Vai al contenuto
Antipodi

Inquilini ospiti, intestazione utenze e residenza

Ciao a tutti,

sto per trasferirmi in un nuovo appartamento in affitto con altri 2 miei amici, il proprietario dell'immobile però ha richiesto un solo intestatario dell'affitto.

Una volta scelto l'intestatario, gli altri 2 inquilini possono registrare a loro nome delle utenze?

Visto che poi tutti e 3 vorremmo cambiare residenza, possiamo farlo regolarmente?

Occorre preventivamente registrare i 2 inquilini come ospiti?

"Una volta scelto l'intestatario, gli altri 2 inquilini possono registrare a loro nome delle utenze?" - SI

"Visto che poi tutti e 3 vorremmo cambiare residenza, possiamo farlo regolarmente?" - Certamente

"Occorre preventivamente registrare i 2 inquilini come ospiti?" - Poichè il contratto è registrato solo a nome di uno dei tre per lui la dichiarazione di cessione di fabbricato e assolta automaticamente in fase di registrazione del contratto stesso all'AdE. Per gli altri due inquilini, tu e il tuo amico, il conduttore che compare a contratto dovrà presentare per ognuno di voi denuncia di cessione fabbricato (nel vostro caso di parte del fabbricato) all'autorità locale di pubblica sicurezza.

Oltre a ringraziarti vorrei fare un'altra domanda (magari molto stupida,ma meglio togliere ogni dubbio):

la denuncia di cessione fabbricato comporta dei costi aggiuntivi per noi coinquilini? Non intendo in termini di presentazione della stessa, ma di tasse future "extra" da pagare, o qualche documentazione da dichiarare.

Nessun costo aggiuntivo. E' un obbligo da rispettare per fare in modo che le autorità di pubblica sicurezza sappiano chi, al di fuori del nucleo familiare del proprietario/conduttore, dimora all'interno dell'appartamento.

Tale obbligo vale per soggiorni superiori ai 30 gg per cittadini italiani o di stati membri della comunità europea, per qualsiasi durata per cittadini extracomunitari. La denuncia va presentata entro le 48 ore.

Ciao a tutti,

dichiarazione di cessione di fabbricato fatta! (come motivazione hanno indicato "comodato d'uso")

Stavo procedendo con le pratiche per effettuare il cambio di residenza e ho da compilare il modulo in allegato al quale però non so cosa indicare in quanto, oltre ad andare in questura per la cessione di fabbricato, non abbiamo fatto altro.

Abbiamo saltato qualcosa?

Qualcuno sa dirmi come/cosa devo compilare?

cambio di residenza.JPG

Nessun costo aggiuntivo. E' un obbligo da rispettare per fare in modo che le autorità di pubblica sicurezza sappiano chi, al di fuori del nucleo familiare del proprietario/conduttore, dimora all'interno dell'appartamento.

Tale obbligo vale per soggiorni superiori ai 30 gg per cittadini italiani o di stati membri della comunità europea, per qualsiasi durata per cittadini extracomunitari. La denuncia va presentata entro le 48 ore.

In realta' lo scopo della dichiarazione di cessione fabbricato non e' sapere chi ci abita ma chi e' il titolare della detenzione del immobile . ( fatta ai fini anterrorismo) invece nel caso di extracomunitari in aggiunta ad eventuale cessione fabbricato occorre dichiarazione di ospitalita' in cui indicare tutti i cittadini extracomunitari che soggiornano a qualsiasi titolo ( ai fini immigrazione clandestina ).

Quindi detta cessione fabbricato va fatta non perche' sono estranei al nucleo familiare ma perche' nei loro confronti viene ceduta ad uso esclusivo per un tempo superiore una parte dell' immobile . ( ogni coinquilino avra' una sua stanza a suo esclusivo uso , quindi pubblica sicurezza deve conoscere il detentore di quella parte dell'immobile . Se tutto resta nella completa disponibilita' del inquilino firmatario del contratto nessuna dichiarazione è dovuta , in quanto manca la cessione .

In realta' lo scopo della dichiarazione di cessione fabbricato non e' sapere chi ci abita ma chi e' il titolare della detenzione del immobile . ( fatta ai fini anterrorismo) invece nel caso di extracomunitari in aggiunta ad eventuale cessione fabbricato occorre dichiarazione di ospitalita' in cui indicare tutti i cittadini extracomunitari che soggiornano a qualsiasi titolo ( ai fini immigrazione clandestina ).

Quindi detta cessione fabbricato va fatta non perche' sono estranei al nucleo familiare ma perche' nei loro confronti viene ceduta ad uso esclusivo per un tempo superiore una parte dell' immobile . ( ogni coinquilino avra' una sua stanza a suo esclusivo uso , quindi pubblica sicurezza deve conoscere il detentore di quella parte dell'immobile . Se tutto resta nella completa disponibilita' del inquilino firmatario del contratto nessuna dichiarazione è dovuta , in quanto manca la cessione .

Ti ringrazio per la delucidazione ma, da grandissimo ignorante quale sono in materia, alla fine della fiera, che devo fare?

Ai fini della cessione di fabbricato nulla visto che e' stata fatta .

 

- - - Aggiornato - - -

 

Per il modulo per la residenza crocetta sul punto 3 e indicare estremi del contratti di locazione . I tuoi coinquilini sui loro moduli indicheranno punto 6 dichiarando comodato d'uso verbale.

Tutto chiaro,thanks!

Un'ultima cosa, in altre discussione mi è sembrato di capire che dovevamo anche inviare della documentazione all'agenzia delle entrate. Ho capito male?

Purtroppo hanno respinto la richiesta di cambio di residenza ad uno dei ragazzi non intestatari del contratto d'affitto (quelli che hanno indicato il punto 6 indicando "comodato d'uso verbale").

Mi hanno rigirato il modulo (dopo 1 mese -.-) con una freccia indicante il punto 1...e nient'altro -.-

 

Lunedì andrò in comune a chiedere spiegazioni, non ho la più pallida idea di cosa significhi.

Idee?

non capisco il motivo di diniego all'iscrizione di residenza ,visto che in realta' il titolo abitativo non c'entra nulla con la residenza . di solito detto modulo serve ai fini istat e non tanto ai fini dell'iscrizione anagrafica .

 

 

 

pero ' effettivamente in virtu' del DL 47/2014 Art. 5 le cose sono cambiate (ovvero prima era possibile ottenere residenza anche senza avere titolo abitativo)

 

 

Lotta all'occupazione abusiva di immobili

 

1. Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non puo'

chiedere la residenza ne' l'allacciamento a pubblici servizi in

relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di

tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge.

Purtroppo hanno respinto la richiesta di cambio di residenza ad uno dei ragazzi non intestatari del contratto d'affitto (quelli che hanno indicato il punto 6 indicando "comodato d'uso verbale").

Mi hanno rigirato il modulo (dopo 1 mese -.-) con una freccia indicante il punto 1...e nient'altro -.-

 

Lunedì andrò in comune a chiedere spiegazioni, non ho la più pallida idea di cosa significhi.

Idee?

in realta' deve andarci il ragazzo a cui non hanno concesso la residenza .

in realta' deve andarci il ragazzo a cui non hanno concesso la residenza .

Lo so,sono io uno il ragazzo a cui hanno respinto la residenza 😂

sara' l'ufficio anagrafe che ti indichera' il motivo del diniego alla residenza .

"Epopea" finita!

 

Nel caso qualcuno voglia richiedere residenza a Roma e si trova nella mia stessa condizione, ecco cosa occorre fare:

- Spuntare l'opzione 2 e indicare i dati del contratto d'affitto, in calce indicare nome/cognome dell'intestatario del contratto

- Spuntare l'opzione 6 e indicare "comodato d'uso gratuito in quanto amico dell'intestatario del contratto di locazione" (me l'ha dettato l'impiegata, molto gentile/disponibile/simpatica...e anche una bella signora 😜

×