Vai al contenuto
david-903

Inadempienze dell'amministratore

Buonasera,

 

da stamani l'Enel ha staccato il contatore generale del condominio in cui abito per non aver pagato bollette precedenti.

ora io mi trovo con la macchina all'interno del cortile che, ovviamente non essendoci corrente, io non posso spostare a causa di un cancello elettrico come uscita.

Premetto che sono in affitto e non proprietario, ma ciò nulla conta.

Ho avvisato la proprietaria di casa dell'accaduto e, abbastanza velocemente ha contattato l'amministratore, il quale le ha risposto che non poteva occuparsene subito perchè aveva altro da fare e ha rimandato tutto a domani.

Ora mi chiedo, se oggi sono riuscito a non utilizzare la macchina per andare a lavoro, domani ne ho assolutamente bisogno, e da ciò che so l'amministratore è obbligato ad intervenire per, in questo caso, darmi la possibilità di usufruire della macchina.

Sempre nella mattinata ho parlato con un condomino per chiedergli se ci fosse nel palazzo la chiave per l'apertura manuale del cancello elettrico.La risposta è stata che ce l'hanno in sede dell'amministratore.

Come posso comportarmi in merito?

La proprietaria del mio appartamento è una persona molto anziana e non si fa capire molto bene quando parla, quindi volevo evitare di averla da tramite e chiamare direttamente l'amministratore. Posso farlo?

E nel caso che domattina mi ritrovi ancora impossibilitato a usare la macchina per andare a lavorare, come posso comportarmi?

 

Grazie in anticipo.

hai pienamente ragione, se solo abitassi in città, vatti a vedere su google maps dove sta Gambolò, e da li devo raggiungere la stazione di Vigevano per poter usufruire del primo trasporto pubblico.

taxi alle 6,30 del mattino?a malapena ci sono a Pavia a quell'ora

 

e poi chi me lo paga il biglietto del pullman?

in macchina ho 5 euro di diaria pagata dalla ditta

Vorrei risponderti con sicurezza, ma non so.

Io credo che se l'amministratore non abbia pagato le bollette e Voi abbiate provveduto al pagamento spese, potresti anche denunciarlo per i danni che Ti arreca. Informati bene su questo. Poi penso anche ad altri tuoi problemi, che non sono solo l'apertura del cancello, frigo congelatori ecc. Se non ha pagato dovrebbe darvi i danni, ma su questo sito si era iscritto anche un avvocato. prova a cercarlo.........

l'enel ha staccato il contatore generale del condominio mica i contatori personali ,quindi i frigoriferi congelatori etc continuano a funzionare . 🙂

Il motivo del distacco?

L'amministratore ha il dovere di vigilare sulle parti comuni e assicurare i servizi a tutti sia che siate conduttori o proprietari questo NON fa differenza.

Detto questo il problema poteva essere risolto immediatamente chiamando la ditta manutenzione che l'avrebbe lasciato aperto 24 ore al giorno senza creare ulteriori disagi,almeno si avrebbe evitato tale impedimento della non uscita. Certo l'amministratore non è stato abbastanza sveglio,prima del distacco potevate cautelarvi tenendolo aperto da subito.

Se tutto questo è stato causato dall'amministratore negligente, potrai citarlo per danni.

 

Condanna amministratore, risarcimento dei danni patrimoniali e morali, condominio mal gestito

Trib. Savona, 17 maggio 2007

Nel caso di condominio mal gestito l’amministratore non solo è condannato al risarcimento dei danni patrimoniali causati, ma anche alla rifusione del danno non patrimoniale, ovvero morale.

L’art. 2059 cc statuisce che il danno non patrimoniale deve essere risarcito nei casi determinati dalla legge. Tra questi casi, ad esempio, vi è quanto disposto dall’art. 185 cp e dalla cosiddetta Legge Pinto in tema di indennizzo per la durata irragionevole del processo.

Può, quindi, dirsi che la giurisprudenza ha introdotto un principio di risarcibilità del danno non patrimoniale a favore anche dei soggetti collettivi. Nella specie, la parte attrice ha commesso dei fatti penalmente rilevanti nei confronti del condominio e l’art. 185 cpc prevede, come detto, la risarcibilità del danno non patrimoniale.

Analizzando il presente caso, si ritiene sussista il pregiudizio e il nesso causale. Infatti, l’avere scoperto dopo vari anni, nonostante la fiducia accordata all’amministratore, il rilevante buco di bilancio, il mancato pagamento di spese straordinarie, la distrazione di contributi dei condomini, comporta senza ombra di dubbio una ricaduta negativa a sfavore del condominio e, in particolare, delle persone preposte alla sua gestione e dei partecipanti, in termini di turbamento morale e psicologico, dispiacere e disagio . .

Può poi affermarsi, in generale, che gli enti collettivi sono comunque titolari anche di diritti non patrimoniali e fatti come quelli in oggetto provocano la violazione di tali diritti o della sfera non patrimoniale.

La prima cosa da capire è coma mai l'Enel ha tolto la corrente. Come mai l'amministratore non ha pagato le bollette? Ci sono morosi nel condominio? Siete stati avvisati dall' Enel del distacco? E' stato appeso in condominio il preavviso di distacco? L'amministratore ha ricevuto la raccomandata di sollecito e quella di preavviso di distacco? Tu come inquilino puoi richiedere all'amministratore dietro pagamento copia delle ricevute pagate dell'Enel e visionarle. Io intanto di direi di chiamare l'Enel e di chiedere a quanto ammonta il debito da pagare e il numero di bollette insolute. Poi controllerei anche quelle dell'acqua e del gas e via dicendo.

Chiamerei la ditta manutentrice del cancello elettrico per farlo aprire manualmente e lasciarlo aperto. Una delle chiavi di emergenza del cancello dovrebbe comunque essere a disposizione dei condomini del palazzo magari dandola al consigliere del palazzo in modo che in caso di urgenza il cancello possa essere aperto.

Esigi spiegazioni dall'amministratore, eventuali danni da te vantati potrebbero essere quantificati. Ricordati i tempi però, queste cose durano anni

Peppe 64 :per dare queste risposte fai a meno di farlo!! e non ti dico una parolaccia

 

- - - Aggiornato - - -

 

david-93 :io chiamerei i carabinieri perché tu devi poter disporre della tua macchina. Inoltre se qualcuno in Condominio avesse bisogno di chiamare il 118 l'autoambulanza come potrebbe entrare?

Peppe 64 :per dare queste risposte fai a meno di farlo!! e non ti dico una parolaccia

 

- - - Aggiornato - - -

 

david-93 :io chiamerei i carabinieri perché tu devi poter disporre della tua macchina. Inoltre se qualcuno in Condominio avesse bisogno di chiamare il 118 l'autoambulanza come potrebbe entrare?

non spetta a lei decidere come devo o non devo rispondere . lei e' ospite come lo sono io . quindi se non le va bene come rispondo ,puo' rivolgersi al padrone di casa , poi sara' lui che decidera' eventualmente in merito .

cmq david non ha tutti i torti, ovviamente non servirà semplicemnte chiamare i carabinieri.

 

Se vuoi seguire quella strada ( e la macchina non la riesci proprio ad utilizzare ne a portarla fuori) devi buttare giù due righe in una denuncia/querela per appropriazione indebita.

 

Appena si vedono arrivare i primi mandati a comparire vedrai come sbloccano la tua proprietà!

×