Vai al contenuto
artur

Installazione ascensore e rifacimento balconi

buonasera, ieri nel condominio dove abita mio padre si è svolta l'assemblea e una famiglia che abita al secondo piano e che ha (veramente è della moglie) un altro appartamento al terzo dove abita la figlia hanno chiesto l'installazione dell'ascensore. mio padre ha già detto che lui nn è d'accordo all'installazione e che vuole una verifica della stabilità del fabbricato visto che il palazzo è una vecchia costruzione in tufo che risale agli anni '50 e che già sostiene il peso di un tetto in cemento armato realizzato da uno scellerato direttore dei lavori-ingegnere-proprietario della ditta che ha provveduto ai lavori di rifacimento nonchè stesso proprietario che ha chiesto oggi l'installazione dell'ascensore.

volevo sapere se per l'installazione dell'ascensore è necessaria una certa maggioranza e se rientra nella tipologia delle innovazione, visto che nel palazzo nn sono presenti disabili o portatori di handicap?

è possibile chiedere un impianto esterno, visto che si ha a disposizione un gran cortile condominiale e che l'impianto che vogliono realizzare andrebbe a finire d'avanti la porta dei miei genitori, togliendo luce e spazio? oltre a mio padre nn sono d'accordo altri due condomini, la vicina e la famiglia del piano di sopra che nn si sono presentati alla riunione.

nella stessa riunione è stato detto che è stato rifatto (?) il sottobalcone del secondo piano (nn quello su mio padre ma quello dell'altro lato) e che devo contribuire tutti i condomini alla spesa. a me sembra di no, perchè ci troviamo di fronte ad un balcone aggettante , che gli appartamenti che sono al primo piano nn hanno balconi ma solo finestre e che ogni lato del palazzo è separato dall'altro in maniera netta

grazie per l'aiuto

Confermo la maggioranza dell'art.1136cc.com.V°.Per il dove istallare l'ascensore chiedete un parere tenico di un perito,però l'ultima decisione spetta all'assemblea.

 

Parapetto e pavimento,la spesa è privata.Tutto il resto è spesa condominiale,

 

1 saluto

Scusa,ma nel primo link,non mi hai mandato una foto di un balcone con le persiani verdi? Ebbene è considerato un balcone d'epoca e decorativo...

Frontalini, pilastrini e parte sottostante la soletta sono beni comuni a tutti

Trib. civ. Milano, sez. VIII, 28 aprile 2005

 

I balconi aggettanti costituiscono il prolungamento accidentale della corrispondente unità immobiliare ed appartengono al proprietario di questa, mentre gli elementi decorativi della parte frontale ed inferiore (frontalini, pilastrini e parte sottostante la soletta) si devono considerare beni comuni a tutti, quando si inseriscano nel prospetto dell'edificio e contribuiscano a renderlo esteticamente gradevole.

×