Vai al contenuto
conduttoreGH

Il portiere si rifiuta di avere delega per ricevere pacchi

Salve,
è facoltà del portiere che percepisce in busta l'indennità per il ritiro di pacchi ( ha in guardiola il registro per firmare ad hoc.. )
rifiutarsi di espletare questo servizio per un inquilino?
In pratica dichiara ai corrieri che non è titolato alla ricezione...
Grazie per i chiarimenti.

Modificato da conduttoreGH
ortografia

penso che un conto sia indennità e un conto la delega, perciò avendo l'indennità e datagli la delega firmata avrà il dovere accettare tutta la posta che necessita una firma.

 

Antonio

Antonio grazie per la solerzia della risposta.
Il problema è che si rifiuta di ricevere la delega da un inquilino.
Pertanto i pacchi hanno due tentativi negativi di consegna e si devono ritirare all'uffio postate con aggravio di tempo e spesa.
Scusa se non sono stato chiaro prima.

Grazie

conduttoreGH dice:

Il problema è che si rifiuta di ricevere la delega da un inquilino.

rifiuta tutte le deleghe o solo una specifica di un determinato condomino?

 

Antonio 

Antonio,
seguendo "la scala gerarchica" l'inquilino da pensionato corretto (invalido al 100%), ha reso edotto il proprietario che a sua volta ha contattato l'amministratore condominiale, ricevendo come risposta che il portiere si sta' attenendo all'ultimo contratto nazionale di categoria.
Il contratto è stato oggetto di lungo ed attento studio ma non si evince se la facoltà del portiere, una volta che percepisce l'indennità, è applicabile verso un solo inquilino.
Del resto l'indennità viene corrisposta per il servizio a tutti gli inquilini..

A questo punto se non si trovano gli estremi legali per porre fine a questo spiacevole comportamento, magari da chi è già stato oggetto di un disservizio simile, la cosa si perpetuerà a danno dell'inquilino che si trova ad essere residente in uno stabile con portiere (pagandone quota sulla retta condominiale) ma con servizi equiparabili a edifici con il solo citofono.

Sono certo che concordi...

conduttoreGH dice:

l'amministratore condominiale, ricevendo come risposta che il portiere si sta' attenendo all'ultimo contratto nazionale di categoria.
Il contratto è stato oggetto di lungo ed attento studio ma non si evince se la facoltà del portiere, una volta che percepisce l'indennità, è applicabile verso un solo inquilino.
Del resto l'indennità viene corrisposta per il servizio a tutti gli inquilini..

Se la posizione dell'amministratore è che detta indennitò sia applicabile verso un solo inquilino, allora il costo di detta indennità sarà da imputare, a bilancio, al solo inquilino che ne usufruisce.

Nessuno è tenuto a pagare per spese legate a cose o servizi di cui è impossibilitato oggettivamente ad usufruire.

Concordo pienamente.

Ti sarà chiaro però, che il reale nodo da sciogliere è quello di aiutare la "parte lesa" a trovare come far valere un evidente diritto opponendo ad un sopruso (?) dati incontrovertibili che gli permettano di vivere serenamente la quotidianità senza il patema di organizzare (con relativo esborso economico) i ritiri presso gli uffici postali di pacchi che comodamente poteva ricevere a casa...
 

taglia la testa al toro.

intanto che si chiarisca la situazione, che il portiere avverta il signore che c'è il fattorino.

a parte che il vettore dovrebbe comunque suonare.

o il signore ricevente o un vicino in su assenza.

questo è un dovere.

e poi chiedete al loro sindacato una risposta scritta.

conduttoreGH dice:

la "parte lesa" a trovare come far valere un evidente diritto opponendo ad un sopruso

Tu inizia a toccare "i soldi" e vedrai come sarà l'amministratore a trovare un rimedio 🙂

Fai presente che se l'indennità non copre il tuo ritiro pacchi, deve ricalcolare tutti i rendiconti non ancora approvati scorporandola dalla tua quota spese, in quanto relativa ad un servizio il cui godimento è di un solo inquilino (e non sei tu).

Vedrai che si muoverà lui per risolvere la situazione...

faresti arrossire Salomone...😉

Che sciocco non avevo pensato al chiedere risposta scritta al sindacato.
Ottima dritta ti terrò informato.
A presto.

Seralia,
effettivamente fare le pulci ai conti di un amministratore è ottimo deterrente.
Ne farò tesoro.

Prendiamo tutti atto però, che non emergono al momento, azioni (chiaramente lecite ed educate...) da opporre al portiere onde farlo cambiare la sua posizione...
 

conduttoreGH dice:

Il contratto è stato oggetto di lungo ed attento studio ma non si evince se la facoltà del portiere, una volta che percepisce l'indennità, è applicabile verso un solo inquilino.

Mi risulta che il CCNL preveda una indennità pari a X (ero rimasta a 0.63€ nel 2014) per ogni immobile abitativo.

Quindi... tutto sta in quanto lo pagate e quanti immobili siete

Attualmente l'identità è corrisposta (dati del l'amministratore..) per entrambe le tipologie di inquilini sia famiglie che studi professionali.
Tutti ricevono pacchi.
Per un unico inquilino il portiere rifiuta la delega che lo autorizza a svolgere questo servizio.
La soluzione di coinvolgere altro inquilino a ricevere i pacchi non è realizzabile visto che nella scala (sono due nell'immobile) dell'"incriminato" vi sono in maggioranza studi professionali e altri due anziani di cui uno allettato.

Inoltre sarebbe una presa di posizione che potrebbe far avere ripercussioni dal portiere a chi ponga in essere un "aiuto risolutivo" de facto.

Non se ne esce con questa soluzione...

Modificato da conduttoreGH
incompleta

Se ne esce con grande tatto e dialogo, perché è ovvio che il problema è interpersonale.

quindi rivolgetevi prima al portiere e gli prospettate che intendete chiedere lumi al sindacato.

Seralia dice:

Fai presente che se l'indennità non copre il tuo ritiro pacchi, deve ricalcolare tutti i rendiconti

ma quando mai.

intanto gli devi non approvare le spese correnti del conto economico e quindi blocchi di fatto la risocssione dei conguagli per una inezia simile.

ma dai...

vai a far la guerra per un pacco.

bisogna parlare, intendersi, relazionarsi, senza scelte impraticabili che creano ancora più conflitto.

Enrico,
comprendo che la mediazione soft è sempre la migliore ma in questo caso:

  • l'inquilino è un pensionato invalido al 100%;
  • le radici del "dissapore" possiamo ritrovarle in un accadimento risalente ad anni addietro che non è mai rientrato. Si tratta di un pacco consegnato al portiere per il ritiro da parte di un corriere X come da modulo allegato della società che doveva occuparsi del servizio e ben in vista e che fu dal portiere consegnato ad altro corriere. Risultato dopo un mese un fattorino riportò all'inquilino il pacco richiedendo le spese per la mancata consegna. Dell'accaduto nemmeno un semplice "scusatemi" del portiere che invero si chiuse in un comportamento ostile;
  • Inoltre i pacchi sono diversi, visto che l'inquilino acquista arredi ed altro via internet per comodità;
  • Delle raccomandate non ne parliamo ma ve ne sono.


Spero di essere stato esaustivo.

enrico dimitri dice:

ma quando mai.

intanto gli devi non approvare le spese correnti del conto economico e quindi blocchi di fatto la risocssione dei conguagli per una inezia simile.

ma dai...

vai a far la guerra per un pacco.

bisogna parlare, intendersi, relazionarsi, senza scelte impraticabili che creano ancora più conflitto.

Non parlo di non approvare la spesa, ma di non approvare il riparto.

Capisco quello che dici, ma di fronte ad un amministratore che, parlandoci, ti risponde:

conduttoreGH dice:

ha contattato l'amministratore condominiale, ricevendo come risposta che il portiere si sta' attenendo all'ultimo contratto nazionale di categoria.

Merita come unica risposta "Allora ripartisci di conseguenza".

 

I rapporti tra Portiere e Condominio spettano all'Amministratore. E' il suo lavoro.

Se l'amministratore sostiene che l'operato del Portiere è corretto, deve assumersene le conseguenze nell'applicazione del corretto riparto dei relativi emolumenti.

 

E' davvero confortevole avervi conosciuto mercé questo sito internet.
Davvero siete di un'empatia da eccellenza.

Sì è vero che c'è un'Umanità per cui vale la pena sperare in un futuro migliore !

Grazie.

  • Grazie 1
conduttoreGH dice:

Davvero siete di un'empatia da eccellenza.

Ci fai arrossire...alla nostra veneranda età...Daniela esclusa naturalmente.

×