Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
salerno

Informativa/Privacy

Salve nel condominio sarà installata forse una telecamera per sicurezza condominiale, restando il 99% del condominio scoperto, con vista sull'ingrasso portoncino.

Il problema è che la telecamera riprenderà parti comuni ma la visione del monitor e la registrazione saranno fatte tramite l'utilizzo di un apparecchio privato installato in un appartamento con l'aggiunta delle registrazioni delle telecamere private dell'abitazione del condomino.

È fattibile mescolare il privato con il condominio, poiché l'apparecchio è installato in una casa privata, che accessibilità hanno i condomini sull’apparecchiatura sempre nei limiti di legge.

Come fanno i condomini a sapere se il monitor non sia visto anche dalla famiglia dell'inquilino per esempio come video citofono.

 

Può l’inquilino stesso in un futuro richiedere una voce di spesa per tale attrezzatura mista privata/condominiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Fatto salvo non siano tutti d'accordo (1000/1000) non si possono mescolare riprese private con quelle condominiali, e sarebbe opportuno nominare incaricato l'amministratore stesso oppure una persona esterna, e non un condomino.

Questo è quanto prevede il Garante della privacy;

 

QUALI SONO LE REGOLE PER INSTALLARE UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA CONDOMINIALE?

Nel caso in cui il sistema di videosorveglianza sia installato dal condominio per controllare le aree comuni, devono essere adottate in particolare tutte le misure e le precauzioni previste dal Codice della privacy e dal provvedimento generale del Garante in tema di videosorveglianza.Tra gli obblighi che valgono anche in ambito condominiale vi è quello di segnalare le telecamere con appositi cartelli, eventualmente avvalendosi del modello predisposto dal Garante.Le registrazioni possono essere conservate per un periodo limitato tendenzialmente non superiore alle 24-48 ore, anche in relazione a specifiche esigenze come alla chiusura di esercizi e uffici che hanno sede nel condominio oa periodi di festività. Per tempi di conservazione superiori ai sette giorni è comunque necessario presentare una verifica preliminare al Garante.Le telecamere devono riprendere solo le aree comuni da controllare (accessi, garage…), possibilmente evitando la ripresa di luoghi circostanti e di particolari che non risultino rilevanti (strade, edifici, esercizi commerciali ecc.). I dati raccolti (riprese, immagini) devono essere protetti con idonee e preventive misure di sicurezza che ne consentano l’accesso alle sole persone autorizzate (titolare, responsabile o incaricato del trattamento).

http://194.242.234.211/documents/10160/2416443/Vademecum+-+Il+condominio+e+la+privacy+-+versione+pagina+singola.pdf

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Condivido PIENAMENTE quanto affermato da Tullio e aggiungo che la parte evidenziata in blu significa che il titolare NON può accedere assolutamente ai dati (che devono essere tenuti comunque sottochiave) "tanto per vedere che caspita fanno i condòmini" ma è il CUSTODE di tali dati, i quali potranno essere visionati soltanto ed esclusivamente su richiesta delle Autorità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Trascrivo la lettera inviatami dal condomino

 

Oggetto: richiesta installazione telecamera di sorveglianza

 

Prendendo spunto dai continui fatti riportati dalle cronache in merito a furti e altro nelle abitazioni,abbiamo deciso, a salvaguardia della nostra famiglia, di installare un sistema di telecamere a circuito chiuso all'interno della nostra abitazione. Il sistema come previsto dalla legilslazione vigente, consente la visualizzazione indiretta delle immagini riprese e la disponibilità delle suddette immagini attraverso la registrazione in caso di bisogno, SOLO dalle autorita competenti. Pertanto sarebbe nostra intenzione a completamento di tale sistema di installare una telecamera all'esterno del condominio e precisamente puntata verso il cancelleto di ingresso condominiale. Per fare questo abbiamo bisogno essendo le parti riprese parti comuni della autorizzazione dei condomini nella misura di almeno metà (dei millesimi) dei partecipanti al condominio. chiediamo pertanto ai signiori condomini l'autorizzazione alla suddetta installazione nei termini suesposti e con riferimento alle attuali diposizioni legislative che consentono tale richiesta ed eventuale installazione ( https://protezionedatipersonali.it/condominio-e-privacy). Le spese per acquisto ,installazione e mantenimento della telecamera sono ovviamente a nostro totale carico. In alleto l'autorizzazione alla richiesta in oggetto da ristituire cortesemente quanto prima al mittente in ogni caso (sia firmata che non firmata). Rimanendo a disposizione per qualsiasi domanda e/O chiarimento in merito alla presente, porgiamo i più cordiali saluti.

Allegato

Oggetto: richiesta installazione telecamera di sorveglianza.

 

Con la presente sono ad autorizzare i signori ..... e ..... a quanto richiesto nella loro istanza 01/01/2018 per l'argomento in oggetto.

IMG_0001.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Le delibere vanno approvate in assemblea regolarmente convocata e non con altri sistemi, firmando o non firmando quella richiesta, il fatto vale assolutamente nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se fosse deliberata in assemblea con i quorum descritti, l’installazione sarebbe lecita ma il condòmino proponente dovrebbe anche essere nominato ufficialmente quale responsabile del trattamento dei dati, assumendosi tutte le responsabilità connesse alla conservazione ed inviolabilità dei dati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Se fosse deliberata in assemblea con i quorum descritti, l’installazione sarebbe lecita ma il condòmino proponente dovrebbe anche essere nominato ufficialmente quale responsabile del trattamento dei dati, assumendosi tutte le responsabilità connesse alla conservazione ed inviolabilità dei dati.
Certo, altrimenti non potrebbe avere l'accesso, il quale potrebbe essere effettuato solamente dalle persone abilitate a farlo come prevede il garante della Privacy - (titolare, responsabile o incaricato del trattamento)

In pratica si assumerà tutte le spese per acquisto, installazione e mantenimento della telecamera (come ha proposto nella lettera) e tutto sarà a beneficio del condominio, e comunque la delibera dovrà essere approvata in assemblea e non con la semplice lettera, altrimenti sarebbe nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

..."Pertanto sarebbe nostra intenzione a completamento di tale sistema di installare una telecamera all'esterno del condominio e precisamente puntata verso il cancelletto di ingresso condominiale."

Devo supporre che il cancelletto d'ingresso non sia sulla pubblica via....

E che nel tragitto tra il cancelletto d'ingresso condominiale ed il portone d'ingresso non transitino ANCHE persone estranee al condominio stesso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
..."Pertanto sarebbe nostra intenzione a completamento di tale sistema di installare una telecamera all'esterno del condominio e precisamente puntata verso il cancelletto di ingresso condominiale."

Devo supporre che il cancelletto d'ingresso non sia sulla pubblica via....

E che nel tragitto tra il cancelletto d'ingresso condominiale ed il portone d'ingresso non transitino ANCHE persone estranee al condominio stesso...

Potranno anche transitare esterni al condominio .... l’importante è che dal titolo risulti parte condominiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve posso domandare quale affidabilità possa avere questo condomino quando x più di 20 anni è stato attacato elle rete elettrica condominiale senza che nessuno lo sapesse ,scoperto poi per caso e che è stato richiamato perchè lascia il cancello candominiale ingresso auto aperto senza che nessuno ci fosse in zona ,cancello che porta anche garage di altri condomini,visto che parla di sicurezza.

e soprattuto il condomino non uttilizza l'ingresso cancelletto visto che l'ingresso suo x 99% e il garage passando appunto x il cancello scorrevole sopra citato.

per quello volevo capire l'utilità di controllare il cancelletto visto che a passare x il cancelletto sono tutti gli altri condomini tranne lui

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Perfetto .... se le cose stanno così non gli date l’autorizzazione .... punto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ma se i 2 terzi lo accetano non c'è più nolla da fare

 

- - - Aggiornato - - -

 

ma se i 2 terzi lo accettano non c'è più nulla da fare scusate

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Veramente basta la metà dei millesimi e la maggioranza dei presenti ... art. 1122 ter cc

 

Impianti di videosorveglianza sulle parti comuni

Le deliberazioni concernenti l’installazione sulle parti comuni dell’edificio di impianti volti a consentire la videosorveglianza su di esse sono approvate dall’assemblea con la maggioranza di cui al secondo comma dell’articolo 1136

 

Se gli altri dovessero votare a favore evidentemente non ritengono quei comportamenti così gravi ... al limite prova a perorare la tua causa in assemblea. Se non ci riuscirai dovrai sottostare alle scelte della maggioranza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ma se i 3/4 lo accettano non c'è più nulla da fare riscusate

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Dove hai letto che deve essere approvato dai 3/4? Non esiste alcun quorum deliberativo con quelle maggioranze ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

posso domandare anche come è inserito nelle norme condominiali un condominio che non ha firmato x l'uso esclusivo del giardino ,mentre gli altri la hanno

 

- - - Aggiornato - - -

 

i 3/4 era un modo di dire spiegato subito con l'articolo 1122

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

salerno ... sarà l’età ... ma non sono riuscito a capire cosa dici .... sii più preciso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

intendo dire che è stata fatta una riunione condominiale dove io non ho firmato il consenso x l'uso esclusivo del pezzo di giardino condominiale naturalmente diviso in 4 parti e hanno approvato l'uso escusivo del giardino trammite all'articolo 1120

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se ho capito bene ciò che intendi, tale delibera è assolutamente nulla e come tale impugnabile da chiunque ne abbia interesse, in ogni tempo. L’assemblea non può stabilire a maggioranza l’uso usclusivo di un bene comune impedendo l’uso anche ad un solo condòmino, a meno che la delibera non sia approvata all’unanimità dei partecipanti al condominio (1000/1000).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

visto che sicuramente verrà montata la telecamera comunque io posso dichiararmi disponibile come garante della privacy oltre a condomino e se si con quale articolo.

se fossi io il garante le modifiche per la mia ispezzione al dispositivo sarebbero a carico di....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
visto che sicuramente verrà montata la telecamera comunque io posso dichiararmi disponibile come garante della privacy oltre a condomino e se si con quale articolo.

se fossi io il garante le modifiche per la mia ispezzione al dispositivo sarebbero a carico di....

Personalmente eviterei che un condomino fosse nominato incaricato del trattamento dei dati, proprio per motivi di privacy sarebbe meglio sia un esterno oppure l'amministratore stesso, vedi questo link;

 

--> http://www.dirittierisposte.it/Schede/Tutela-della-privacy/Diritti/la_privacy_nel_condominio_id1148019_art.aspx

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non entrando nel merito normativo, volevo consigliare di sentire comunque un elettricista che abbia competenze sugli antifurti e possa dire a cosa fare attenzione affinché l'impianto sia effettivamente visionabile solo dall'amministratore, ovviamente se c'è fiducia cieca nell'amministratore, altrimenti più macchinoso ma ogni condomino sospettoso potrebbe conservare una parte di password e evitare future liti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

La Corte di Giustizia europea (CGUE), con la sentenza dell'11 dicembre 2014 (causa C-212/13, František Ryneš c. Ú adpro ochranu osobních údaj), ha precisato che l’utilizzo di un sistema di videosorveglianza, con registrazione video delle persone e immagini conservate in un hard disk, sistema installato da una persona fisica nella sua abitazione familiare per proteggere i beni, la salute e la vita dei proprietari dell’abitazione, sistema che però sorveglia parimenti lo spazio pubblico, non costituisce un trattamento dei dati effettuato per l’esercizio di attività a carattere esclusivamente personale o domestico, e quindi è soggetto alla normativa europea in materia di protezione dei dati personali. Questo perché l'immagine di una persona registrata da una telecamera è un dato personale nel momento in cui consente di identificare la persona interessata.

 

con questa citazione può comunque dire che puntare un telecamera verso il cancellettodi ingresso condominiale possa considerarsi uno spazio pubblico e non condominiale

 

- - - Aggiornato - - -

 

o vale se il condomino ha una attivià registrata con il numero civico del condominio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La Corte di Giustizia europea (CGUE), con la sentenza dell'11 dicembre 2014 (causa C-212/13, František Ryneš c. Ú adpro ochranu osobních údaj), ha precisato che l’utilizzo di un sistema di videosorveglianza, con registrazione video delle persone e immagini conservate in un hard disk, sistema installato da una persona fisica nella sua abitazione familiare per proteggere i beni, la salute e la vita dei proprietari dell’abitazione, sistema che però sorveglia parimenti lo spazio pubblico, non costituisce un trattamento dei dati effettuato per l’esercizio di attività a carattere esclusivamente personale o domestico, e quindi è soggetto alla normativa europea in materia di protezione dei dati personali. Questo perché l'immagine di una persona registrata da una telecamera è un dato personale nel momento in cui consente di identificare la persona interessata.

 

con questa citazione può comunque dire che puntare un telecamera verso il cancellettodi ingresso condominiale possa considerarsi uno spazio pubblico e non condominiale

 

- - - Aggiornato - - -

 

o vale se il condomino ha una attivià registrata con il numero civico del condominio

Occorre distinguere tra l'utilizzo degli spazi.

Riprendere gli spazi pubblici non comporta consensi o nomine per il trattamento dei dati, perché altrimenti dovremmo attenersi a tale disciplina anche per una foto "turistica" di una piazza.

Altresì non è previsto alcun trattamento per chi riprende la sola propria proprietà privata.

Quindi giusta la sentenza che non contrasta con il nostro Codice.

Il problema nasce quando si riprendono persone sui proprietà altrui, o comunque anche di altri soggetti come appunto nel condominio.

Riprendere quindi le scale condominiali soggiace al Codice, riprendere i corselli dei garage condominiali soggiace al Codice, riprendere il giardino condominiale soggiace al Codice.

Se invece riprendo il mio balcone e la sottostante strada ad uso pubblico non sono costretto ad attenermi al Codice, mi sembra ovvio.

 

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×