Vai al contenuto
geomls

Infiltrazioni acqua dal marciapiede condominiale.

SAlve,

in un condominio, lungo il lato principale c'è una marciapiede della larghezza di circa 1 mt che sovrasta il piano seminterrato adibito a civile abitazione.

A causa di lesioni nel pavimento del marciapiede e della sottostante guaina impermeabilizzante, il piano sottostante detto marciapiede, ha delle infiltrazioni di acqua nel solaio........

Hanno deciso di fare i lavori per ripristinare detti danni.

Io volevo suddividere le spese nel seguente modo: per 2/3 a carico di tutti i condomini (proprietari del marciapiede), MENTRE per 1/3 a carico del solo proprietario dell'appartamento sottostante il marciapiede.

E' giusto questo suddivisione o sbaglio?

grazie anticipatamente

Di chi è il marciapiede?

Il criterio che vuoi usare per me non va bene, per mill. di proprietà.

Salve,

a quanto capisco si vorrebbe utilizzare il criterio dettato dall'art. 1126 del c.c. ma rovesciato.

Infatti l'art. 1126 del c.c. relativamente alle spese di manutenzione e riparazione del lastrico solare le pone a carico del proprietario e/o utilizzatore esclusivo in ragione di 1/3 e a carico di tutti coloro che sono coperti dalla porzione di lastrico in ragione di 2/3

La condizione base è pertanto la proprietà o l'utilizzo esclusivo.

Nel caso del marciapiede prospettato da geomis non mi sembra che ci sia un "uso esclusivo" e ne' tanto meno la possibilità di invertire i criteri dettati dall'art. 1126 c.c., al quale, anche con una forzatura, non ritengo si possa fare riferimento.

 

Ritengo che il criterio più giusto per ripartire la spesa di riparazione del marciapiede sia per millesimi di proprietà.

 

Tra l'altro, volendo sempre fare una similitudine con il lastrico solare, o tetto, l'art. 1123 del c.c. indica una ripartizione per millesimi di proprietà qualora non ci sia nessun uso esclusivo.

×