Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Andry TO

Inferriate nel condominio

Una condomina come deve fare per mettere delle inferiate alle finestre dato che non si sente al sicuro in casa perchè vive sola (calcolando che abita al primo piano).

Deve chiedere il permesso al condominio e si deve fare un progetto da presentare sia all'amministratore che in comune

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Noi le abbiamo messe senza chiedere alcun permesso, poi i simpatici vicini ci hanno mandato i vigili, i quali non hanno potuto rilevare alcun illecito.. La sicurezza prima di tutto!

Le nostre inferriate sono quelle che si chiudono a fisarmonica, non si aprono a porta..

La sicurezza prima di tutto!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Infatti;

 

E' legittima, in mancanza di effettivo pregiudizio al decoro architettonico dell’edificio, la collocazione di inferriate alle finestre di un'unità immobiliare sita in un condominio, atteso che la funzione di difesa della proprietà individuale appare senz’altro meritevole di tutela (Trib. Rimini, sentenza 25 maggio 1995)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Anche noi abbiamo messo le inferriate. Alla prima riunione di condominio abbiamo chiesto all'amministratrice cosa dovevamo fare per installarle. Lei ha detto che se fossero state interne alle persiane si potevano mettere tranquillamente. E così è stato. Tra le persiane e la finestra siamo riusciti a mettere comodamente le inferriate. Quando tutto è chiuso non si vede niente 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

si sarebbe una soluzione valida, comunque quasi tutti le mettono esterne.

Bisogna fare un progetto e farlo firmare dall'amministratore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

io sapevo che se qualcuno voleva mettere le inferriate esterne doveva presentare il disegno alla prima riunione di condominio, e solo dopo l'ok di tutti poteva procedere all'installazione delle stesse. In questo modo chi voleva farle, aveva già il disegno giusto, in modo da non fare una scarpa e una ciabatta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

si infatti la cosa giusta sarebbe farlo approvare in assemblea, o che il condomino fa il giro e si fa firmare il consenso da tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

FRA IL ROTOLANTE ( O LE PERSIANE ) E LE FINESTRE ( O PORTE-FINESTRE ) SI POSSONO METTERE INFERRIATE SENZA L'AUTORIZZAZIONE DEL CONDOMINIO.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

NON E' NECESSARIO FAR APPROVARE ALCUNCHE'.

NECESSITA L'APPROVAZIONE DEL CONDOMINIO OGNI MANUFATTO " ESTERNO " CHE MODIFICHI L'ESTETICA DELLA FACCIATA ( TENDE DI STOFFA, " VENEZIANE ", DOPPIE FINESTRE ESTERNE, ETC.).

SE LE INFERRIATE SONO AL DI QUA DELLA PERSIANA NON SONO " ESTERNE ".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

si ma il problema è per metterle esterne non interne

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

SI DISCUTE, ALLORA, NELL'ASSEMBLEA E SI ACCETTA LA VOTAZIONE .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Appunto: ciò che fa la differenza sono le previsioni del regolamento e la posizione di montaggio delle inferriate.

 

Se si parla di impatto sul decoro architettonico ha senso porsi il problema, altrimenti no (perciò uno le inferriate 'nascoste' può senz'altro mettersele).

 

La (stranota) sentenza della Corte d'Appello di MILANO del 14 aprile 1989 afferma che è legittima l'installazione di inferriate alle finestre se ciò non comporta alcun turbamento estetico nella simmetria dell'edificio e alle sue linee

architettoniche; se così non fosse, ovvero se l'opera cagionasse un pregiudizio economicamente valutabile, rispetto ad esso

prevale l'interesse dei singoli condomini a tutelare la sicurezza dei propri beni e delle proprie persone.

 

Vale a dire: il condominio può adire in giudizio chiedendo la compensazione del danno recato al decoro, ma uno può rifondere il danno e tenersi le inferriate.

 

C'è anche da dire che per molti condomini è risibile parlare di decoro o di architettura, guardate le ciofeche che ci sono nelle nostre città , ma di solito i proprietari degli appartamenti quando è ora di approvare l'inferriata di un altro diventano dei finissimi esteti, tanto evoluti quanto intransigenti.

 

Normalmente, se il regolamento non è contrattuale, si va con le maggioranze consuete ad approvare un tipologico (se si mettono inferriate esterne l'estetica vuole che siano tutte dello stesso tipo), poi ciascuno sceglie se mettersele o no, come le tende da sole.

 

Per inciso, le inferriate sono utili soprattutto... a chi vende inferriate, per il resto servono a poco/nulla se non a dare un po' di colore alle assemblee condominiali (qualora ce ne fosse bisogno) dato che offrono un facile pretesto per litigare a vuoto qualche ora .

 

Un buon sistema anti-intrusione perimetrale è in molti casi risolutivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da giorgia249 il 16 Giu 2011 - 19:04:27: FRA IL ROTOLANTE ( O LE PERSIANE ) E LE FINESTRE ( O PORTE-FINESTRE ) SI POSSONO METTERE INFERRIATE SENZA L'AUTORIZZAZIONE DEL CONDOMINIO.

Scritto da giorgia249 il 16 Giu 2011 - 19:10:14: NON E' NECESSARIO FAR APPROVARE ALCUNCHE'.

NECESSITA L'APPROVAZIONE DEL CONDOMINIO OGNI MANUFATTO " ESTERNO " CHE MODIFICHI L'ESTETICA DELLA FACCIATA ( TENDE DI STOFFA, " VENEZIANE ", DOPPIE FINESTRE ESTERNE, ETC.).

SE LE INFERRIATE SONO AL DI QUA DELLA PERSIANA NON SONO " ESTERNE ".

NON è sempre così!

Dipende se esiste o meno un Regolamento di natura contrattuale,che come dovresti sapere può vincolare o prevedere divieti anche nelle parti esclusive.

Per favore,non dettiamo regole generali quando esistono deroghe.Grazie.

Per cortesia scrivi minuscolo.Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buongiorno mi sono trasferita da poco in un condominio di nuova costruzione. Io ora vorrei installare (per prima) le grate (e su questo punto so' che posso metterle) il mio dubbio è su i decori e la colorazione . Non essendoci ancora un regolamento condominiale il decoro e le colorazioni posso sceglierle io e poi gli altri si adegueranno a me o c'e il rischio che poi quando verrà redatto il regolamento me le facciano modificare? Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×