Vai al contenuto
art_90

Info contratto locazione di tipo transitorio per universitari

Salve sono un inquilino di un appartamento a Torino. Ho un contratto di tipo transitorio per universitari di un appartamento situato a Torino, ma con un contratto registrato all`agenzia delle entrate di Ivrea. Tale contratto scade il 31 Ottobre ma non so se il contratto verra` rinnovato o meno in automatico per un altro anno poiche` nel contreatto stesso non e` specificato. Io vorrei che terminasse; e` sufficiente inviare tre mesi prima della scadenza una raccomandata con ricevuta di ritorno al proprietario con la disdetta del contratto una volta terminato, oppure c'e` un iter burocratico piu` lungo?

Vi ringrazio in anticipo per le risposte e spero di aver descritto adeguatamente la mia situazione.

 

Arthur

Tale contratto scade il 31 Ottobre

ma non so se il contratto verra` rinnovato o meno in automatico per un altro anno

poiche` nel contreatto stesso non e` specificato

Salve,

la tematica è la stessa della simile discussione

"Scadenza contratto locazione studenti universitari e tacito rinnovo"

Iniziata da Dordei ‎, 16-06-2015 10:00

proprio di questi stessi giorni.

 

La Fonte originaria di tutte le informazioni,

è il Testo della Legge dello Stato edel relativo Decreto.

I riferimenti li trovi senza dubbio nel testo del tuo Contratto,

(Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

(DECRETO MINISTERIALE 30.12.2002)

Nessuna clausola di nessun contratto può essere scritta in forma peggiorativa per l'inquilino,

rispetto alle previsioni della Legge e del Decreto.

 

Alla prima scadenza il contratto si rinnova automaticamente per uguale periodo

se il conduttore non comunica al locatore disdetta

almeno tre mesi prima della data di scadenza del contratto

 

Ed in un qualunque momento della locazione,

(Recesso del conduttore)

Il conduttore ha facoltà di recedere dal contratto per gravi motivi,

previo avviso da recapitarsi mediante lettera raccomandata almeno tre mesi prima della scadenza

Quindi se tu inquilino, come ci dici, vuoi andartene via,

basta che lo comunichi, meglio se per scritto e Raccomandata, con un preavviso di almeno tre mesi interi precedenti.

Il tuo particolare contratto che tu hai firmato,

potrebbe avere delle variazioni a te più favorevoli esempio mesi di prevviso due,

ma non può avere variazioni a te sfavorevoli esempio mesi di preavviso quattro.

scusate l'intromissione ma mi interessa la questione.

 

In tale contratti (art.5 legge 431 ecc. ecc.) si parla di possibile recesso "entro tre mesi dalla scadenza", quindi dalla scadenza del contratto, giusto?

Non si cita un periodo di preavviso, che sarebbe cosa diversa (disdetta in qualunque momento con "preavviso" di tre mesi o di sei mesi e cosi' via).

 

Voglio dire "entro tre mesi dalla scadenza" è inteso anche come "preavviso di tre mesi" (ma non necessariamente tre mesi dalla scadenza)?

 

Credo che sia cosi' (sembra ovvio), tuttavia quell'articolo (il n. 9 del contratto transitorio studenti universitari) secondo me è scritto male, avrebbe dovuto esplicitamente far riferimento ad un "periodo di preavviso" indipendentemente dal concetto di scadenza, perchè l'unica scadenza prevista è solo quella del contratto (da 6 a 36 mesi).

×