Vai al contenuto
marzia02112007

Innaffiare giardino condominiale ( ... non allagarlo)

Salve a tutti,

Anche quest'anno per tutto il periodo estivo, il portiere del mio stabile innaffia il giardino condominiale a giorni alterni. Il problema e' che più che innaffiarlo lui lo allaga letteralmente! Si creano fango e pozzanghere ovunque, oltre allo spreco di acqua pazzesco, si aggiunge il pagamento del portiere che in 2 ore di lavoro porta a casa 22euro/ora! Voi cosa fareste al posto mio per far cessare questa esagerazione? Vi ringrazio già da ora per l' aiuto.

In assemblea decidete l'assunzione di un giardiniere e di non far fare lavori al portiere di cui non è capace.

o seguite il consiglio di tux, oppure avvisate il portiere che in mezz'ora deve bagnare il giardino quindi, meno tempo, meno acqua e meno soldi!

Se avete già un portiere, cercate di non spendere altri soldi per un giardiniere, sempre se il portiere è capace, regolamentare la sua attività nel regolamento condominiale, può essere un'idea.

Gli farei vedere l'ordinanza comunale sulla lotta alle zanzare dove si parla anche di evitare i pantani.

Gli si dice che qualche condomino vuole avvisare l'ufficio preposto e che siccome ci sono delle sanzioni monetarie, potrebbero essere girate a lui.

Forse la smetterà.....

 

Dall'Ordinanza:

 

http://www.google.it/?gws_rd=cr&ei=AIctUrTYOI2u4QSA0IDgDg#psj=1&q=comune+di+milano+ordinanza+zanzare

 

"......di mantenere le aree libere da sterpaglie, rifiuti o altri materiali che possano favorire il formarsi di raccolta d’acqua stagnanti;"

 

poi anche:".....di curare il perfetto stato di efficienza di tutti gli impianti idrici allo scopo di evitare raccolte, anche temporanee, di acqua stagnante"

 

E sono ordini, non consigli.

 

Sanzioni:

"La sanzione per l'inosservanza alle presenti norme, prevista dall'art. 1 delle Norme Finali del Regolamento Locale d'Igiene, è determinata in

un minimo di Euro 150,00 ed un massimo di Euro 500,00. Il Corpo di Polizia Locale di Milano, l’ASL – Città di Milano e chiunque altro spetti

in base alle disposizioni vigenti in materia, cureranno l'osservanza del presente provvedimento."

 

Ciao

Se avete già un portiere, cercate di non spendere altri soldi per un giardiniere, sempre se il portiere è capace, regolamentare la sua attività nel regolamento condominiale, può essere un'idea.
Dipenderà dal contratto, se è compreso l'innaffiamento del giardino lo deve fare altrimenti no.

Vedi quì un topic a tema;

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/mansioni-del-portiere-24818/

Sanzioni:

"La sanzione per l'inosservanza alle presenti norme, prevista dall'art. 1 delle Norme Finali del Regolamento Locale d'Igiene, è determinata in

un minimo di Euro 150,00 ed un massimo di Euro 500,00. Il Corpo di Polizia Locale di Milano, l’ASL – Città di Milano e chiunque altro spetti

in base alle disposizioni vigenti in materia, cureranno l'osservanza del presente provvedimento."

Purtroppo nel caso a pagare sarà il condominio.

Certo, nell'ipotesi, a pagare inizialmente sarebbe il condominio, ma se si tratta di mancanza del portiere, potrebbe essere chiamato a risarcire.

 

In ogni caso "il piano" si basava più sull'effetto deterrente della storia da far giungere all'orecchio del portiere.

Aggiungo che sarebbe il caso lo faccia l'amministratore, con la sola avvertenza che a prospettare a quest'ultimo ordinanza e questione servirebbe un condomino che reciti la parte del poliziotto cattivo. Ovvero seriamente incavolato e motivato a chiamare i vigili.

 

Che tocca fà!

Sono sempre dell'avviso che se il portiere non sa fare una cosa è meglio che non ci metta mano o che impari, se è previsto l'innaffiamento, lo si esonera oppure lo si istruisce per bene.

Sicuramente. Quello che scrivi tu (intervento minimo), vale in caso di persona recettiva. Quello che scrivo io, in caso di persona meno recettiva.

×