Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Suamy

Inizio ad avere paura!

Non abbiamo voluto votare come voleva la signora del piano superiore.Lei ha iniziato a camminare con gli zoccoli per casa,ma non solo a camminare,salta,sbatte gli zoccoli per terra anche a tarda ora.L'altro giorno stavo ascoltando musica alle 17:30 con lo smartpad che ha un volume basso lei ha iniziato a saltare con i tacchi dove stavo io.Poi mia mamma ha spostato una cosa,lei ha sentito si è alzata dal letto e ha iniziato a camminare per tutta la casa come 'un soldato' e quando entrava nelle camere da letto sbatteva lo zoccolo forte.Stamattina ci siamo svegliati,dovevano stendere i panni e non abbiamo potuto perché aveva steso i panni gocciolanti e di lungo che coprivano tutta la lunghezza del nostro balcone.L'altro giorno è venuta con la madre fuori alla nostra porta e hanno iniziato a inveire contro di noi e tutto il palazzo,a minacciare l'amministratore.Mi chiedo cosa ci dobbiamo aspettare che farà per suscitare una nostra reazione 'se non reagiamo'?Ci possiamo cautelare in qualche modo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao

 

l'amministratore è intervenuto ? Da quanto descrivi sembra un disagio principalmente te perchè abiti sotto, ma anche tutto il condominio. Se è così, è opportuno segnalare la cosa anche se poi si ottiene poco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Da fastidio a tutti,ma nessuno interviene perché attendono sempre che intervenivano noi che abbiamo i maggiori disagi perché stiamo sotto.Con gli amministratori la signora ha litigato,la causa scatenante è che ha avuto un ingiunzione di pagamento non votata dall'assemblea e nella successiva assemblea mio padre non ha partecipato e ha dato la delega agli amministratori che lei voleva 'togliere',da quel momento,circa un mese,continue provocazioni,ci sta distruggendo proprio a livello mentale,perché sappiamo che se non rispondere o alle provocazioni come lei vorrebbe,andrà sempre oltre,non è più nemmeno il problema dei rumori ma proprio la paura...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L’escalation sarebbe bene evitarla sempre ... non porta a nulla, è semplicemente un’escalation che diventa sempere più pesante.

 

Nel tuo post ravvedo due gravi inesattezze normative. La prima: l’amministratore non ha bisogno di alcuna delibera assembleare per agire contro i morosi perchè fa parte delle attribuzioni derivanti dal suo mandato; l’amministratore avrebbe dovuto dirlo alla signora e fare il “parafulmine”fino in fondo ... La seconda: l’amministratore in nessun caso può ricevere deleghe assembleari, ai sensi dell’art. 67 dacc comma 5.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In primis voglio dire che io proprio per evitare un'escalation ho sopportato queste 'molestie' in silenzio.Sul punto 1 appunto noi questo abbiamo detto a loro,ma loro sostengono che non è possibile,sul punto due le dico che comunque è stata fatta una delega,adesso non so a chi sinceramente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mamma mia che gentaglia... Certe persone meriterebbero solo una manica di botte per insegnargli a stare al mondo. Ovviamente e' solo una inutile considerazione la mia, di consigli pratici non ne ho, purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
... sul punto due le dico che comunque è stata fatta una delega,adesso non so a chi sinceramente.
Scusa, ma se non lo sai tu che l'hai rilasciata, non possiamo saperlo neppure noi a chi l'hai consegnata per rappresentarti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Guarda che provvede mio padre perché è lui il proprietario...forse la delega è stata fatta ad una persona che penso aiuti l'amministratore...

 

- - - Aggiornato - - -

 

Mamma mia che gentaglia... Certe persone meriterebbero solo una manica di botte per insegnargli a stare al mondo. Ovviamente e' solo una inutile considerazione la mia, di consigli pratici non ne ho, purtroppo.

Lei quello vorrebbe...ma non ne vale la pena!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Guarda che provvede mio padre perché è lui il proprietario...forse la delega è stata fatta ad una persona che penso aiuti l'amministratore...!
Ok, almeno tuo padre saprà a chi ha dato la delega, l'importante è che non sia l'amministratore, il quale non può essere delegato, come detto da bilbetto al post #4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Bene nelle prime ore del 2018 la signora del piano superiore ha deciso di mettere da parte i tacchi,quanto durerà? In compenso ha steso le lenzuola fino a coprire quasi tutto il mio balcone,vabbe' meglio questo che i tacchi...ma mi chiedo se un lenzuolo dovessi rovinarsi impigliandosi per esempio in un infisso,sarebbe responsabilità mia?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
...ma mi chiedo se un lenzuolo dovessi rovinarsi impigliandosi per esempio in un infisso,sarebbe responsabilità mia?
Assolutamente NO, chi stende i panni non può arrogarsi il diritto di coprire parte del balcone dell’appartamento sottostante.

Esiste a tal proposito una sentenza del Giudice ci pace di Napoli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ok, almeno tuo padre saprà a chi ha dato la delega, l'importante è che non sia l'amministratore, il quale non può essere delegato, come detto da bilbetto al post #4

ciao

 

è vero che non si può dare la delega all'amministratore, e questa cosa,buona e giusta da una parte, è invece meno buona da altri punti di vista, per esempio nei condomini dove le cose procedono bene e tranquillamente, spesso si fa fatica a raggiungere i quorum costitutivi, mentre quando ci sono ruggini in atto, la partecipazione è corale (stranamente).

 

La regoletta imposta da un legislatore solo teorico ha scoperto l'acqua santa raccogliendo il parere di qualche malpensante a prescindere.

Alla bisogna, l'aggiramento legalmente è di una semplicità disarmante ( delega data ad un collaboratore, un amico, un condomino compiacente, ec....).

Quindi in pratica non ha cambiato nulla di fatto, salvo creare ulteriori problemi a chi opera in modo corretto e trasparente e confermare le opinioni dei malpensanti in merito agli amministratori di condominio, dove è vero che ci sono molti malandrini, ma ci sono anche molti corretti e trasparenti.

Per me infatti, la delega data all'amministratore era un atto di fiducia e riconoscimento del suo operato, nonchè spesso mezzo per permettere le delibere con ampi quorum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ciao

 

è vero che non si può dare la delega all'amministratore, e questa cosa,buona e giusta da una parte, è invece meno buona da altri punti di vista, per esempio nei condomini dove le cose procedono bene e tranquillamente, spesso si fa fatica a raggiungere i quorum costitutivi, mentre quando ci sono ruggini in atto, la partecipazione è corale (stranamente).

 

La regoletta imposta da un legislatore solo teorico ha scoperto l'acqua santa raccogliendo il parere di qualche malpensante a prescindere.

Alla bisogna, l'aggiramento legalmente è di una semplicità disarmante ( delega data ad un collaboratore, un amico, un condomino compiacente, ec....).

Quindi in pratica non ha cambiato nulla di fatto, salvo creare ulteriori problemi a chi opera in modo corretto e trasparente e confermare le opinioni dei malpensanti in merito agli amministratori di condominio, dove è vero che ci sono molti malandrini, ma ci sono anche molti corretti e trasparenti.

Per me infatti, la delega data all'amministratore era un atto di fiducia e riconoscimento del suo operato, nonchè spesso mezzo per permettere le delibere con ampi quorum.

Certo e sono d'accordo con te, tanto è vero che prima della modifica del Codice Civile con la legge 220/12 avvenuta il 18.06.13, molte volte ho affermato che se la delega è concessa all'amministratore non faceva altro che confermare la fiducia nello stesso, tra l'altro esistono delle sentenze che spesso avevo citato nei miei messaggi prima di quella data, p.es. Cassazione Sez. III n° 10566 del 19/7/02 - Cassazione civile , sez. II, 22 luglio 2002, n. 10683 - ma ora non più attuali visto il divieto di delega all'amministratore, non rimane che affermare Dura lex, sed lex

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

No,ha ricominciato con i tacchi,possibile non si possa fare niente contro questi continui 'dispetti'?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

No, non ci puoi fare nulla. Se non rispondere ai dispetti senza farti beccare o farci una chiacchierata ma rigorosamente a 4 occhi.

Nel caso delle lenzuola stese troppo in basso, sai com'è, si possono sporcare facilmente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

So che se è in atto un recupero crediti del condominio serva a ben poco, ma potrebbe essere utile per rispondere in via legale...anche se il procedimento venisse archiviato rimarrebbe la parte civile.

 

https://www.google.it/amp/s/www.investireoggi.it/fisco/camminare-casa-gli-zoccoli-anche-non-disturba-puo-condannato-al-risarcimento/amp/

 

Poi "hanno iniziato a inveire" cosa significa? minacce? ingiurie?

 

Iniziate per qualche giorno a registrare le molestie ricevute, orario delle stesse. Non per fare la denuncia, ma potrebbero servire in futuro.

 

La signora è in affitto o proprietaria?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Adesso mentre è a lavoro suona l'antifurto di continuo...è possibile che lo faccia apposta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

più probabile sia una cinesata. se spendi soldi per un antifurto non lo fai per dar fastidio, ma per proteggerti dai ladri, se anche trovassi il modo di farlo suonare perderebbe la funzione primaria

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Puoi mandarle una lettera di diffida scritta da un avvocato per chiedere che la smetta di utilizzare tacchi e zoccoli in casa, dovrebbe esserci un rdc da rispettare, controlla se riporta norme comportamentali.

Purtroppo non ci sono molte frecce all'arco delle persone civili in questi casi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×