Vai al contenuto
lainate8

Inquilino con insoluti

Buona sera a tutti, vorrei sottoporre alla Vostra attenzione la problematica di seguito riportata e valutare con Voi le possibili soluzioni:

 

una mia conoscente ha dato in affitto un suo appartamento ma l'inquilino è da 2 anni che non paga il canone mensile e quindi le utenze( gas e luce) che paga invece il proprietario perchè a lui intestate;

 

puo' il proprietario dell'unità immobiliare inviare richiesta di chiusura contratti utenze?

 

cosa si puo' fare per invitare l'inquilino a pagare onde evitare altre azioni?

 

Grazie e buona serata a tutti.

 

Luca

Il proprietario può richiedere lo sfratto per morosità, è meglio sentire un legale.

Non credo si possa chiudere le utenze specialmente l'acqua che è essenziale.

Soprattutto con una u.i. ad uso civile abitazione, è vivamente sconsigliato chiudere le utenze, anche se il conduttore risulta moroso sia per il canone di locazione che per le utenze: si può esser dichiarati rei di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e danneggiamento...

--link_rimosso--

 

Con due anni di scoperti sul groppone (e relative tasse pagate sull'introito non incassato), cosa sta ancora aspettando la proprietaria per affidarsi ad un legale per attivare la procedura dello sfratto per morosità ?!?!

Tanto da lì deve obbligatoriamente passare... sia per espellere il conduttore, sia per rientrare in possesso del suo immobile, sia per bloccare la tassazione su di una locazione che non produce reddito effettivo.

  • Confuso 1

Ringrazio tutti coloro che al momento mi hanno aiutato; di grande aiuto la risposta di Albano59, mi ha chiarito un po' di perplessità!!!!!

Grazie a tutti .

Ma questo è tutt'altra cosa, con chiudere le mie utenze.

quella era una " ripicca".

Soprattutto con una u.i. ad uso civile abitazione, è vivamente sconsigliato chiudere le utenze, anche se il conduttore risulta moroso sia per il canone di locazione che per le utenze: si può esser dichiarati rei di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e danneggiamento...

--link_rimosso--

 

Con due anni di scoperti sul groppone (e relative tasse pagate sull'introito non incassato), cosa sta ancora aspettando la proprietaria per affidarsi ad un legale per attivare la procedura dello sfratto per morosità ?!?!

Tanto da lì deve obbligatoriamente passare... sia per espellere il conduttore, sia per rientrare in possesso del suo immobile, sia per bloccare la tassazione su di una locazione che non produce reddito effettivo.

Anche nel caso di Lainate8 sarebbe una ripicca: ti taglio le utenze perché sono 2 anni che non mi paghi nulla.

 

Caro Giani Ges, la sostanza non cambia... te lo dico e ti riconfermo quanto sopra in veste di locatore: in una abitazione ad uso civile il locatore non può permettersi di tagliare alcuna utenza al conduttore, anche se le utenze sono intestate al locatore.

L'acqua e riscaldamento sono autentici tabù inviolabili nei casi di abitazioni.

Ove risiedo invece siamo riusciti a tagliare solo il riscaldamento condominiale ad un condòmino moroso solo perché è un ufficio. Così anche per questo particolare caso ho scoperto che qualora si procedesse a pignoramento mobiliare l'ufficiale giudiziario gli lascerebbe comunque una scrivania carta e penna, affinché l'ufficio possa disporre dei mezzi minimi per produrre reddito....

qualora si procedesse a pignoramento mobiliare l'ufficiale giudiziario gli lascerebbe comunque una scrivania carta e penna, affinché l'ufficio possa disporre dei mezzi minimi per produrre reddito....

Ahh, ahhh, noi Italiani siamo forti...

@albano59 : dici che acqua e riscaldamento sono inviolabili ma l'energia elettrica allora si può chiudere?!? Senza l'energia elettrica non hai il frigorifero e la caldaia non funzionerebbe neppure.

il punto è che non serve chiudere le utenze.

E' un dispetto, ti taglio le utenze e tu te ne vai.

Possibile, ma a sto punto anche l'inquilino fa la ripicca e magari se ne va ma non ti consegna le chiavi. Cosi devi fare tutta la procedura di sfratto e accesso con l'ufficiale giudiziario per rientrare in possesso dell'immobile

Non si aspettano due anni senza agire con uno sfratto, se chiaramente non si vuole fare beneficenza al conduttore

Sul fatto che l'amico lainate8 sia in ritardo non ci sono dubbi.

 

La questione però a mio avviso è un'altra. Se io posso (potessi?) tagliare le utenze per costringere il moroso ad andarsene in fretta vengo già ripagato dal fatto che rientro in possesso prima del mio immobile. Sicuramente avrò maggiori costi ma l'importante credo sia "girare pagina" il più in fretta possibile.

Sul fatto che l'amico lainate8 sia in ritardo non ci sono dubbi.

 

La questione però a mio avviso è un'altra. Se io posso (potessi?) tagliare le utenze per costringere il moroso ad andarsene in fretta vengo già ripagato dal fatto che rientro in possesso prima del mio immobile. Sicuramente avrò maggiori costi ma l'importante credo sia "girare pagina" il più in fretta possibile.

non è detto

perchè il moroso va via ma non ti consegna le chiavi e tu per entrare in possesso dell'immobile devi fare tutta la procedura di sfratto, fino a che l'ufficiale giudiziario ti immetta nel possesso.

Perchè entrare cambiando le serrature sarebbe violazione del domicilio dell'inquilino.

Mmmmm..... ma se tu cambi le serrature e dici che ti sono state consegnate dal moroso che cosa potrà mai succederti?

 

Sarà la parola di un farabutto contro la tua? Lui, se ha voglia di perdere tempo, dirà che la sua chiave non apre più la porta mentre tu dirai che è tutto falso, che ti ha consegnato le chiavi di persona per poi mettere assieme questa farsa... Come va a finire?

Va a finire che se tu non disponi del verbale di riconsegna da esibire è sempre la parola dell'uno contro quella dell'altro.

Anzi l'inquilino ha ancora un contratto valido (o chiuso da poco) e le chiavi che non aprono più l'appartamento, mentre il proprietario non ha il verbale di riconsegna, ma ha le chiavi che aprono l'appartamento.

Situazione molto troppo ambigua...

La soluzione è semplice. L'inquilino ti paga le utenze intestate a te? Tu non hai i soldi per pagare le relative bollette! Le aziende fornitrici provvederanno al distacco per morosità. Sono loro a tagliare le utenze, non tu.

Pessima idea permettimi

 

Se le utenze sono intestate al proprietario e questi non paga, è vero che l'ente gestore puo' staccare, ma mica rinuncia a incassare. Farà azione di recupero all'intestatario delle bollette.

Così il nostro proprietario pagherà con interresi e spese tutte le spese di utenze...

 

cambiare serratura è PESSIMA idea altrettanto, come detto infatti..la riconsegna di chiavi va VERBALIZZATA.. non si tratta di parola di X contro Y ma di carta canta.

Se si andasse sulla parola, si crederebbe all'inquilino perchè ha il contratto in essere.

 

I consigli giusti qui sono stati dati. Se poi uno vuole farsi giustizia da se e correre i rischi di pagarne le conseguenze si accomodi, ma non vada in allora ad invocare il fatto che al giustizia non è giusta.

La legge qui c'è e difende il proprietario ma solo se questi la mette in moto.

Cara SisterofNight, quello che tu affermi e' vero ma è teoria. In pratica è diverso. Io avevo un inquilino moroso, gli ho fatto causa, l'ho vinta, ho pagato le spese legali che mi dovrebbe lui. Non paga il suo debito e vive felice e contento. Potrei pignorare ma cosa? Questo non e' pignorabile quello neanche, intanto lui ha un i Phone che io on ho e mi ride pure in faccia.

Non nascondo che di fronte a certe situazioni vorresti che fosse in vigore la legge del taglione

Beh... concordo con pzeta, la giustizia sicuramente esiste ma è troppo lenta e pro-conduttore : basta riferirsi ai paesi migliori di noi per verificare che gestiscono la cosa in maniera molto più efficiente.

 

Comunque un pò di furbizia allora non guasterebbe... Il problema è verbalizzare la riconsegna delle chiavi?!? Alla firma del contratto di locazione si fa già firmare il foglio di riconsegna delle chiavi senza mettere la data... TUTTO RISOLTO?

1) la giustizia sicuramente esiste

2) ma è troppo lenta

3) e pro-conduttore

4) basta riferirsi ai paesi migliori di noi per verificare che gestiscono la cosa in maniera molto più efficiente.

1) Vero

2) Vero

3) Vero

4) Quindi ??? Elimini le leggi e/o il legislatore ? Poi fai il contratto secondo la legislazione statunitense svizzera o del Burkina Faso ?! ...perché io per i miei contratti preferirei invece seguire il codice degli Emirati Arabi Uniti !

Comunque un pò di furbizia allora non guasterebbe... Il problema è verbalizzare la riconsegna delle chiavi?!? Alla firma del contratto di locazione si fa già firmare il foglio di riconsegna delle chiavi senza mettere la data... TUTTO RISOLTO?

:censored: :censored: :censored:

hai presente il lavoratore dipendente che alla firma dell'assunzione gli facevano e forse ancora in certi contesti gli fanno firmare pure le sue dimissioni in bianco e senza data ?

Salve a tutti Ho un problema Ho affittato un appartamento con contratto transitorio ad uso abitativo ora il contratto è in scadenza e l'inquilino mi dice di non voler lasciare l'appartamento in quanto sul contratto c'è scritto soltanto il motivo della transitorietà ma nulla ho allegato all'epoca al contratto per giustificare tale transitorietà quindi il suo avvocato sostiene che il contratto si debba trasformare in natura ordinaria. Perlopiù mi ha scritto che siccome il contratto è stato registrato Per una somma inferiore a quanto effettivamente mi veniva corrisposto e le ricevute che ho rilasciato sono della somma Superiore mi chiede la restituzione dei canoni pagati in più se il contratto lo trasformò in un ordinario evita di andare in giudizio per riavere questi canoni cosa mi conviene fare restituirgli gli importi avuti in più e andare in giudizio per verificare la durata del contratto o Conviene far diventare il contratto un 4 + 4 senza ricorrere in giudizio all'epoca è stato fatto un errore e non vorrei pagare troppo Vorrei trovare una soluzione Bonaria. Ma nel contratto transitorio c'è l'obbligo di allegare la documentazione che attesti la transitorietà non basta scrivere il motivo grazie a chi mi risponderà

Mi rendo conto che tendi al disperato, ma invece di rialzare tante discussioni sarebbe stato sufficiente e più immediato aprirne una tua.

 

Comunque hai contribuito in maniera determinante alla riuscita di un magnifico fritto misto, dove il fritto misto sei proprio tu.

L'inquilino è nel giusto su tutti gli argomenti proposti: a te la scelta se combattere per perdere o ripiegare in ritirata.

......... a te la scelta se combattere per perdere o ripiegare in ritirata.

Ciao, saggio consiglio!!!!!

scusate non sapevo di poter aprire nuova discussione. ho proceduto a crearne una nuova. scusate ancora

l ultima mensilità non mi é statalismo corrisposta potrei procedere allo sfratto per morosità?

×