Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
DANIDANI

Informazioni sul reale calcolo dei consumo con valvole termostatiche ai caloriferi

Buongiorno,

 

chiedo informazioni sul calcolo dei consumi con nuovo sistema di contabilizzazione con valvole termostatiche.

 

Da quest'autunno è entrato in funzione il nuovo sistema di contabilizzazione dei consumi.

In assemblea condominiale mi sembra di avere capito che parte delle spese sarà dovuta a quota fissa indicata dal tipo di appartamento e sue dispersioni, rilevate da azienda di esperti, e parte sarà a consumo.

 

Mi piacerebbe avere qualche chiarimento per non avere sorprese in primavera, quando verranno spenti i caloriferi, poichè purtroppo solo allora sapremo i consumi dei singoli appartamenti.

 

Noi abbiamo 7 caloriferi, un paio sono normalmente spenti, quindi con valvole poste ad 1, poichè ci troviamo in un piano intermedio esposto a sud/ovest e l'appartamento è piuttosto caldo di suo.

 

Le altre valvole sui restanti caloriferi variano da 3 a 5.

 

I contabilizzatori posti sui caloriferi lampeggiano, segnano dei numeri che non capiamo ed a seguire 22 C che immagino siano i gradi rilevati nell'ambiente, lampeggiano e segnano 22 anche i contabilizzatori dei caloriferi spenti.

 

Chiedo come i contabilizzatori rilevino i consumi, e cioè se rilevano la temperatura ambiente e quindi si pagherà in base ai gradi rilevati o a quanto si aprano le valvole e quindi l'acqua e quindi il reale consumo.

 

Mi sembra di aver letto che può succedere che i contabilizzatori rilevino anche in estate con caloriferi spenti e questo mi fa pensare che il fatto di avere un appartamento caldo di suo possa essere uno svantaggio poichè si andrà a pagare non il consumo reale ma la temperatura rilevata nell'appartamento.

 

Chiedo informazioni, grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno,

 

chiedo informazioni sul calcolo dei consumi con nuovo sistema di contabilizzazione con valvole termostatiche.

 

Da quest'autunno è entrato in funzione il nuovo sistema di contabilizzazione dei consumi.

In assemblea condominiale mi sembra di avere capito che parte delle spese sarà dovuta a quota fissa indicata dal tipo di appartamento e sue dispersioni, rilevate da azienda di esperti, e parte sarà a consumo.

 

Mi piacerebbe avere qualche chiarimento per non avere sorprese in primavera, quando verranno spenti i caloriferi, poichè purtroppo solo allora sapremo i consumi dei singoli appartamenti.

 

Noi abbiamo 7 caloriferi, un paio sono normalmente spenti, quindi con valvole poste ad 1, poichè ci troviamo in un piano intermedio esposto a sud/ovest e l'appartamento è piuttosto caldo di suo.

 

Le altre valvole sui restanti caloriferi variano da 3 a 5.

 

I contabilizzatori posti sui caloriferi lampeggiano, segnano dei numeri che non capiamo ed a seguire 22 C che immagino siano i gradi rilevati nell'ambiente, lampeggiano e segnano 22 anche i contabilizzatori dei caloriferi spenti.

 

Chiedo come i contabilizzatori rilevino i consumi, e cioè se rilevano la temperatura ambiente e quindi si pagherà in base ai gradi rilevati o a quanto si aprano le valvole e quindi l'acqua e quindi il reale consumo.

 

Mi sembra di aver letto che può succedere che i contabilizzatori rilevino anche in estate con caloriferi spenti e questo mi fa pensare che il fatto di avere un appartamento caldo di suo possa essere uno svantaggio poichè si andrà a pagare non il consumo reale ma la temperatura rilevata nell'appartamento.

 

Chiedo informazioni, grazie.

Mi piacerebbe sapere anche quanto incide la quota fissa, il nostro appartamento è al secondo piano su un totale di 3, esposto a sud/ovest e con infissi nuovi, quindi da questo punto di vista dovremmo risparmiare. In riunione condominiale non ci è stato detto quanto incide questa quota e non ci è stato chiesto a quanto fissarla. Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×