuto una delibera e che me l'avrebbe inviata. Il giorno dopo l'amministratrice mi contatta e mi dice che la delibera non c'è mai stata, aveva inteso male, e che la signora del piano terra ha installato il climatizzatore senza permessi, abusivamente.

 

Mi intima nuovamente a non procedere con l'installazione pena azione legale, e che l'argomento sarebbe stato ridiscusso in Maggio 2017 in occasione della prossima assemblea, mi invita inoltre a trovare soluzione interne alternative tipo Pinguino De Longhi o il sistema unico di Olimpia

 

ho fatto notare che anche col sistema olimpia è necessario praticare 2 fori da 20cm sotto ogni finestra per il posizionamente del motore interno e che se è vero che per un motore esterno ho bisogno di una delibera sarebbe necessario anche per 12 fori da 20 cm sotto ogni finestra del condominio e ho chiesto via email la convocazione di un assemblea Straordinaria, in occasione di ciò faccio presente che 3 condomini su 8 hanno sostituito le persiane ma non si sono attenuti al colore delle persiane in quanto anziché farle del colore Ral 8017 tanto diffuso qui a Bologna hanno optato per un colore effetto legno noce scuro; ho chiesto quindi come avrei dovuto cambiarle anch io per non avere problemi ma non ho ricevuto risposta alcuna. Ho chiesto anche l'invio del regolamento condominiale ma la furbastra mi invia un file pdf con la 2a pagina mancante, proprio la pagina che contiene l'articolo 5 ovvero quello sulle modifiche delle parti comuni.

 

Credo che in base all art 1102 ho tutto il diritto di usare la parte comune della mia facciata per l'installazione di un motore proprio come la signora del piano di sotto che lo ha gia fatto e per 5 anni nessuno le ha detto niente. Ora improvvisamente dopo 5 anni arrivo io e mi si minaccia di azioni legali per lesioni del decoro architettonico!

 

Vi chiedo aiuto! Grazie!

Fatto salvo non sia previsto esplicitamente da un RdC Contrattuale il divieto, hai il diritto di installare l'unità esterna del climatizzatore, inoltre il decoro è già alterato dall'altra u.e. da 5 anni e non è stata richiesta la rimozione;

 

Non può avere incidenza lesiva del decoro architettonico di un edificio un’opera modificativa compiuta da un condomino, quando sussista degrado di detto decoro a causa di preesistenti interventi modificativi di cui non sia stato preteso il ripristino: la valutazione circa il degrado della facciata del fabbricato è oggetto riservato all’indagine del giudice di merito che è insindacabile in sede di legittimità se adeguatamente motivato. Nella specie, la sentenza con motivazione immune da vizi logici o giuridici, ha evidenziato come le originarie linee della facciata erano state stravolte dai diversi interventi che nel corso degli anni erano stati effettuati dai singoli condomini con la realizzazione di verande, apposizioni di tubazioni con colori differenti (Cass., sez. II, sent. 7 settembre 2012, n. 14992)

Io risponderei all'Amministratore che intendo utilizzare le parti comuni come già fatto da altri condomini e che, se il decoro non è stato leso da loro, certo non lo sarà neppure da te. In ogni caso prometti di adeguarti con immediatezza ad eventuali pronunce del Giudice e fà i lavori programmati.

 

(se pecora ti fai, lupo ti mangia)

Mille grazie per la risposta e il tempo che mi avete dedicato!

 

Ma non sarebbe meglio che l amministratore decida di convocare un assemblea straordinaria? Gli altri condomini non hanno anch essi il. Diritto di decidere come e. In che posizione vengano installati i motori? L amministratore in questi casi non dovrebbe indire un assemblea straordinaria? Nell ultima email mi ha scritto che l Installazione dei motori sara. Argomento della prossima Assemblea in maggio. Ma io sto ristrutturando adesso! Non posso rompere i muri un altra volta!

Vediamo cosa dice la legge a proposito di convocazione di assemblea straordinaria: ai sensi dell'art. 66, primo comma, disp. att. c.c. può essere convocata dall'amministratore quando questi lo ritiene necessario o quando ne è fatta richiesta da almeno due condomini che rappresentino un sesto del valore dell'edificio. Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini possono provvedere direttamente alla convocazione.

 

Basta seguire la legge, detta le soluzioni a quasi tutti i problemi.

Sarei solo io a richiederla.. Quindi se non lo faccio io e nn lo ritiene necessario l amministratore i condomini non possono dire la loro e si aggrappano giusto?

sono d'accordo con tullio.

hai il diritto di utilizzare una parte comune del fabbricato (facciata) senza chiedere permessi o autorizzazioni di sorta: c'è solo una questione di stile e di rapporti nell'informare l'amministratore di ciò che stai facendo.

mettilo come sono messi gli altri: se vuoi, puoi aspettare, ma non ti potrà essere vietato di farlo

per il decoro vale quanto già detto da tullio.

 

--link_rimosso--

Proprio ora mi e stato risposto dall amministratore che la 2a pagina del regolamento condominiale non l. Hanno mai avuta e solo ora si sono accorti dell errore.e mi informano che ci vorranno settimane per recuperarla! E proprio la pagina che mi serve! La pagina precedente termina con l articolo 5 (incompleto) in questo modo :

 

I condomini non possono compiere atti che comportino variazioni nelle destinazioni delle parti comuni, ne arrecare modifiche alle parti comuni e al giardino.... La pagina successiva riprende con l articolo 9.

 

Nel titolo del regolamento vi è scritto : schema di regolamento di condominio per gli alloggi da cedersi in proprietà ai sensi del dpr 17.1.959 n. 2.

 

Non ho nemmeno la possibilità di consultare il regolamento in occasione di una modifica di una parte comune!

I condomini non possono compiere atti che comportino variazioni nelle destinazioni delle parti comuni, ne arrecare modifiche alle parti comuni e al giardino.... La pagina successiva riprende con l articolo 9.
La messa in opera dell'u.e. del climatizzatore non modifica la destinazione della facciata, la facciata rimane facciata e proprio una delle destinazioni della facciata è il posizionamento di u.e. del climatizzatore.
Proprio ora mi e stato risposto dall amministratore che la 2a pagina del regolamento condominiale non l. Hanno mai avuta e solo ora si sono accorti dell errore.e mi informano che ci vorranno settimane per recuperarla! E proprio la pagina che mi serve! La pagina precedente termina con l articolo 5 (incompleto) in questo modo :

 

I condomini non possono compiere atti che comportino variazioni nelle destinazioni delle parti comuni, ne arrecare modifiche alle parti comuni e al giardino.... La pagina successiva riprende con l articolo 9.

 

Nel titolo del regolamento vi è scritto : schema di regolamento di condominio per gli alloggi da cedersi in proprietà ai sensi del dpr 17.1.959 n. 2.

 

Non ho nemmeno la possibilità di consultare il regolamento in occasione di una modifica di una parte comune!

tutti avete il regolamento con quella pagina mancante ? o è sparita da poco ?

chiedi a qualche altro condomino.

comunque io non mi preoccuperei: art. 1102 e precisazione di tullio (non cambia destinazione d'uso) ti tengono al riparo da qualunque pretesa.

a meno che non ci sia un espresso divieto specifico scritto sul regolamento (parte "divieti imposti ai condomini" o simile)

 

http://www.brocardi.it/codice-civile/libro-terzo/titolo-vii/capo-i/art1102.html

Grazie a tutti per le risposte e la celerità di esse.. Domattina andrò a chiedere dai condomini se hanno una copia del regolamento.. Vi invio la mail ultima che l. Amministratore mi ha inviato dove conferma chr nessuno dei miei progetti e idee sono piaciute ai condomini (avevo creato delle simulazioni con piu opzioni):

 

Gent.mo Sig. Xxx

 

Con la presente sono a comunicarLe che - diversamente da quanto avevo inteso

- la Sig.ra xxx non è stata autorizzata dal Condominio, in sede

assembleare, all'installazione in facciata dell'unità esterna del

condizionatore.

Avendo inoltre ricevuto dai condomini pareri contrari rispetto al

posizionamento in esterno dei motori, nonché la richiesta di porre

l'argomento all'Odg della prossima Assemblea, Le consiglio di non procedere

all'installazione onde evitare di esporsi a probabili azioni giudiziali

promosse dal Condominio.

 

Restando a disposizione, porgo cordiali saluti.

-----Messaggio originale-----

 

Oggetto: R: INSTALLAZIONE CLIMATIZZATORI VIA xxx

 

Gentile Studio xxx in merito sua comunicazione di ieri circa l'impianto

di condizionamento, le allego una lettera che prego di voler girare anche ai

Sig.ri Condomini.

In suddetta lettera oltre a porre, naturalmente le mie scuse, ho avanzato

delle proposte in modo da venire in contro alle esigenze di tutti e di

arrecare il minor disturbo possibile.

Attendo inoltre in tempi brevi il verbale di assemblea in cui la signora del

piano terra veniva autorizzata ad installare il motore esterno in essere.

Ho bisogno di sapere nel brevissimo termine se i sig.ri vogliono farmi

spostare il foro di uscita dei cavi di alimentazione del motore più in

basso, in modo da poter provvedere immediatamente all'adeguamento da voi

richiesto (gli operai addetti devono chiuderlo entro Venerdì 9 ).

 

Posso installare 2 motori esterni le cui dimensioni sono 80Lx54H oppure un

unico motore dimensioni 88Lx63H, i motori verranno dipinti dello stesso

colore della facciata.

 

Certo della sua collaborazione, porgo i migliori saluti.

 

Mi serve fare una diffida per ottenere il regolamento se nn trovassi nessun condomino disponibile?

Il regolamento te lo deve fornire l'amministratore firmato da lui, chiedi un appuntamento e chiedi la copia, se non è contrattuale, come prevedo, non possono ne vietare ne condizionare l'installazione alla volontà dell'assemblea, se invece è contrattuale, deve essere ben specificato o il divieto oppure l'assenso assembleare

L'amministratore mi sembra un bel filone...

Dowhile, gli umori dei tuoi co-condomini ed il regolamento condominiale "quasi fantasma", le percepisco come inutili distrazioni per distoglierti dalla tue esigenze.

Già mi assale un ironico sorriso nel momento in cui serve consultare il RdC e... guarda caso!, il RdC è monco della pagina cruciale: è' una coincidenza che porta inevitabilmente a pensar male. Soprattutto una barzelletta che non fa ridere.

 

Ma andiamo alla sostanza.

Se qualcuno ha una medesima opera in essere da ben 5 anni, non me ne frega un baffo se quell'opera sia stata o meno autorizzata, od ancora se quell'opera sia in linea o in contrasto col RdC: c'è il precedente che racconta che quell'opera è stata condominialmente accettata visto che per cinque anni nessuno ha fiatato.

Ne consegue che se non è stata ritenuta abnorme quella installazione, non lo sarà neppure la tua: una regola, se proprio vogliamo esser puntigliosi, o vale per tutti o non vale per nessuno.

 

Inoltre, ed è fatto sostanziale, sul decoro non sarà certo una misera delibera assembleare a dirimere la querelle; qualora l'amministratore ed i condòmini tutti avessero perso la memoria gliela puoi sempre rinfrescare tu: solo un giudice può sentenziare nel merito.

Quindi, al tuo posto, rilancerei con l'amministratore: io piazzo la mia u.e. come programmato; a voi la scelta di citarmi in giudizio.

E devi anche sapere che negli ultimi anni i giudici sul decoro sono diventati molto malleabili; intervengono e sentenziano a sfavore solo quando il decoro archittettonico e seriamente compromesso. Qualche unità esterna di condizionatori, qualche persiana di colore differente, o anche difformità nei teli da sole o negli infissi, sono considerate ormai sottigliezze trascurabili e non degne di considerazione. Per avere grane con questi particolari il tuo appartamento dovrebbe essere in un edificio con rilevanza storica o sotto vincolo paesaggistico o delle Belle Arti ....

Sera, se l'amm.re ostacola alla richiesta, potresti andare all'ufficio competente dove vengono depositati gli atti.

Ma di ciò che fa l'amministratore in tutta sincerità non mi interessa una beata !

E' lo stato di fatto condominiale, che mi autorizza a procedere nella medesima modalità già attuata da altra persona e senza opposizione condominiale.

Fine della storia.

Qual' è l'ufficio competente?

Vi allego una foto della facciata, quello verniciato in rosso è una simulazione del motore, quello di sotto è quello della signora del piano terra. Un altra domanda: c'è un limite di distanza dalla soglia della mia finestra,, da qualche parte ho letto 3 mt in verticale o appiombo... quello della signora di sotto misura 2,18 mt dalla soglia della mia finestra.

 

--img_rimossa--

Qual' è l'ufficio competente?

Vi allego una foto della facciata, quello verniciato in rosso è una simulazione del motore, quello di sotto è quello della signora del piano terra. Un altra domanda: c'è un limite di distanza dalla soglia della mia finestra,, da qualche parte ho letto 3 mt in verticale o appiombo... quello della signora di sotto misura 2,18 mt dalla soglia della mia finestra.

 

--img_rimossa--

La distanza minima sono 75 cm art 906 cc

Ora con la foto si vede bene il motore dell'altra condomina, e l'amministratore farebbe bene a starsene zitto e non impedirti con scuse assurde l'installazione

La distanza minima sono 75 cm art 906 cc

Ora con la foto si vede bene il motore dell'altra condomina, e l'amministratore farebbe bene a starsene zitto e non impedirti con scuse assurde l'installazione

Grazie Tullio per il tempo che mi dedichi! so che rompo eh..

Io ho trovato questo

 

Distanze per i motori dei condizionatori sulle pareti esterne:

Per l'installazione di un impianto di climatizzazione è necessario il rispetto delle distanze in verticale o in appiombo, di cui all'articolo 907 del Codice civile. Secondo questa norma, se si vuole appoggiare la nuova costruzione al muro in cui esistono vedute dirette od oblique, essa deve arrestarsi almeno a tre metri sotto la loro soglia.

Il contenzioso sul punto è tuttavia assai meno consistente e può riguardare i condomini dei piani soprastanti per la violazione della distanza di 3 metri in verticale misurati dalla soglia della finestra o dei terrazzi del piano superiore.

A questo proposito si tenga presente che, agli effetti del rispetto delle distanze verticali, per costruzione deve intendersi non solo il manufatto in mattoni e cemento, ma qualsiasi opera di qualsiasi specie che ostacoli l'esercizio della veduta (si vedano, ad esempio, le sentenze della Cassazione del 17/05/1955, n. 1445 e del 22/11/1955, n. 12907).

 

http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=14183

 

Perche applicano il 907 e tu il 906 che differenza c'è^?

Procedi come programmato: nessuno riuscirà a farti rimuovere l'unità esterna.

Grazie Albano ho visto che sei bolognese anche te! Speriamo in bene! Non mi va di passare anni ad aspettare la sentenza di un giudice!

L'amministratore ed i tuoi co-condomini ci stanno solo provando, ma non ti citeranno mai: sanno benissimo che farebbero una figura peregrina buttando via anche un sacco di soldi.

Un altra domanda ci sono limiti all'ingombro del motore? Ovvero vorrei climatizzare quattro stanze.. un motore quadri occupa la bellezza di 88cm x 80cm contro gli 88xcm x 63cm di un trial, credete che sia esagerato? Ho paura che un vedendo un ingombro del genere decida che abbia esagerato.

Per quanto a mia conoscenza, no.

E' poi una differenza di pochi centimetri che potrebbe assumere una rilevanza a livello del suolo, nel senso che qualcuno potrebbe cozzarci contro infortunandosi, ma questo non è il tuo caso.

Perche applicano il 907 e tu il 906 che differenza c'è^?
Io prendo a riferimento l'art 906 cc perchè la posa in opera e ingombro del motore del climatizzatore è molto simile ad una canna fumaria, e per questa c'è giurisprudenza;

 

In applicazione dell'art. 906 Cod. civ., la distanza legale per la collocazione di una canna fumaria sul muro perimetrale comune, ad opera di uno dei condomini, non può essere inferiore a 75 centimetri dai più vicini sporti dei balconi di proprietà esclusiva degli altri condomini. Non è, però, consentito al condomino installare sul muro predetto - pur con l'osservanza delle distanze legali - canne fumarie che, per la loro dimensione o per la loro ubicazione riducono in modo apprezzabile la visuale di cui altri condomini usufruiscono dalle vedute situate nello stesso muro perché, diversamente, l'installazione costituirebbe innovazione eccedente i limiti segnati dall'art. 1102 Cod. civ., in relazione sia alla struttura del muro sia alla volontà dei condomini ed all'uso della cosa comune in concreto fatto da costoro. (Cass. civile, sez. II del 08-04-1977, n. 1345)

Ciao a tutti oggi c'è stato un aggiornamento :

L'amministratore mi ha mandato un email dove mi avvisa che è in procinto di convocare un assemblea condominiale. Non ho ancora l' odg di questa e non ho nemmeno ancora la 2a pagina del regolamento che potrebbe indicare informazioni utili riguardo a divieti, norme, ecc. tutto quello che ho è in questo file

 

--link_rimosso--

 

A tal proposito mi chiedo : Ma si può senza un regolamento completo convocare un assemblea straordinaria e dettare legge su come e in che modo ci si possa esprimere sull' installazione di un climatizzatore? E se il regolamento ne permette l'installazione? E se invece lo impedisce salvo la decisione della maggioranza, di un terzo, di un quinto, all'unanimità?

In questa assemblea sarà lecito indire una votazione per decidere se posso o meno installare un unità esterna (e la signora di sotto mantenerla) o l'assemblea deve essere solo impostata su come loro vogliano che io installi questo condizionatore (modalità dimensioni, posizione)?

×