Vai al contenuto
geoammin

Indennizzo insufficiente

Buonasera, vi chiedo un consiglio riguardo un fatto che è accaduto nel condominio che amministro.

Qualche mese fa la caduta di pezzi di cornicione e tegole dal tetto del condominio ha provocato il danneggiamento della macchina sottostante che nella fattispecie è di proprietà di uno dei condomini del palazzo stesso.

L'auto era parcheggiata regolarmente sulla via pubblica del centro, delimitata da una serie di fabbricati contigui su entrambi i lati.

L'assicurazione in seguito a regolare e tempestiva denuncia del sinistro da parte mia, ha inviato direttamente senza neanche consultarmi la proposta di indennizzo all'interessato proprietario dell'auto, calcolando una cifra molto piu bassa del reale danno, giustificata (secondo il loro parere) con il fatto che il preventivo del carrozziere era troppo alto e che la quota millesimale del proprietario veniva decurtata dal risarcimento perchè non risulterebbe '' terzo '' rispetto al condominio.

Come posso fare per tutelare il proprietario nonchè mio condomino?

In caso l'assicurazione fosse inattaccabile, devo ripartire la differenza tra il risarcimento offerto e il danno reale tra gli altri condomini?

Grazie in anticipo a tutti.

Buonasera, vi chiedo un consiglio riguardo un fatto che è accaduto nel condominio che amministro.

Qualche mese fa la caduta di pezzi di cornicione e tegole dal tetto del condominio ha provocato il danneggiamento della macchina sottostante che nella fattispecie è di proprietà di uno dei condomini del palazzo stesso.

L'auto era parcheggiata regolarmente sulla via pubblica del centro, delimitata da una serie di fabbricati contigui su entrambi i lati.

L'assicurazione in seguito a regolare e tempestiva denuncia del sinistro da parte mia, ha inviato direttamente senza neanche consultarmi la proposta di indennizzo all'interessato proprietario dell'auto, calcolando una cifra molto piu bassa del reale danno, giustificata (secondo il loro parere) con il fatto che il preventivo del carrozziere era troppo alto e che la quota millesimale del proprietario veniva decurtata dal risarcimento perchè non risulterebbe '' terzo '' rispetto al condominio.

Come posso fare per tutelare il proprietario nonchè mio condomino?

In caso l'assicurazione fosse inattaccabile, devo ripartire la differenza tra il risarcimento offerto e il danno reale tra gli altri condomini?

Grazie in anticipo a tutti.

se l'assicurazione non risarcisce completamente il condomino, lo stesso dovrà essere risarcito per la differenza dal condomonio, presentando naturalmente regolari fatture

Buonasera, vi chiedo un consiglio riguardo un fatto che è accaduto nel condominio che amministro.

Qualche mese fa la caduta di pezzi di cornicione e tegole dal tetto del condominio ha provocato il danneggiamento della macchina sottostante che nella fattispecie è di proprietà di uno dei condomini del palazzo stesso.

L'auto era parcheggiata regolarmente sulla via pubblica del centro, delimitata da una serie di fabbricati contigui su entrambi i lati.

L'assicurazione in seguito a regolare e tempestiva denuncia del sinistro da parte mia, ha inviato direttamente senza neanche consultarmi la proposta di indennizzo all'interessato proprietario dell'auto, calcolando una cifra molto piu bassa del reale danno, giustificata (secondo il loro parere) con il fatto che il preventivo del carrozziere era troppo alto e che la quota millesimale del proprietario veniva decurtata dal risarcimento perchè non risulterebbe '' terzo '' rispetto al condominio.

Come posso fare per tutelare il proprietario nonchè mio condomino?

In caso l'assicurazione fosse inattaccabile, devo ripartire la differenza tra il risarcimento offerto e il danno reale tra gli altri condomini?

Grazie in anticipo a tutti.

Secondo il mio parere, non c'entra nulla se il danneggiato è un condomino oppure un estraneo.
Secondo il mio parere, non c'entra nulla se il danneggiato è un condomino oppure un estraneo.

C'entra, centra. Parecchie assicurazioni escludono dalla rc proprio i condomini in quanto non "terzi" e per assicurarli bisogna pagare un premio aggiuntivo.

 

Se l'auto era parcheggiata su via pubblica l'amministratore non deve fare nulla. Sarà il danneggiato che, rivolgendosi a un legale, chiederà i danni al condominio.

C'entra, centra. Parecchie assicurazioni escludono dalla rc proorio i condomini e per assicurarli bisogna pagare un premio aggiuntivo.
Questa non la sapevo, però non la vedo giusta, comunque se la polizza è così non c'è nulla da fare con l'assicurazione.

E' come dice remeio ma non è una cosa strana anzi è una caratteristica dell polizza globale fabbricati vedete qui:

http://www.alac.it/contenuti/id/122/Polizza-globale-fabbricati.html

 

"Oggetto: La polizza globale è essenzialmente una assicurazione a copertura della responsabilità civile, per cui garantisce l'assicurato dalle richieste risarcitorie che potrebbero avanzare terzi danneggiati; ciò significa che non "copre" i danni accaduti alle cose dell'assicurato, ma tutela economicamente quest'ultimo da eventuali pretese di terzi.

 

Per cui l'assicurazione ha ragione: il condomino che ha subito il danno non ha diritto al risarcimento MA il condominio che lo ha causato e verso il quale il condomino si è posto come terzo richiedendo il risarcimento ha diritto ad essere coperto dalla polizza che ne risponde. la differenza la dovrà pagare il condominio (se riterrà il preventivo consono), trattenendo la parte che compete al danneggiato( in quanto anche lui condomino) in base ai suoi millesimi di proprietà

Purtroppo è così Tullio, tutte le assicurazioni con cui ho avuto a che fare operano in questo modo: i condomini non sono "terzi", quindi in caso di risarcimento la loro quota viene detratta.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Infatti era quello che mi sembrava più giusto proporre in assemblea, grazie per la conferma!

 

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie a tutti per le risposte sempre precise e veloci. Comunque volevo segnalare che l'assicurazione alla mia richiesta di ampliare la copertura anche ai condomini stessi mi ha risposto che bisognerebbe stipulare un nuova polizza e che molto probabilmente non sarebbe comunque accettata dalla sede centrale.

Purtroppo è così Tullio, tutte le assicurazioni con cui ho avuto a che fare operano in questo modo: i condomini non sono "terzi", quindi in caso di risarcimento la loro quota viene detratta.
Torno a dire che sono molto scettico su questo, e probabilmente dipenderà dal tipo di assicurazione che viene stipulata, una assicurazione integrale dovrebbe risarcire tutto anche se il danneggiato è un condomino.

Faccio un esempio, il tetto perde e l'assicurazione interviene e risarcisce il danno, mica che che quello dell'ultimo piano, danneggiato riceve meno perchè è condomino?

Mentre nel caso manchi l'assicurazione nel computo delle spese e del danno il condomino danneggiato dovrà partecipare alle spese di riparazione e risarcimento del danno quota parte, ma solamente perchè non c'è l'assicurazione, questo l'ho sempre saputo e sempre detto qui in questo forum, ma solo perchè non c'è l'assicurazione, altrimenti il danneggiato sarà risarcito totalmente, sempre che l'assicurazione non preveda clausole particolari come p.es. una quota di franchigia, sia ben chiaro.

Purtroppo è così Tullio, tutte le assicurazioni con cui ho avuto a che fare operano in questo modo: i condomini non sono "terzi", quindi in caso di risarcimento la loro quota viene detratta.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Infatti era quello che mi sembrava più giusto proporre in assemblea, grazie per la conferma!

 

- - - Aggiornato - - -

 

Grazie a tutti per le risposte sempre precise e veloci. Comunque volevo segnalare che l'assicurazione alla mia richiesta di ampliare la copertura anche ai condomini stessi mi ha risposto che bisognerebbe stipulare un nuova polizza e che molto probabilmente non sarebbe comunque accettata dalla sede centrale.

esatto perché la polizza GLOBALE FABBRICATI funziona solo in questo modo altrimenti non si chiamerebbe così :sarebbe necessario che ciascun condomino stipulasse una propria polizza di risarcimento danni che subentrerebbe come seconda in caso di sinistri non totalmente risarciti da quella condominiale.

Torno a dire che sono molto scettico su questo, e probabilmente dipenderà dal tipo di assicurazione che viene stipulata, una assicurazione integrale dovrebbe risarcire tutto anche se il danneggiato è un condomino.

Faccio un esempio, il tetto perde e l'assicurazione interviene e risarcisce il danno, mica che che quello dell'ultimo piano, danneggiato riceve meno perchè è condomino?

Mentre nel caso manchi l'assicurazione nel computo delle spese e del danno il condomino danneggiato dovrà partecipare alle spese di riparazione e risarcimento del danno quota parte, ma solamente perchè non c'è l'assicurazione, questo l'ho sempre saputo e sempre detto qui in questo forum, ma solo perchè non c'è l'assicurazione, altrimenti il danneggiato sarà risarcito totalmente, sempre che l'assicurazione non preveda clausole particolari come p.es. una quota di franchigia, sia ben chiaro.

No Tullio anche in caso di danno all'appartamento di un singolo condomino la polizza non rimborsa completamente tutto almeno che ad esempio il danno non sia causato da conduttura condominiale che non appartiene al condomino che ha subito il danno in quanto lo stesso non se ne serve.

No Tullio anche in caso di danno all'appartamento di un singolo condomino la polizza non rimborsa completamente tutto almeno che ad esempio il danno non sia causato da conduttura condominiale che non appartiene al condomino che ha subito il danno in quanto lo stesso non se ne serve.
Chi l'ha detto? Innanzi tutto dipende dalla polizza, tu dai tutto per certo e sicuro, e così non è, perchè una polizza tipo "Kasko" risarcisce tutto e chissà quante altre lo fanno, l'ho anche detto, dipende dal tipo di polizza sottoscritta.
Chi l'ha detto? Innanzi tutto dipende dalla polizza, tu dai tutto per certo e sicuro, e così non è, perchè una polizza tipo "Kasko" risarcisce tutto e chissà quante altre lo fanno, l'ho anche detto, dipende dal tipo di polizza sottoscritta.

Sai per esperienze lavorative passate e per necessità attuali mi intendo e mi interesso abbastanza di assicurazioni: ogni polizza ha un suo "nome" e legato a questo ha delle caratteristiche peculiari: la POLIZZA GLOBALE FABBRICATI, la RCA , la CASCO da te menzionata, la POLIZZA CRISTALLI, LA EVENTI NATURALI ecc ecc. Se io stipulo ad esempio una RCA posso arricchirla con le altre polizze sopra menzionate ma rimarrà sempre una rca con polizza accessorie ognuno col proprio nome. Ognuna delle polizze avrà le proprie condizioni di risarcimento che sono cosa caratteristica delle polizze stesse e non sono modificabili: ad esempio la RCA risarcirà il danno solo in caso di danno causato a terzi mentre per il danno subito se si è causa dell'incidente se si vuole essere risarciti occorrerà stipulare una polizza CASCO ma non si potranno cambiare le condizioni di risarcimento della stessa. Uguale per la polizza globale fabbricati la cui casistica di risarcimento è sempre la stessa e che quindi ad integrazione richiede la stipula di un'altra polizza da affiancare. So che sono andata off topic ma spero di essere stata chiara e utile

Sai per esperienze lavorative passate e per necessità attuali mi intendo e mi interesso abbastanza di assicurazioni: ogni polizza ha un suo "nome" e legato a questo ha delle caratteristiche peculiari: la POLIZZA GLOBALE FABBRICATI, la RCA , la CASCO da te menzionata, la POLIZZA CRISTALLI, LA EVENTI NATURALI ecc ecc. Se io stipulo ad esempio una RCA posso arricchirla con le altre polizze sopra menzionate ma rimarrà sempre una rca con polizza accessorie ognuno col proprio nome. Ognuna delle polizze avrà le proprie condizioni di risarcimento che sono cosa caratteristica delle polizze stesse e non sono modificabili: ad esempio la RCA risarcirà il danno solo in caso di danno causato a terzi mentre per il danno subito se si è causa dell'incidente se si vuole essere risarciti occorrerà stipulare una polizza CASCO ma non si potranno cambiare le condizioni di risarcimento della stessa. Uguale per la polizza globale fabbricati la cui casistica di risarcimento è sempre la stessa e che quindi ad integrazione richiede la stipula di un'altra polizza da affiancare. So che sono andata off topic ma spero di essere stata chiara e utile
Io non mi interesso di assicurazioni, ma tra i miei parenti e amici ne ho una decina, che lavorano nel ramo assicurativo, e come tu ben sai nella mia città c'è la sede di una delle maggiori assicurazioni italiane, per cui di certe cose ne ho sentito parlare.

Anche le polizze per le automobili non risarcisono i danni al conducente e ai famigliari. Per avere anche questa copertura si deve stipulare una garanzia aggiuntiva.

Anche le polizze per le automobili non risarcisono i danni al conducente e ai famigliari. Per avere anche questa copertura si deve stipulare una garanzia aggiuntiva.
Questo lo so, per avere l'assicurazione sulle persone trasportate devi avere la polizza Kasko o simili

Comunque la RCA è un tipo di polizza obbligatoria e non c'entra nulla con le polizze assicurative per gli immobili le queli non sono obbligatorie

Si sta facendo un po' di confusione: allora ci sono le polizze di vario tipo le stesse si compongono di condizioni , di garanzie , di franchigie e di clausole e sono tutte cose diverse e a se stanti. La rca ( prendendo ad esempio questa polizza) non ha come garanzia base e obbligatoria la copertura assicurativa dei trasportati ( quella del conducente mi sembra sia divenuta obbligatoria anch'essa e quindi automaticamente inserita) ma può essere aggiunta perché è appunto una garanzia mentre se voglio assicurarmi anche per i danni ricevuti in caso di sinistro dove il guidatore ha dolo, si dovrà stipulare una polizza aggiuntiva che è la casco. Comunque non vorrei dilungarmi e andare oltre off topic

 

P.S. aggiungo solo una cosa: il fatto dell'obbligo o meno di un'assicurazione non cambia nulla ed infatti se un giorno la polizza globale fabbricati diventerà obbligatoria per legge, niente della struttura della stessa cambierà forse diventeranno solo più costose!

Io non mi interesso di assicurazioni, ma tra i miei parenti e amici ne ho una decina, che lavorano nel ramo assicurativo, e come tu ben sai nella mia città c'è la sede di una delle maggiori assicurazioni italiane, per cui di certe cose ne ho sentito parlare.

Su Tullio anch'io ho tre meccanici tra parenti ed amici e vicino a casa una delle più grandi filiali della fiat Iveco ma non ne so ben poco di macchine e motori:o

Su Tullio anch'io ho tre meccanici tra parenti ed amici e vicino a casa una delle più grandi filiali della fiat Iveco ma non ne so ben poco di macchine e motori:o
Brava telefona al parente meccanico così saprai tutto sulle auto.
C'entra, centra. Parecchie assicurazioni escludono dalla rc proprio i condomini in quanto non "terzi" e per assicurarli bisogna pagare un premio aggiuntivo.

 

Se l'auto era parcheggiata su via pubblica l'amministratore non deve fare nulla. Sarà il danneggiato che, rivolgendosi a un legale, chiederà i danni al condominio.

tutte le assicurazioni dovrebbero escludere la quota millesimale del danneggiato, solo che la maggioranza dei periti non lo sanno

 

è il condomino/danneggiato che doveva accettare con riserva l'indennizzo e poi andare dal legale

sta a lui dimostrare che il suo carrozziere ha chiesto la cifra giusto

le assicurazioni non sono un bancomat !!!

 

- - - Aggiornato - - -

 

Chi l'ha detto? Innanzi tutto dipende dalla polizza, tu dai tutto per certo e sicuro, e così non è, perchè una polizza tipo "Kasko" risarcisce tutto e chissà quante altre lo fanno, l'ho anche detto, dipende dal tipo di polizza sottoscritta.

non esiste kasko nel condominio

non esiste kasko nel condominio
Ho scritto "tipo" Kasko o simili, ed è possibile averla, costerà di più ovviamente ma si può sottoscrivere.
Brava telefona al parente meccanico così saprai tutto sulle auto.

Farò di meglio...mi iscriverò ad un forum sui motori, auto e quant'altro.....FORSE! 🤔

Ho scritto "tipo" Kasko o simili, ed è possibile averla, costerà di più ovviamente ma si può sottoscrivere.

Certo costerà talmente tanto che sarà impossibile sottoscriverla, le assicurazioni non sono tonte non possono rimetterci anziché guadagnarci. Sai quanto costa una casco per un'utilitaria ? Non conviene sicuramente farla immagina per un condominio...

 

Inoltre ritornando al caso corrente, già tanto che l'assicurazione abbia pagato il danno visto che la caduta dei calcinacci poteva essere considerata una cosa che si poteva prevedere ed evitare con la manutenzione del cornicione e quindi venire escluso per dolo del condominio

Certo costerà talmente tanto che sarà impossibile sottoscriverla, le assicurazioni non sono tonte non possono rimetterci anziché guadagnarci. Sai quanto costa una casco per un'utilitaria ? Non conviene sicuramente farla immagina per un condominio...

 

Inoltre ritornando al caso corrente, già tanto che l'assicurazione abbia pagato il danno visto che la caduta dei calcinacci poteva essere considerata una cosa che si poteva prevedere ed evitare con la manutenzione del cornicione e quindi venire escluso per dolo del condominio

Scusami Maila67, ma non hai capito assolutamente nulla di quello che ho scritto, buona serata.
Secondo me allora non ci capiamo a vicenda...buona serata anche a te!
Ti ricapitolo quello che non hai compreso, ho scritto:

 

post #5 - Questa non la sapevo, però non la vedo giusta, comunque se la polizza è così non c'è nulla da fare con l'assicurazione.

post #8 - probabilmente dipenderà dal tipo di assicurazione che viene stipulata,

post #11 - l'ho anche detto, dipende dal tipo di polizza sottoscritta.

 

E se non lo sai, per tua conoscenza esistono anche le polizze personalizzate, per cui sarebbe possibile sottoscrivere una polizza con il risarcimento anche ai condomini danneggiati come fossero degli terzi

 

Spero di essere stato chiaro.

 

Comunque per me poteva finire tutto al post #5

×