Vai al contenuto
superpimpa

Info su doppi vetri e inquilino

salve amici

 

vorrei sapere come "dovrebbe" avvenire la trattativa quando si affitta un ufficio; questa è la mia domanda:

 

L'ufficio non ha i doppi vetri... l'inquilino che vorrebbe entrare li vuole.. come mi dovrei comportare? chi è meglio che svolga i lavori? io o lui? nel caso decidessi di montarli..?

 

2° domanda... se l'ufficio è ristrutturato "base" .. tutte le sue richieste di personalizzazione soggettive dovrebbe pagarsele lui, giusto? (colori.. mobili..ecc...)

 

3° domanda: nel caso di "sconto" di lavori.. ossia dal canone gli scontassi qualche lavoro necessario.. nel contratto è meglio fare uno scalare oppure una cifra fissa?

 

 

 

grazie mille miei salvatori

1° - se puoi permettertelo economicamente i lavori di ristrutturazioni eseguili tu. Hai il pieno controllo su cosa e come fare le cose e ti eviti eventuali future contestazioni da parte dell'inquilino

2° - Tutte quelle modifiche particolari necessarie per lo svolgimentio dell'attività del futuro inquilino sono a suo carico e possono essere eseguite previa autorizzazione scritta del locatore. Naturalmente al termine del contratto dovrà rispristinare lo stato attuali dei locali a sue spese (oopure vi accordate che lascia tutto senza nulla pretendere in cambio)

3° Nel caso decidi di fare eseguire i lavori all'inquilino (ma io lo sconsiglio se il proprietario ha la possibilità di farlo lui) nel contratto si può inserire che l'affitto è pari a XX euro al mese e solo ed esclusivamente per il primo anno, cioè dal xxx al yyy il canone sara ridotto a ZZ euro a titolo di riscarcimento lavori eseguiti per il rifacimento di etc etc etc.

Tieni anche presente che sulla sostituzione delle finestre con quelle bassoemissive o il proprietario o l'inquilino hanno diritto a scaricare il 65%

ok vi ringrazio per le risposte... precise ed esaustive...!

 

Anche perchè se fa lui i lavori.. poi può rinfacciarmeli a fine locazione "in teoria"..

×