Vai al contenuto
marco75

I Bambini possono giocare e correre nel giardino condominiale?

Salve,io abito in un condominio con il giardino di 2 piani più mansarda a Basiano (MI),c'è una coppia di ragazzi del primo piano che non vogliono assolutamente che i bambini giochino nel giardino condominiale e corrano sulle mattonelle,c'è una legge che dice che i bambini possono giocare o hanno ragione loro?mi potete per favore mandare la legge? Distinti saluti

vedi cosa dice il regolamento di condominio circa l'uso delle cose comuni o i divieto vari imposti ai condomini.

Salve,

dipende anche da come giocano, se ad esempio usano il pallone possono anche ledere delle parti comuni, tipo intonaco parete edificio. Quindi dipende da come giocano e da eventuali norme contenute nel regolamento condominiale.

 

Cordiali saluti.

Con quello che patisco tra portone che sbatte, vicini di fianco e vicini di sopra, i bambini (e da me sono molti) che giocano in cortile mi lasciano indifferente. Chiedi all'amministratore se il regolamento norma i giochi dei bambini (ad esempio vieta di giocare col pallone, impone il rispetto di un orario, etc) e agisci di conseguenza. Da me, l'unica che protesta in merito è un'anziana che per partito preso (visto che non apre bocca su tutto il resto) non tollera che i bambini giochino in cortile ma visto che il regolamento non dice niente in proposito, loro lo fanno lo stesso. In ogni caso è bene che le attività, sia di adulti che di bambini, non rechino fastidio a nessuno, magari correndo sulle mattonelle fanno molto rumore, ad esempio e potrebbero correre in un'altra parte sfogandosi lo stesso. Provate a chiedere ai ragazzi il perché delle loro richieste e venitevi incontro

Salve,io abito in un condominio con il giardino di 2 piani più mansarda a Basiano (MI),c'è una coppia di ragazzi del primo piano che non vogliono assolutamente che i bambini giochino nel giardino condominiale e corrano sulle mattonelle,c'è una legge che dice che i bambini possono giocare o hanno ragione loro?mi potete per favore mandare la legge? Distinti saluti

Nuovo regolamento di polizia Urbana Comune Di Milano art 83 bis. "Il comune di Milano riconosce il diritto dei bambini al gioco e alle attività ricreative proprie della loro età.

Nei cortili, nei giardini e nelle aree scoperte delle abitazioni private deve essere favorito il gioco dei bambini, fatte salve le fasce orarie di tutela della quiete e del riposo stabilite dai regolamenti condominiali."

 

Eccola qui 😉

Basiano penso che sia un altro comune, però.

Informati presso i vigili sul regolamento municipale di polizia urbana, in ogni caso penso che un altro condomino/inquilino non possa, di sua iniziativa, impedire il godimento di un bene comune a un altro condomino/inquilino.

Parlatevi e cerca di capire da cosa loro sono disturbati e fai giocare i bambini in modo che non accada più, è senz'altro possibile 🙂

Salve,

l'utilizzo è consentito ai sensi dell'art. 1102, l'importante è non ledere i diritti degli altri condomini, oppure rendere più difficoltoso il parimenti uso oppure ledere le parti comuni. Secondo me basta il senso civile e comune di consentire il gioco ma non disturbando o arrecando danno.

 

Cordiali saluti.

Purtroppo, come spesso accade, ai bambini è consentito fare di tutto. Nel mio condominio PER ANNI i bambini hanno giocato a pallone nel giardino condominiale (dove due vv al mese passava la ditta di giardinaggio..... ) invitando anche amici da fuori, facendo terra bruciata in alcuni punti dove l'erba non è più ricresciuta, rompendo rami di cespugli, addirittura tirando pallonate al muro laterale del palazzo, lasciando segni e scrostandolo. Diverse volte hanno giocato nel cortile dei box, dove il terreno in cemento era messo non proprio bene, e ora è pieno di buche e sassi. Il tutto nonostante esistesse un apposito spazio per i giochi, attrezzato con altalene e un altro piccolo gioco, della sabbia e un piccolo scivolo. E nonostante il regolamento di condominio vietasse di giocare in giardino e indicando gli orari di silenzio (MAI RISPETTATI).

In una delle tante discussioni avute, un condomino con due figli mi aveva detto che "il giardino va vissuto....." e non tenuto solo per bellezza. Solo che il giardino come lo intendeva lui ci costava un bel po' di soldi, secondo me buttati al vento. Ora questo condomino si è trasferito in una villetta singola, i bambini rimasti sono un po' cresciuti, ma altri piccoli ne sono arrivati (pochi per fortuna!), e dato che lo stabile comincia ad avere un aspetto un po' tanto "trascurato", ora anche chi prima non diceva nulla si lamenta se viene calpestato il verde, se cade l'intonaco dai muri esterni, o se per mettere la macchina nel box quando piove deve saltare qua e là per evitare le pozzanghere piene d'acqua.

Io mi sono logorata il fegato, perché a suo tempo ho fatto la lotta contro i mulini a vento. Ora però se qualcuno si lamenta di qualcosa, alzo le spalle, sorrido e me ne vado.

Sono d'accordo con Elli. I bambini possono fare tutto, anche rompere le scatole! Abito al primo piano di un palazzo e sotto casa, nello spiazzo del parcheggio giocano bambini dai 5 anni in su, giocano a pallone fregandosene delle auto parcheggiate, usano la porta del garage elettrica come porta da calcio, giocano a ruba bandiera, a palla avvelenata ecc ecc e urlano, urlano, urlano...sembra averceli dentro casa....beh, hanno veramente rotto le sacrosante scatole!!! Ma a quanto pare "i bambini devono potersi sfogare e divertire" poi chissenefrega se disturbano il vicinato, vero?

Abito al primo piano di un condominio e purtroppo sono nella condizione della coppia di cui parli. Vorrei dire che per chi sta al primo piano è un vero e proprio tormento il rumore proveniente dal cortile (è come se fosse prodotto in casa con la differenza che non si può interrompere), che sia dato da gente che parla, bambini che giocano, palleggiamenti o altro. La cosa migliore sarebbe che i vicini fossero comprensivi e rispettosi, e che i bambini vadano a giocare nel primo campetto / area appositamente adibita disponibile che in (quasi) tutti i paesi di provincia di solito c'è. Noi abbiamo messo finestre con tripli vetri ed apriamo solo per arieggiare i locali. E' come una galera, solo perchè a quei simpaticoni dei nostri vicini non riesce di dare una educazione ai figli; del resto, non avendola è difficile che riescano. Chi vive ai piani superiori dovrebbe abitare al piano terra per un po', capirebbe tante cose. Tutto ciò naturalmente a prescindere dalle leggi vigenti, che subentrano quando purtroppo il buonsenso è latitante.

×