Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Ago82

Incendio box privato

Alcuni mesi fa ha preso fuoco un 'autovettura in un box privato posto al piano seminterrato del condominio provocando danni ai box confinanti e alle parti comuni. L'autovettura è del marito della proprietaria di casa e si trovano in separazione di beni. L'assicurazione RcA del proprietario ha già negato il risarcimento danno in quanto l'incendio è avvenuta in area privata. E ne il marito, che possedeva solo quella autovettura , ne la moglie ,che ripeto é la proprietaria di casa, intendono pagare fregandosene dei danni peovocati. L'avvocato che ci sta seguendo la pratica ci ha detto che alla proprietaria della casa non è possibile imputare il danno. Potete darmi qualche consiglio in questa situazione disperata? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao, come fa l'avvocato a dire che il danno non può essere addebitato alla proprietaria del box?

Su quale basi?

Se fosse come sostiene l'avvocato che vi segue chi mai dovrebbe pagare questi danni?

Tu?

Io?

I vicini di casa?

 

Qualsiasi persona proprietaria di un immobile è responsabile di questo al 100%.

 

Consiglio?

Cambia avvocato!

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Paga il proprietario dell'auto .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

giusta l'affermazione di peppe64, ma qualora il proprietario dell'auto non avesse disponibilità economica, resta comunque la responsabilità anche della proprietà, visto che potrà lei sempre rivalersi nei confronti di chi o parcheggiava li in base ad un abuso ( che però non ha contestato) o in base ad un contratto di fatto, anche orale, ma comunque un contratto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Concordo con chi mi ha preceduto. Il danno lo risarcisce chi lo ha provocato, e in questo caso è il proprietario dell'auto (art. 2043 C.C.).

Se fosse sempre responsabile il proprietario del bene immobile dal quale il danno si compie staremmo lustri nei beni di proprietà pubblica, pagherebbero sempre i Comuni?.😜

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ciao

 

giusta l'affermazione di peppe64, ma qualora il proprietario dell'auto non avesse disponibilità economica, resta comunque la responsabilità anche della proprietà, visto che potrà lei sempre rivalersi nei confronti di chi o parcheggiava li in base ad un abuso ( che però non ha contestato) o in base ad un contratto di fatto, anche orale, ma comunque un contratto.

Esattamente!

Concordo con te al 100%, per questo ho detto che prima di tutto bisogna vedere per quali motivi un legale faccia affermazioni del genere e, poi, a prescindere da tutto ciò il 1° responsabile è proprio il proprietario, infatti, sono quasi sicura che non c'è un contratto di locazione per ricovero auto, e se c'è sarà verbale appunto come sostieni te Camillo ma alla fine della fiera qualcuno paga, altro che se non si trova....

Ciao

 

- - - Aggiornato - - -

 

Concordo con chi mi ha preceduto. Il danno lo risarcisce chi lo ha provocato, e in questo caso è il proprietario dell'auto (art. 2043 C.C.).

Se fosse sempre responsabile il proprietario del bene immobile dal quale il danno si compie staremmo lustri nei beni di proprietà pubblica, pagherebbero sempre i Comuni?.😜

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quello che non comprendo è la scusa adottata dall'assicurazione per non pagare i danni causati dall'autovettura incendiata, che l'auto si trovi in area privata non c'entra nulla, oppure è scritto in piccolino sulla polizza che l'auto è assicurata solo se si trova su strada pubblica? Ma che tipo d'assicurazione incendio è?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Di solito polizza incendio copre i danni subiti dall'auto a causa dell' incendio .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Di solito polizza incendio copre i danni subiti dall'auto a causa dell' incendio .
Quella che ho io copre anche i danni ai terzi.

Comunque l'assicurazione furto/incendio non è obbligatoria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao

 

se la globale fabbricati comprende anche la copertura da incendio e conduzione, che questo sia partito dall'auto o arrivata all'auto, nulla cambia per i danni alle parti comuni, se chi aveva li parcheggiato lo faceva legittimamente. Poi nella polizza è da verificare se c'è la rinuncia alla rivalsa da parte della Compagnia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Alcuni mesi fa ha preso fuoco un 'autovettura in un box privato posto al piano seminterrato del condominio provocando danni ai box confinanti e alle parti comuni. L'autovettura è del marito della proprietaria di casa e si trovano in separazione di beni. L'assicurazione RcA del proprietario ha già negato il risarcimento danno in quanto l'incendio è avvenuta in area privata. E ne il marito, che possedeva solo quella autovettura , ne la moglie ,che ripeto é la proprietaria di casa, intendono pagare fregandosene dei danni peovocati. L'avvocato che ci sta seguendo la pratica ci ha detto che alla proprietaria della casa non è possibile imputare il danno. Potete darmi qualche consiglio in questa situazione disperata? Grazie

potrebbe essere che la compagnia ha negato il risarcimento perchè la vettura non aveva copertura incendio?

Poichè è vero che la RCA è obbligatoria ma la garanzia incendio no (nel qual caso non è neppure vero che al compagnia debba pagare e poi si rivale)

in ogni caso il danno lo deve pagare il proprietario dell'auto, fategli causa..poi vediamo.

Certo se non ha beni e l'assicurazione incendio nella polizza rca non c'era, rischiate di prendere niente

 

la responsabilità della proprietaria mah...tirata per i capelli.. se tizio parcheggia auto nel mio giardino e l'auto si incendia che colpa ne ho io, proprietaria?

per cui a meno che nel posto in cui era parcheggiata l'auto, questa non potesse starci e la proprietaria abbia invece fatto parcheggiare

 

- - - Aggiornato - - -

 

Quello che non comprendo è la scusa adottata dall'assicurazione per non pagare i danni causati dall'autovettura incendiata, che l'auto si trovi in area privata non c'entra nulla, oppure è scritto in piccolino sulla polizza che l'auto è assicurata solo se si trova su strada pubblica? Ma che tipo d'assicurazione incendio è?

magari non ce l'ha, la polizza incendio, potrebbe essere questo il problema...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
magari non ce l'ha, la polizza incendio, potrebbe essere questo il problema...
Da come scrive Argo82 l'assicurazione c'è, la scusa dell'assicurazione è quella della area privata e non la mancanza della polizza incendio
L'assicurazione RcA del proprietario ha già negato il risarcimento danno in quanto l'incendio è avvenuta in area privata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

http://www.altalex.com/documents/news/2010/03/31/l-assicurazione-deve-risarcire-il-danno-per-l-incendio-di-un-veicolo-in-sosta

 

La rca copre anche i danni provocati dall'incendio dell'automobile a terzi ma solo su suolo pubblico, come detto nel post 1da Ago82, quindi l'assicurazione ha detto il vero.

 

Anche l'avvocato non sbaglia in quanto anche in questo caso ricorre l'art. 2051del c.c. e in questo caso il custode è il proprietario dell'auto. La moglie non è tenuta a risponderne in quanto i coniugi sono in separazione dei beni. Se il proprietario dell'auto non vuole risarcire il danno occorre fargli causa e il giudice potrà stabilire un pignoramento mensile di una cifra dallo stipendio fino a copertura della cifra stabilita per il risarcimento e comunque lo stesso sarà costretto a non possedere più nulla nemmeno un auto che gli verrebbe pignorata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La rca copre anche i danni provocati dall'incendio dell'automobile a terzi ma solo su suolo pubblico, come detto nel post 1da Ago82, quindi l'assicurazione ha detto il vero.
Ecco così potrebbe essere per la sola RcA, però se c'è l'incendio e furto, copre anche i danni ai terzi (almeno quella che ho stipulato io) l'ho stipulata apposta perchè lascio l'autovettura in un parcheggio a pagamento in abbonamento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ma sai Tullio...secondo me è possibile che invece proprio non ci sia una rca con incendio, e come dice Maila se non è specificatamente prevista , la garanzia base, al RCa, vale solo su luogo pubblico.

Io credo che il nostro amico dovrebbe prima di tutto approfondire la cosa con la compagnia

Ho letto che da come pone il quesito la polizza incendio dovrebbe esserci, ma secondo me, anche in relazione alla risposta ricevuta dalla compagnia, non c'è la garanzia specifica incendio in aggiunta alla RCa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ho letto che da come pone il quesito la polizza incendio dovrebbe esserci, ma secondo me, anche in relazione alla risposta ricevuta dalla compagnia, non c'è la garanzia specifica incendio in aggiunta alla RCa
Quello che non mi ha convinto è la scusa che ha adottato la compagnia di assicurazione, ovvero dire che non risarcisce perchè il luogo è privato, invece la mia assicurazione risarcisce in caso d'incendio anche in luogo privato, ma non l'ho richiesta esplicitamente anche se non obbligatorio l'incendio e furto, è compresa nel pacchetto, infatti avevo anche detto nel caso di Ago82 che potrebbe essere scritto in piccolino sulla polizza che l'auto è assicurata solo se si trova su strada pubblica, ma mi sembra strano perchè come detto la mia polizza riscarcisce i terzi in caso d'incendio sia nel pubblico che nel privato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ago ha scritto così:

Alcuni mesi fa ha preso fuoco un 'autovettura in un box privato posto al piano seminterrato del condominio provocando danni ai box confinanti e alle parti comuni. L'autovettura è del marito della proprietaria di casa e si trovano in separazione di beni. L'assicurazione RcA del proprietario ha già negato il risarcimento danno in quanto l'incendio è avvenuta in area privata. E ne il marito, che possedeva solo quella autovettura , ne la moglie ,che ripeto é la proprietaria di casa, intendono pagare fregandosene dei danni peovocati. L'avvocato che ci sta seguendo la pratica ci ha detto che alla proprietaria della casa non è possibile imputare il danno. Potete darmi qualche consiglio in questa situazione disperata? Grazie

 

Mi pare che si parli solo di RCA ecco perché non ne risponde come spiegato nel link da me allegato nel post 13

 

Comunque l'assicurazione la paga il proprietario dell'auto ed è lui l'intestatario della stessa , quindi è lui che deve interessarsi per far intervenire eventualmente la copertura assicurativa: i condomini danneggiati devono solo pretendere che lui cioè il danneggiante di tasca sua o in altro modo ( ma resta un suo problema) risarcisca il danno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Mi pare che si parli solo di RCA ecco perché non ne risponde come spiegato nel link da me allegato nel post 13
Anche io ho la RCA con incendio e furto, ma non è questo il problema, il problema è che secondo me l'assicurazione ha trovato una scusa non valida, ovvero non paga perchè si tratta di zona privata, questo vorrebbe dire che se era zona pubblica pagava, l'incendio è coperto e se la polizza copre l'incendio deve risarcire anche nel privato.

 

- L’assicurazione incendio, inoltre, estende spesso le sue garanzie di risarcimento anche ai terzi, quali potrebbero essere, per esempio, lo spazio da parcheggio (o box auto) in cui sosta abitualmente il veicolo assicurato, oppure altri tipi di strutture o ancora altre automobili. Al contrario, tuttavia, l’assicurazione incendio non rimborsa i danni riportati dagli oggetti all’interno dell’automobile.

http://www.inforcauto.it/assicurazione-furto-incendio.html

In pratica l'assicurazione doveva dire, non pago perchè la polizza incendio non c'è o non copre i terzi, e non altro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ago ha scritto così:

Alcuni mesi fa ha preso fuoco un 'autovettura in un box privato posto al piano seminterrato del condominio provocando danni ai box confinanti e alle parti comuni. L'autovettura è del marito della proprietaria di casa e si trovano in separazione di beni. L'assicurazione RcA del proprietario ha già negato il risarcimento danno in quanto l'incendio è avvenuta in area privata. E ne il marito, che possedeva solo quella autovettura , ne la moglie ,che ripeto é la proprietaria di casa, intendono pagare fregandosene dei danni peovocati. L'avvocato che ci sta seguendo la pratica ci ha detto che alla proprietaria della casa non è possibile imputare il danno. Potete darmi qualche consiglio in questa situazione disperata? Grazie

 

Mi pare che si parli solo di RCA ecco perché non ne risponde come spiegato nel link da me allegato nel post 13

 

Comunque l'assicurazione la paga il proprietario dell'auto ed è lui l'intestatario della stessa , quindi è lui che deve interessarsi per far intervenire eventualmente la copertura assicurativa: i condomini danneggiati devono solo pretendere che lui cioè il danneggiante di tasca sua o in altro modo ( ma resta un suo problema) risarcisca il danno

E se non può, tocca al proprietario del box.

A meno che non c'era un regolare contratto di locazione per ricoverare questa autovettura all'interno, in questo caso, a mio parere, sono d'accordo che i danni provocati li deve pagare il proprietario dell'auto in un modo o nell'altro come dici te ma, diversamente, come suppongo che sia, senza una pezza di appoggio, un qualcosa che attesti il motivo per cui quella autovettura si trovasse all'interno del box del condòmino y, i danni li paga il proprietario del box, perché è lui (il condòmino y) che consente il ricovero di questa autovettura.

 

Ovviamente se, poi, l'assicurazione paga, allora il problema non si pone ma, visto che tutti fanno orecchie da mercante, il primo responsabile, secondo me, è il proprietario del box.

 

In ultima analisi, consiglio a Ago82, di cambiare avvocato perché già solo il fatto che dica a priori che il proprietario non c'entra nulla allora deve pur dire a chi andrà imputato il costo risarcitorio.

 

Delle due, una......

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao Tullio la rca è la polizza base per l' automobile quella come è stato detto obbligatoria, mentre la polizza incendio e furto e atti vandalici è una polizza accessoria che viene stipulata su scelta del proprietario dell'auto e che costa molto di più. Io ad esempio ho la rca ma non l'incendio e nemmeno il furto. Non tutti hanno questa polizza accessoria perché facoltativa e costosa ( anche in base all'auto) .La rca risponde per i danni che l'auto che si incendia può provocare a terzi ma essendo una polizza di responsabilità civile ne risponde solo in zone di circolazione del veicolo e quindi non su spazi privati: da qui la risposta dell'assicurazione in quanto se l'auto fosse stata parcheggiata in strada e si fosse incendiata causando danno avrebbe pagato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
E se non può, tocca al proprietario del box.

A meno che non c'era un regolare contratto di locazione per ricoverare questa autovettura all'interno, in questo caso, a mio parere, sono d'accordo che i danni provocati li deve pagare il proprietario dell'auto in un modo o nell'altro come dici te ma, diversamente, come suppongo che sia, senza una pezza di appoggio, un qualcosa che attesti il motivo per cui quella autovettura si trovasse all'interno del box del condòmino y, i danni li paga il proprietario del box, perché è lui (il condòmino y) che consente il ricovero di questa autovettura.

 

Ovviamente se, poi, l'assicurazione paga, allora il problema non si pone ma, visto che tutti fanno orecchie da mercante, il primo responsabile, secondo me, è il proprietario del box.

 

In ultima analisi, consiglio a Ago82, di cambiare avvocato perché già solo il fatto che dica a priori che il proprietario non c'entra nulla allora deve pur dire a chi andrà imputato il costo risarcitorio.

 

Delle due, una......

Ciao

Dimmi un po' in base a quale articolo del codice civile o sentenza o altro deve pagare la moglie: la macchina è del marito e poteva stare in garage, esiste ancora lo stato civile "sposato" e almeno questo del matrimonio è un contratto che giustifica la macchina in quel posto. Poi se così non fosse al più si potrebbe denunciare la moglie per aver affittato in modo non regolare il garage ma non sicuramente per il danno. L'avvocato sa fare il suo lavoro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao Tullio la rca è la polizza base per l' automobile quella come è stato detto obbligatoria, mentre la polizza incendio e furto e atti vandalici è una polizza accessoria che viene stipulata su scelta del proprietario dell'auto e che costa molto di più. Io ad esempio ho la rca ma non l'incendio e nemmeno il furto. Non tutti hanno questa polizza accessoria perché facoltativa e costosa ( anche in base all'auto) .La rca risponde per i danni che l'auto che si incendia può provocare a terzi ma essendo una polizza di responsabilità civile ne risponde solo in zone di circolazione del veicolo e quindi non su spazi privati: da qui la risposta dell'assicurazione in quanto se l'auto fosse stata parcheggiata in strada e si fosse incendiata causando danno avrebbe pagato.
Lo so benissimo che l'assicurazione incendio non è obbligatoria l'avevo scritto nei miei primi post, non è questo il problema, il problema è la risposta dell'assicurazione, è inutile che aggiungo e ripeto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Lo so benissimo che l'assicurazione incendio non è obbligatoria l'avevo scritto nei miei primi post, non è questo il problema, il problema è la risposta dell'assicurazione, è inutile che aggiungo e ripeto.

Forse ho capito cosa non ti è chiaro: la polizza rca anche da sola senza l'assicurazione incendio risponde dei danni che può causare un auto che si incendia: apri il link che ho postato post 13 c'è scritto così:

La copertura assicurativa obbligatoria , riguarda anche i danni provocati a terzi, derivati dall’incendio di un’auto in sosta sulla via pubblica, perché anche la sosta costituisce circolazione

 

Ho chiarito?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Forse ho capito cosa non ti è chiaro: la polizza rca anche da sola senza l'assicurazione incendio risponde dei danni che può causare un auto che si incendia: apri il link che ho postato post 13 c'è scritto così:

La copertura assicurativa obbligatoria , riguarda anche i danni provocati a terzi, derivati dall’incendio di un’auto in sosta sulla via pubblica, perché anche la sosta costituisce circolazione

 

Ho chiarito?

L'avevo capito, ma non è stato chiarito perchè l'assicurazione non risarcisce i terzi in caso di parte privata se l'autovettura è assicurata per l'incendio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L'avevo capito, ma non è stato chiarito perchè l'assicurazione non risarcisce i terzi in caso di parte privata se l'autovettura è assicurata per l'incendio.

La macchina NON è assicurata per l'incendio : è l' assicurazione rca di base per intenderci quella obbligatoria, che copre i danni che un auto incendiandosi può provocare a terzi ma essendo una polizza a responsabilità civile relativa alla circolazione dell'auto copre solo se l'auto è parcheggiata sul suolo pubblico perché è considerata "circolazione" come ha stabilito la sentenza citata nel link. Quindi nel nostro caso specifico l'assicurazione ha dato una risposta coerente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×