Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Susanna7

Inciviltà senza fine

Salve a tutti voi.

Piena solidarietà a chi subisce con maturità e intelligenza, pensando a cosa realmente fare, senza colpi di testa a proprio danno.

Vivo una situazione atroce, anche io.

Da ogni lato del palazzo un rumore recidivo reiterato.

Al piano di sopra, l'inferno.

Da 5 anni senza sosta.

Sedie trascinate, mobili sbattuti ad ogni ora, persone che saltano fortissimo, oggetti tirati fortissimo a terra e altra tipologia di ogni tipo di rumore inumano.

Per più di due anni una coppia ventenne, senza testa.

Da quasi tre anni un'altra coppia ventenne che da un anno ha una figlia.

La figlia si é solo aggiunta aggravando ogni cosa al massimo stadio.

Vari tentativi educati, invano.

Vivo con la tachicardia e l'ansia.

Salto in aria spesso.

Piango di rabbia ogni sera.

Non so cosa vuol dire, cenare serena.

Non voglio tornare a casa mia.

Maledico il giorno che ho comprato questa casa, ogni giorno.

Sono sfinita e scioccata.

Gli altri non credono e non capiscono quello che si passa e perciò mi trovo COMPLETAMENTE SOLA in questo INFERNO.

Cambiare casa é davvero difficile.

Come si fa di nuovo tutto quel percorso tortuoso del comperare casa.

Oltretutto sono ferma dal lavoro.

Non pensavo di fare una fine così brutta.

GRAZIE PER LO SFOGO

GRAZIE a chi mi capirá.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per quanto difficile sia, un consiglio spassionato, comprendendo bene le sue difficoltà, è quello comunque di cambiare casa.

La salute è più importante di tutto quanto, anche dei soldi... Secondo me, ovviamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Concordo pienamente ... la vita è solo una ... cerchiamo di viverla al meglio possibile. Nel tuo caso pensa anche a una dimora più piccola se ti fosse impossibile trovare pezzature analoghe alla tua. Ne guadagneresti in salute e gioia di vivere. Se poi trovassi qualcosa all’ultimo piano ....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie delle risposte.

Non pretendo che le persone volino.

Mi rendo perfettamente conto che in una casa di 60 mq una famiglia si deve pur muovere.

Palazzo del '65 con relativo cemento armato e mura di carta velina.

É normale produrre rumori ma ci sono modi e modi di vivere gli ambienti e sopratutto di essere.

Queste persone sono un branco e si fanno forza.

Non mi salutano quasi, senza che io abbia mai fatto scenate.

Non è possibile avere un dialogo con loro, sfuggono e non hanno una cultura della gentilezza.

Buttano genere e briciole verso il basso ogni giorno, cioè da me.

Non sono il tipo che sale e urla per le scale e non lo sarò mai, penso.

Li produco anche io alcuni rumori ma sono momentanei e brevi. Sono sola e persona poco rumorosa per natura, oltre che rispettosa verso gli altri, ritengo di essere così insomma, perciò comprendo chi si trova in una condizione differente dalla mia.

Famiglia e bambini fanno rumore, questo lo so.

Qui ci riferiamo a rumori che vanno oltre il lecito da parte di adulti, pur volendo sopportare quello dei bambini, ma credetemi, é davvero pesante.

Ti senti dentro una lavatrice che gira sempre.

Comprare casa significa mettere in ballo TUTTO, senza la certezza di trovare.

Troppe spese e poi adattamento dei mobili nei vani.

Spese, spese....

Essendo pure ferma dal lavoro, poi.....

Un percorso lungo e difficile che ho avuto 5 anni fa.

Davvero non so cosa fare.

Davvero una situazione che non auguro, insomma.

GRAZIE sempre per lo sfogo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non sai quanti ti capisco.....ho cambiato casa un anno e mezzo fa e vivo quello che vivi tu. Sto cercando di andarmene con tutto quello che comporta cambiare casa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sicuramente è una situazione molto difficile e onestamente non ci sono molte altre cose da fare se non andare via.

Valuta bene, secondo me cambiare casa non è impossibile e potrebbe anche essere uno stimolo positivo per te.

Fatti un giro tra agenzie ed internet, non ti costa nulla ma puoi iniziare a capire intanto se si riesce a trovare qualcosa di più tranquillo a cifre accessibili.

Una piccola casa indipendente sarebbe l'ideale, magari in una zona tranquilla.

Sicuramente non nuovissima in maniera da contenere i costi ma sicuramente qualcosa si può trovare, pensaci.

Con una casa singola non avresti neppure da pagare il condominio oltre a non doverti confrontare continuamente con gli stili di vita degli altri inquilini.

E poi non necessariamente serve fare mobili su misura, le case di un tempo avevano stanze grandi.

Sono quelle moderne che ti obbligano a stringere tutto e "personalizzare" gli spazi (sempre risicati).

Se poi tu dovessi individuare qualche opportunità interessante potrai valutare di dare una caparra e mettere in vendita la tua abitazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Non sai quanti ti capisco.....ho cambiato casa un anno e mezzo fa e vivo quello che vivi tu. Sto cercando di andarmene con tutto quello che comporta cambiare casa.

Anche per te il piano di sopra? Oltre che laterale e, fino a poco tempo fa, inferiore. Rumori di ogni tipo? Se sei in affitto, il passo é più facile da fare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è così. Rumori assurdi dal piano di sotto e di lato. Ti ho scritto in privato nei messaggi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao ragazze, susanna e valentina... forse siete stressate e ogni rumore piccolo e grande vi fa saltare un po meno o un po' più... lo sapete, ne siete coscienti e se riuscite ad accettare che ci siano vedrete che non vi faranno più tutto quel male, quelle scosse ai nervi... se poi vi impediscono di riposare anche di notte allora non c'è che fare una denuncia...ma mi sembra davvero strano che arrivino a tanto... un sistema ci sarebbe pure per attenuare i rumori.. insonorizzare le pareti delle vs. stanze: ci vogliono delle stecche di legno dette "cantinelle", anche di soli 2-3cm di spessore, che potrete trovare nei negozi brico... attaccarle alle pareti e soffitti delle stanze anche con semplici chiodi e un po' di colla murale e sopra ci stendete e attaccate stoffe, magari un po' pesanti tipo anche tela, feltro o moquette e simili (in una merceria potrete trovare sicuramente qualcosa) senza spendere un occhio... Fate una prova magari in una sola stanza e se fu nziona... uheee avrete risolto un po' alla volta... ok? è un'idea, per vedere chi la vince tra voi e 'sti vicini che non considerano minimamente gli altri...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono certa di volere fare un percorso così,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sicuramente è una situazione molto difficile e onestamente non ci sono molte altre cose da fare se non andare via.

Valuta bene, secondo me cambiare casa non è impossibile e potrebbe anche essere uno stimolo positivo per te.

Fatti un giro tra agenzie ed internet, non ti costa nulla ma puoi iniziare a capire intanto se si riesce a trovare qualcosa di più tranquillo a cifre accessibili.

Una piccola casa indipendente sarebbe l'ideale, magari in una zona tranquilla.

Sicuramente non nuovissima in maniera da contenere i costi ma sicuramente qualcosa si può trovare, pensaci.

Con una casa singola non avresti neppure da pagare il condominio oltre a non doverti confrontare continuamente con gli stili di vita degli altri inquilini.

E poi non necessariamente serve fare mobili su misura, le case di un tempo avevano stanze grandi.

Sono quelle moderne che ti obbligano a stringere tutto e "personalizzare" gli spazi (sempre risicati).

Se poi tu dovessi individuare qualche opportunità interessante potrai valutare di dare una caparra e mettere in vendita la tua abitazione.

 

Sono certa si volere fare un percorso così, quando potró essere concreta.

Fare un giro non costa nulla, é vero.

Puetroppo ci sono troppe case che nessuno comprerebbe mai e perció diventa deludente.

Tramite un portale vedo degli esempi ma mettersi su questo é un vero, reale lavoro.

Anzi, spero di trovarlo presto il lavoro.

Non credo ci sia soluzione alla inciviltà dei condomini.

Il basso livello umano si esprime felice in tali contesti.

Pensando alla casa ed al giorno dopo, mi sale una tale angoscia, che non auguro.

Chi conosce questo dilemma, lo sa.

Beata l'educazione.

Grazie sempre per lo sfogo e per la lettura.

Oltre che per i preziosi suggerimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao ragazze, susanna e valentina... forse siete stressate e ogni rumore piccolo e grande vi fa saltare un po meno o un po' più... lo sapete, ne siete coscienti e se riuscite ad accettare che ci siano vedrete che non vi faranno più tutto quel male, quelle scosse ai nervi... se poi vi impediscono di riposare anche di notte allora non c'è che fare una denuncia...ma mi sembra davvero strano che arrivino a tanto... un sistema ci sarebbe pure per attenuare i rumori.. insonorizzare le pareti delle vs. stanze: ci vogliono delle stecche di legno dette "cantinelle", anche di soli 2-3cm di spessore, che potrete trovare nei negozi brico... attaccarle alle pareti e soffitti delle stanze anche con semplici chiodi e un po' di colla murale e sopra ci stendete e attaccate stoffe, magari un po' pesanti tipo anche tela, feltro o moquette e simili (in una merceria potrete trovare sicuramente qualcosa) senza spendere un occhio... Fate una prova magari in una sola stanza e se fu nziona... uheee avrete risolto un po' alla volta... ok? è un'idea, per vedere chi la vince tra voi e 'sti vicini che non considerano minimamente gli altri...

Salve a lei.

Di certo, dopo un certo numero infinito di tentativi di essere indifferente a tutto questo, si arriva allo stremo.

I rumori continui, ogni giorno, fondono il cervello. Stancano corpo e mente. Alterano la sensibilitá di chiunque. Ti rovinano davvero la vita.

Faccio passare tempo proprio per provare ad essere sopra le parti, ma é inpossibile.

Grazie per i suoi utili e pratici consigli.

Con la testa si trova la strada.

Intanto, con tanta angoscia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Non è così. Rumori assurdi dal piano di sotto e di lato. Ti ho scritto in privato nei messaggi.

Chiedo scusa.

Ho letto il messaggio.

Purtroppo al momento non riesco a rispondere in privato.

Devo comprendere il sito e non é chiaro questo passaggio.

Grazie per lo sfogo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Bisogna passarci per capire. Stressati e insofferenti ai rumori si arriva dopo anni che si subisce il disagio dei rumori molesti. E' una conseguenza. Personalmente prima avevo la stessa situazione ed ho cambiato casa e nella casa attuale ho ritrovato rumori molesti. La situazione diventa insopportabile quando i rumori molesti (colpi e tonfi da sobbalzare in casa propria, urla, corse di bambini con talloni, passi di adulti con talloni, sedie trascinate a lungo) sono continui tutto il giorno e tutti i giorni ma poi arrivano anche fino alle ore 24,00-1.00 di notte. Quindi si dorme solo da queste ore fino alle 7,30 (guai a sentirsi male o avere situazioni pesanti che necessitano di riposo) e, comunque subire tutto il giorno quanto sopra diventa intollerabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve gentilissima

In questi giorni sto subendo l'impossibile.

Peggio del solito inferno.

Rumori fortissimi e improvvisi, sedie, salti, urla, senza ritegno, oltre le 01.00 di notte.

Credimi, sono arrivata allo stremo.

Penso che non ci sarà MAI una soluzione.

Il mondo é fatto di persone marce che vivono serene.

Che Dio vi aiuti.

Non ho parole

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Come ti capisco...più o meno la tua stessa situazione, con persone vicine che ti dicono che magari sei tu un po intollerante. Strano però, ovunque vado le persone mi dicono che sono fin troppo disponibile e gentile anche quando non sarebbe il caso, poi torno a casa e divento un mostro? No è che quando, come ha osservato già qualcuno, si subisce per tanto tempo alla fine i nervi si logorano e siamo essere umani già stressati dalle difficoltà della vita quotidiana che non sono poche, se poi non riesci a trovare un po di pace nemmeno tra le mura domestiche fai tilt e dopo si che diventi intollerante, cose a cui prima non facevi nemmeno caso diventano un incubo, vivi nell'ansia continua e nel timore del prossimo problema che l'inciviltà altrui ti porrà di fronte.

Il consiglio di cambiare tipologia di casa è l'unico che può offrire soluzione, perchè anche cambiando condominio non è detto che tu vada meglio. Ma anche quello è difficile,pure io ho sopportato per anni perchè avevo (ho tutt'ora) un mutuo da pagare e con un lavoro precario rinegoziarlo è impossibile. Adesso che ho quasi finito di pagarlo (me ne manca meno di un quarto) sto cercando di prendermi una casetta indipendente più fuori mano in modo da abbassare il prezzo, ma la mia è una scelta dettata anche dal voler coniugare casa e lavoro ed ampliare l'attività lavorativa e quindi mi serve una casa fuori del centro abitato e anche così non è facile. Se hai necessità di rimanere centrale per motivi lavorativi allora è ancora più complicato, ma è purtroppo l'unica soluzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ti capisco sto vivendo la stessa situazione,hai risolto qualcosa!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Leggo ora -Enro- la tua richiesta di aiuto per insonorizzare le pareti delle stanze, o almeno quella della camera da letto....

Più sopra in questa discussione ho dato una "dritta" (così si dice a roma) alle signore su intervenute...

Dunque, tento di spiegare.. il suono e pure i rumori si trasmettono attraverso l'aria, se si crea una "barriera" all'aria il suono-rumore PERDE DI INTENSITA', sicchè creando una seconda superficie davanti a quella che emette suono-rumore tale prima superficie non sarà più a diretto contatto con l'aria della stanza, ma con la seconda superficie che avrete creato.... e questa seconda superficie sarà meno sollecitata dalle onde sonore = rumore.

Ovvero basta creare una "camera d'aria" anche di piccolo spessore tra il muro e quello che diventerà la nuova (seconda) parete della stanza per avere un'attenuazione del rumore che quindi risulterà meno intenso e fastidioso.... certo non lo potrà eliminare del tutto, a meno che non costruiate un vero e proprio "studio di registrazione", ma sarà un buon sollievo per l'intensità di rumori "impulsivi" come colpi improvvisi ecc.

 

Suggerivo delle cantinelle da fissare al muro dello spessore anche di pochi cm. 2,5 o 3 cm e applicare (con chiodi o meglio con spillatrice) sopra ad esse un telo o feltro o simili, più pesante è + sarà migliore l'attenuazione del rumore... potrete scegliere pure dei tessuti colorati a vs. piacere (ho visto dai brico dei feltri rossi, verdi ecc in rotoli da 2,90 euro al mt...)

Le cantinelle possono coprire tutta la parete o le pareti e pure il soffitto, ma anche solo parzialmente (certo con minore azione attenuante)... creando riquadri o figure geometriche (e di diversi colori) su di esse in modo da essere anche accettabili esteticamente.... ovvio che agli angoli dovrete o tagliare le stoffe più precisamente possibile o rivoltarle sotto le cantinelle ... è una lavoro di tappezzeria ma se si ha un po' di tempo pazienza e buona manualità potrete provare anche voi stessi....

 

Negozi ben forniti di materiali e accessori per edilizia vendono lastre in polistirolo di colore bianco e anche con motivi intarsiati... anche questi potrebbero essere usati... MA NON INCOLLATI DIRETTAMENTE SULLE PARETI sempre e solo sulle cantinelle che devono creare la famosa camerad'aria di cui sopra.... è ovvio che tali lastre costano di più di teli e il loro taglio dovrà essere fatto alla perfezione altrimenti il risultato estetico sarà pessimo... e dopo aver speso una cifra sicuramente + alta (tra costo di lastre e colla adatta al polistirolo)...

Ciao...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ti capisco sto vivendo la stessa situazione,hai risolto qualcosa!

Salve

Purtroppo queste cose non hanno soluzione con le persone che le causano.

Oltretutto persone con le quali é impossibile parlare con una comprensione.

Se fossero così, non ci sarebbe la situazione oggetto.

Lei cosa vive, nel suo caso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Stanotte la mia vicina é arrivata alle ore 4.30 ridendo e chiaccherando nella camera confinante io sto per andare fuori di testa !ma non c'è nulla da poter fare!😭😭😭

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

...ma leggevo il discorso di cambiar casa, ma sinceramente io proprio x vicini rumorosi del piano sopra me ne sn andata in affitto e ero a tempo determinato quindi sn uscita dalla casa rumorosa diciamo ..ho speso tutti i risparmi che avevo e sn dovuta tornare ora su la situazione si è un po' attenuata e ci sn quelli giù che rompono e nn poco però stavolta nn scappo più..che se ne vadano un po' gli altri! Inizierò a smuovere un po' le acque ma nn parlandogli da persona tollerante come avevo fatto nell'altro caso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Come ti capisco...più o meno la tua stessa situazione, con persone vicine che ti dicono che magari sei tu un po intollerante. Strano però, ovunque vado le persone mi dicono che sono fin troppo disponibile e gentile anche quando non sarebbe il caso, poi torno a casa e divento un mostro? No è che quando, come ha osservato già qualcuno, si subisce per tanto tempo alla fine i nervi si logorano e siamo essere umani già stressati dalle difficoltà della vita quotidiana che non sono poche, se poi non riesci a trovare un po di pace nemmeno tra le mura domestiche fai tilt e dopo si che diventi intollerante, cose a cui prima non facevi nemmeno caso diventano un incubo, vivi nell'ansia continua e nel timore del prossimo problema che l'inciviltà altrui ti porrà di fronte.

Il consiglio di cambiare tipologia di casa è l'unico che può offrire soluzione, perchè anche cambiando condominio non è detto che tu vada meglio. Ma anche quello è difficile,pure io ho sopportato per anni perchè avevo (ho tutt'ora) un mutuo da pagare e con un lavoro precario rinegoziarlo è impossibile. Adesso che ho quasi finito di pagarlo (me ne manca meno di un quarto) sto cercando di prendermi una casetta indipendente più fuori mano in modo da abbassare il prezzo, ma la mia è una scelta dettata anche dal voler coniugare casa e lavoro ed ampliare l'attività lavorativa e quindi mi serve una casa fuori del centro abitato e anche così non è facile. Se hai necessità di rimanere centrale per motivi lavorativi allora è ancora più complicato, ma è purtroppo l'unica soluzione.

si infatti ad un certo punto saltano i nervi..., e come dici tu non è detto che cambiando le cose vadano meglio e se poi nella nuova casa si trovano altri problemi? fai cmq bene a prendere la scelta di cambiare, dico solo che non è giusto rimetterci e che a rimetterci siano sempre le solite persone tolleranti e civili...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

cambiare non vuol dire rimetterci, se serve a riprendersi la propria vita e la propria serenità. io ormai sono giunta alla conclusione che una casa indipendente che non confina con nessuno è l' unica soluzione davvero ottimale se si vuole la garanzia assoluta di starsene in pace. fossi una che si impunta sulle cose, dovrei passare i prossimi 10/15 anni della mia vita dietro a cause di tribunale, con tutto quello che i miei vicini mi hanno fatto e mi fanno passare. Ma ho di meglio a cui dedicarmi e così preferisco limitarmi ad un pratico e rapido cambiamento di alloggio, cosa che ho già fatto altre volte peraltro, cioè da quando ho comprato questa casa in questo condominio dove fanno rumori infernali che non avevo mai udito da nessun altra parte e dove ci vivono le persone più strane e inquietanti che avessi mai visto. il mutuo ho finito di pagarlo, ma resta il fatto che è difficile rivendere e quindi anche nel mio caso il trasferimento è comunque problematico. Ma credimi meglio dover affrontare qualche spesa che rassegnarsi a subìre certe angherie che ti logorano dentro e ti distruggono la vita. E per quanto riguarda il lavoro, penso che se si è disposti a viaggiare e ad adattarsi un pò a tutto prima o poi qualcosa si trova. Nell' ultimo periodo, cioè dopo che ero tornata ad abitare a casa mia, a quelli che mi conoscono sono apparsa invecchiata e provata. Non farò più altri tentativi: questo è stato l' ultimo. Ormai ho deciso che la mia abitazione abituale dovrà essere definitivamente da un' altra parte. Non ce la faccio più, non sono disposta a sopportare oltre anche perchè penso che se rimango lì prima o poi faccio qualche sciocchezza e poi magari mi ritrovo nei guai ( io, che sono la persona più tranquilla di questo mondo ) per colpa di quattro deficienti. Nel tuo caso Susanna, potresti mettere in affitto la casa che stai pagando e cercare un alloggio molto più modesto che ti costi poco ( preferibilmente indipendente e lontano dal centro, come ti suggeriva qualcuno ). In questo modo ci staresti dentro con le spese, perlomeno copriresti le rate del mutuo e l' affitto che dovresti a tua volta pagare non ti peserebbe più di tanto. Pensaci seriamente perchè davvero in questi casi non c'è altro rimedio che andarsene e te lo dico per esperienza personale. Un abbraccio solidale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×