Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
valerio.veglianti

Il costo della Prova di Tenuta a chi spetta?

buongiorno,

 

ho recentemente preso una casa in affitto.

 

Sul contatore del gas erano presenti i sigilli messi dalla società fornitrice al momento della chiusura del contratto del precedente inquilino.

 

Per togliere i sigilli la società fornitrice ha richiesto che venisse condotta da parte di un tecnico la prova di tenuta dell’impianto.

 

La spesa per la prova di tenuta compete all’inquilino che richiede la riattivazione della fornitura o al padrone di casa che garantisce la godibilità della casa?

 

Se avete dei riferimenti chiari, delibere o norme che chiariscono il tema potete condiverli?

 

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

non ci sono norme specifiche trattandosi di "oneri accessori" dove la linea di demarcazione è assai nebulosa, tanto che si ricorre spesso agli accordi.

 

Ragionando col buon senso, ritengo però che sia a carico del conduttore in quanto è una verifica che chiede il fornitore del servizio.

 

Se poi non c'è tenuta, allora anche tale spesa ritengo sia a carico della proprietà, art. 1575 cod. civ.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Camillo

Questo è stato anche il mio ragionamento di buon senso. Tuttavia quando è venuto il tecnico per la prova di tenuta mi ha detto il contrario e che la spesa era a carico della proprietà.

Non trovo però sui forum conferma della sua idea.

 

Probabilmente è come dici tu: non c è una regola precisa ma ci si accorda tra le parti.

 

C'è qualcuno che vuole dare un contributo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

purtroppo, il tecnico anche bravo manutentore, non sempre conosce norme che non gli interessano, ed in particolare a chi compete cosa, ma è vero che spesso si permettono di fare tali affermazioni, e ti dirò di più, ... spesso anche quando gli contesti quella sua affermazione.

 

Comunque, il problema non è solo del tecnico, ma che ci sono molti che pontificano senza conoscere la materia, e assai spesso, solo per il sentito dire .... magari durante una chiacchierata tra amici, sorseggiando l'aperitivo. Purtroppo loro sono più creduti dell'esperto, ma questo in tutti i campi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
ciao

 

purtroppo, il tecnico anche bravo manutentore, non sempre conosce norme che non gli interessano, ed in particolare a chi compete cosa, ma è vero che spesso si permettono di fare tali affermazioni, e ti dirò di più, ... spesso anche quando gli contesti quella sua affermazione.

 

Comunque, il problema non è solo del tecnico, ma che ci sono molti che pontificano senza conoscere la materia, e assai spesso, solo per il sentito dire .... magari durante una chiacchierata tra amici, sorseggiando l'aperitivo. Purtroppo loro sono più creduti dell'esperto, ma questo in tutti i campi.

Ciao Camillo

Completamente d'accordo con te!

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie Camillo

Questo è stato anche il mio ragionamento di buon senso. Tuttavia quando è venuto il tecnico per la prova di tenuta mi ha detto il contrario e che la spesa era a carico della proprietà.

Non trovo però sui forum conferma della sua idea.

 

Probabilmente è come dici tu: non c è una regola precisa ma ci si accorda tra le parti.

 

C'è qualcuno che vuole dare un contributo?

il tecnico ha chi ha chiesto i soldi per la sua prestazione ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
il tecnico ha chi ha chiesto i soldi per la sua prestazione ?

Ciao, azzardo.

Nonostante abbia espresso il parere che la spesa spetti al proprietario sono sicura che i soldi li ha chiesti a valerio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Concordo con gli amici che mi hanno preceduto che il confine della attribuzione della spesa è neboloso: di fatto tutto dipende dagli accordi diretti presi fra conduttore e locatore.

 

Personalmente in questa circostanza la prova di tenuta dell'impianto gas la considero una spesa a carico del locatore perchè trattasi di spesa straordinaria per la quale al conduttore entrante nulla può esser richiesto, al massimo per determinate circostanze il locatore può rivalersi sul conduttore già uscito.

https://luce-gas.it/informazioni-pratiche/termini-tecnici/impianto-gas/prova-tenuta

 

Il locatore inoltre è tenuto a consegnare l'immobile con gli impianti efficienti ed usufruibili, mentre in questo caso si comprende che tra l'ultimo inquilino e l'attuale entrante è trascorso un lasso di tempo sufficiente a far sigillare il contatore del gas.

Per similitudine e dopo un significativo periodo sfitto, così come è a carico del locatore la prima revisione e rimessa in funzione della caldaia per riscaldamento e produzione acqua calda, ritengo che lo stesso valga per la prova di tenuta che altro non è che una attestazione riaggiornata della regolarità dell'impianto gas.

Ragionando da locatore, sarebbe stato più opportuno volturare l'utenza dell'inquillino uscente a sé stesso, così da eludere poi l'inconveniente della prova di tenuta: i costi delle bollette gas a consumo zero sono veramente molto contenuti e a mio avviso il gioco vale la candela.

Per un mio immobile sfitto che necessita di aggiornamenti sto facendo proprio così e l'utenza gas come non residente mi costa appena 15-16 €. a bimestre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×