Vai al contenuto
Dino40

IL Risultato DELLA MEDIAZIONE PUO' ESSERE CONTESTABILE?

Scusate se propongo ancora una questione che mi sta a cuore.

Il fatto. Il solito condomino A fa una mediazione con varie richieste verso il condominio. L'assemblea condominiale, anche per darci un taglio e chiudere la questione, accetta quasi tutto tranne di lasciare libero il garage condominiale localizzato nella palazina B ( ho potuto accertare che anche la corrente per illuminarlo non è collegata ad un appartamento come tutti gli altri, ma al contatore condominiale). L'amministratore nel verbale ha scritto ( come faceva di solito in quanto non rileggeva mai i verbali e li faceva firmare solo ai suoi soliti tre condomini) che si sarebbe provveduto alla turnazione per il posto nel garage invece durante la mediazione accetta la proposta dell'avvocato del condomino A di liberare il garage da tutte le bici per lasciarlo libero. Vi chiedo:

 1) l'amministratore è perseguiblile per aver disatteso la volontà dell'assemblea condominiale? Anche economicamente?

 2) essendo il garage un bene condominiale ( peggio, secondo me, se fosse proprietà privata) il mediatore, visti gli articoli del c.c. 1117,1118, 1119 poteva andare contro quello che stabilisce la legge? Non doveva bloccare tutto? Forse non si é reso conto della questione e per chiudere la mediazione ha accettato lasoluzione?

 3) ora io posso contestare il risultato della mediazione visto che ogni condomino può utilizzare la cosa comune purché  non impedisca il pari uso agli altri condomini?

Grazie a tutti coloro che sono in grado di darmi un consiglio.

In mediazione si sarebbe deciso di lasciare libero il garage condominiale.  La legge non stabilisce che cio' non si possa fare (anzi per esempio da me lo prevede il regolamento stesso) Quindi non mi pare che il mediatore sia andato contro le disposizioni del c.c.  Si puo' benissimo prevedere che un bene se non puo' essere usato da tutti nella stessa misura, venga lasciato libero da tutti (molti cortili ad esempio hanno in regolamento il non utilizzo a parcheggio). Insomma o possiamo parcheggiare tutti o nessuno. E' un modo di utilizzo anche quello

 

invece l'amministratore a mio avviso,s e in assemblea avevate stabilito la turnazione dei veicoli nel garage, non avrebbe dovuto -potuto, meglio -accettare la proposta di lasciarlo libero .

Alla prossima assemblea io rimetterei la questione all'assemblea e farei approvare la turnazione.

 

La mediazione non è impugnabile. HAi la sola strada dell'assemblea.

 

SisterOfNight dice:

HAi la sola strada dell'assemblea.

L'amministratore è cambiato. L'avvocato del condomino A solecita l'attuale amministratrice al rispetto della mediazione per cui l'assemblea può fare qualcosa?

Dino40 dice:

L'amministratore è cambiato. L'avvocato del condomino A solecita l'attuale amministratrice al rispetto della mediazione per cui l'assemblea può fare qualcosa?

Ovviamente la vostra controparte sollecita.

Dovete deliberare nuovamente...la mediazione non ha vietato all'assemblea, con le dovute maggioranze, di fare una nuova statuizione sul punto.

Deliberate per la turnazione, il condomino A si opporrà muovamente, e magari impugna di nuovo. Ma puo' impugnare solo per vizi della delibera. Fate in modo non ve ne siano

SisterOfNight dice:

Deliberate per la turnazione

Grazie mille

Dino40 dice:

Grazie mille

Se la mediazione si e' conclusa con un verbale di accordo, e' immediatamente esecutiva,non si puo' piu' contestare, le mediazioni si fanno anche contro Legge, e' significativo solo l'accordo. Per chi non la rispetta sono guai seri.

rex rossi dice:

Se la mediazione si e' conclusa con un verbale di accordo, e' immediatamente esecutiva,

Di questo ero pienamente consapevole, ma nel nostro caso l'ex amministratore non ha rispettato neanche quello che lui aveva scritto nel verbale assembleare che non rispecchiava la volontà dell'assemblea. Certo si potrebbe fare causa all'ex amministratore, ma.....

 

rex rossi dice:

le mediazioni si fanno anche contro Legge

Questo sinceramenet non mi risulta proprio e non penso che sia come dici tu.  Mi informerò.

Comunque ho seguito il consiglio di @SisterOfNight . Il guaio é che non potrò esser presente all'assemblea per cui dubito del buono risultato.

IL verbale di accordo se è omologato costituisce titolo esecutivo.

Le osservazioni le dovevi fare durante la mediazione prima dell'accordo. (art. 12).

Modificato da e_vincenzo
e_vincenzo dice:

IL verbale di accordo se è omologato costituisce titolo esecutivo.

Le osservazioni le dovevi fare durante la mediazione prima dell'accordo. (art. 12).

Premesso che non serve l'omologazione per essere esecutivo,  resta il fatto che la materia di condomino è fluida.

Cosa accade se a distanza di un tot tempo, l'assemblea decida diversamente da quanto stabilito in mediazione? la mediazione è vincolante anche per il futuro? per sempre?

non credo.

Per cui certamente il verbale è esecutivo ora, subito...ma se poi alla prossima riunione l'assemblea stabilisce in odg di nuovo questo punto e decide diversamente.?

  • Grazie 1
e_vincenzo dice:

IL verbale di accordo se è omologato costituisce titolo esecutivo.

Non ho detto mai il contrario.

 

e_vincenzo dice:

Le osservazioni le dovevi fare durante la mediazione prima dell'accordo. (art. 12).

Forse ti sfugge che in mediazione ci va l'amministratore e non il singolo condomino. Oramai rivangare tutto non serve proprio anche perché l'amministratore si è dimesso ( per altro motivo ) e il condominio è venuto a conoscenza del risultato solo da comunicazione della controparte. Bisognerebbe leggere la discussione dall'inizio-

Modificato da Dino40
×