Vai al contenuto
Mia69

I cani della vicina nella mia proprietà

Salve, vi leggo da anni e ho deciso di iscrivermi per chiedervi un parere legale e dei consigli, spiego il problema: la mia vicina ha 3 cani, uno dei quali di grossa taglia, di notte li tiene in casa e di giorno li lascia liberi nel suo giardinetto di 2 metri x 2. A dividerci c'è una muretta sui 30 cm con un reticolato sopra, e ieri mi accorgo che i cani della vicina sono nel mio giardino, e avendo io paura di questi cani che si sono dimostrati sempre molto aggressivi con me (se mi avvicino tentano di mordermi), sono uscita dalla mia proprietà (ho un giardino abbastanza grande) e dal di fuori vedo che hanno sfondato e aperto un buco sotto la rete e son passati da li. Il reticolato che era nuovo prima dell'avvento dell'ultimo cane (quello di grossa taglia) che risale a un anno fa, ora appare mezzo distrutto e sfondato e ricurvo non più regolare come prima ed essendo questo posto sul confine è per metà mio... ieri sera ho parlato con la vicina che ha detto che lei è in affitto e che non intende spendere soldi per aggiustarlo, e ha negato il fatto che questa recinzione di confine sia anche mia e che quindi ho dei diritti pure io, avendo danneggiato una cosa anche mia. Vi faccio presente che ho un cane di piccola taglia che è un piccolo angelo per quanto è buono e sto vivendo nella paura che questi cani essendo ormai il reticolato offeso in più punti passino ancora nella mia proprietà e gli facciano del male, e ne facciano a me, visto che come ho già detto si dimostrano molto aggressivi quando mi vedono. Ho provato a contattare il proprietario dell'appartamento e non sono riuscita a raggiungerlo telefonicamente, e non è detto che sia persona con la quale si può ragionare.... purtroppo vicini con i quali si può ragionare ne ho trovati ben pochi, specialmente quando si tratta di tirare fuori dei soldi, vorrei dei consigli su come mi conviene muovermi, aspetto con ansia le vostre risposte.

Mia

Modificato Da - Mia69 il 27 Feb 2013 alle ore 05:07:03

Bè io non userei il telefono, al proprietario manderei una bella raccomandata con ricevuta di ritorno, inoltre a spese mie sistemerei intanto la rete (che per verità essendo confinante è di entrambe e soprattutto lo farei per la mia incolumità personale e del mio cagnolino) e terrei la ricevuta, chiedendo all'affittuario (in caso di diniego al proprietario) il risarcimento.

Io, per esperienza, farei tutto tutto per iscritto, non a voce.

Poi se le cose non migliorano mi rivolgerei sicuramente a un avvocato.

La responsabilità dei cani ricade sul padrone, quindi innanzitutto i vicini devono assolutamente fare in modo che i cani non invadano ancora la Sua proprietà, e se dovessero fare dei danni di qualsiasi tipo, incapperebbero in un bel risarcimento del danno.

Questo, per rendere l'idea, è il dettato dell'art. 2052 del codice civile:

"Il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall'animale , sia che fosse sotto la sua custodia, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito."

 

 

no, ma lavoro da 10 anni da un avvocato e ne ho viste di tutti i colori....

se riuscissi ad essere così obiettiva e tranquilla anche con la mia situazione condominiale sarei a cavallo!!

 

 

Prima di inviare la raccomandata al proprietario, farei una bella denuncia sulla rottura della recinzione tra le due proprietà (non serve a nulla, servirà eventualmente in una causa futura), e farei delle belle foto dei cani della vicina nella tua proprietà, allegandole alla denuncia e alla raccomandata al proprietario. La raccomandata con la foto dei cani nel tuo giardino la mandi anche all'inquilina, che, seppur non vuole, è responsabile dei suoi cani.

Sei, com'è... se succede qualcosa a te o al tuo cagnolino... tu li avevi già avvisati e avevi già denunciato la cosa...

 

 

×