Vai al contenuto
zilhas

Ho ricevuto un richiamo per rumori molesti ma la storia è personale.

Il 24 luglio ho ricevuto una raccomandata del condominio per rumore molesti dopo che in una domenica la vicina del 2 piano ha sgridato a noi dal suo poggiolo perché mio figlio piangeva per che non voleva uscire era le alle ore 14.

Nella lettera c'è scritto: - Facciamo presente divieto di produrre rumore molesti durante le ore serali/notturne e di riposo quotidiano (primo mattino e primo pomeriggio). La preghiamo di non utilizzare il queste ore radio/Tv alto volume, elettrodomestici e tono di voce adeguato. Alla fine della lettera : Per late richiamo verrà addebitato in euro 25+oneri+spese.

 

 

Sono rimasta male perché avendo un bambino di anno e mezzo che dorme pomeriggio e notte è difficile far bacano a casa, ho chiesto a gli altri vicini ma me hanno detto che fuori i rumori normali non hanno mai sentito niente di più, niente di molesti, anche perché il palazzo è di nuova costruzione con quelle normative anti rumori. A dirittura uno di essi ha la camera attaccata nel mio soggiorno. Cosi nel dubbio ho guardato i regolamenti del condominio e quello che ho capito per gli orari dal comune di Borgo Valsugana.

 

Per quello del condominio:

d) provocare rumori molesti in genere e comunque si debbano osservare e rispettare i periodi di silenzio negli orari e nell'entità come previsto dalle normative vigenti e dai regolamenti comunali; è vietato altresì tenere manifestazioni o riunioni rumorose, tenere il volume di apparecchi radio e televisivi, nonché strumenti musicali fuori della normale tolleranza in modo da non disturbare i vicini.

NON LO SO QUALE SARANNO QUELLE NORMATIVE VIGENTI. Magari fanno un trabocchetto qui kkkkkkkk

 

Per quello del comune:

Art 62 e art 63 non riesco a incollare. Ma l'articolo 62 di che l'elettrodomestico si può ma macchinari rumorosi no dalle ore 12-14 e dalle 20 fino le 7. Il figlio della signora in questione usa un motorino e fa teste motore nel garage. E il 63 parla di rumori di TV suoni queste cose dalle ore 22 fino alle 7 (23 legale).

 

Noi volevamo sapere se possiamo chiedere via lettera di diffida, quanti condomini hanno fatto reclamo, per cosa e a che ora abbiamo fatto, perché sinceramente non siamo delle persone rumorose e penso che il caso sia personale. Il amministratore non ci ha richiamato per chiarimenti. Per queste cose c'è un numero verde ma è da giovedì che ci proviamo. Possiamo fare una diffida per chiedere questi chiarimenti e non pagare la tassa, che secondo me qualunque persona che chiami l'amministrazione alla fine puoi dire la sua lui non controlla e manda queste lettere, non manda neanche una lettera normale come avvertimento prima (non sarebbe normale?) . Io sono amareggiata con questa istoria e incinta di 7 mesi (immaginate quando nasce l'altro) non voglio veramente pagare por qualcosa che non abbiamo fatto, non fuori del rumori normali di una famiglia che vive.

 

La persona e la coppia che vive sopra di me sono conosciuti come quelli che dovevo vivere da soli, anno avuto a che fare con tutta la palazzina ma per coincidenza le lettere arrivano solamente a gli extracomunitari e affittuari. (sarà?)

 

Grazie e scusami

 

Zilhas

Contesta via lettera e non pagare i 25 euro e fantomatiche spese ed oneri. Anch'io (che non sono extra-comunitario) mi sono trovato in una situazione simile, con i vicini del piano di sotto che contestavano rumori molesti ed addirittura che avremmo "giocato con le biglie durante la notte" (è da quando avevo 10 anni, che non vedo una biglia!!!). Questi simpaticoni avevano passato mesi a ristrutturare casa, con trapani e martelli ad ogni ora del giorno e, a volte, anche della notte. Si vede la pagliuzza nell'occhio del vicino e non la trave nel proprio.

 

Se poi sei proprietaria, chiedi che venga messo all'ordine del giorno della prossima assemblea la revoca dell'amministratore... vedrai che troverai sicuramente buoni motivi per farlo, soprattutto dopo le nuove regole sul condominio. Non verrà probabilmente revocato, ma sarà un segnale forte, nei suoi confronti.

Secondo me occorre fare una distinzione tra rumori "voluti" e rumori "involontari".

I primi sono naturalmente quelli evitabili, come il tenere la televisione a volume alto, eseguire lavori nelle ore di riposo, caminare con i tacchi di notte, ecc... E per questi è giusto un richiamo, perché si tratta solo del rispetto degli altri.

Tra i secondi invece possiamo annoverare quelli occasionali quali il lamento di una persona malata, il pianto di un neonato, una serie di starnuti, ecc... E per questi c'è poco da fare. Cosa dovresti fare, imbavagliare un bambino di un anno?.

25 Euro per una lettera? Cos'è con il sigillo papale?. Non credo sia logico il richiamo ed il suo costo e quindi condivido il suggerimento di Stegemma.

 

Ciao

Grazie Stegemma e Meri,

 

Io ho passato veramente la settimana a pensarci su cosa potrei aver fatto, come i rumori volontari detti da te Meri ma siamo una coppia tranquilla e ieri ho saputo che stata quella sopra di me a far le lamentele dopo aver parlato con la signora "che grida ai bambini dal poggiolo" perché non sarebbe credibile l'appartamento è troppo lontano per arrivare li i rumori...dovevano lamentasi tutti. Guarda io non sono extracomunitaria, mio nonno è nato qui e andato in Brasile, ma non sto a dire a tutti o far vedere l'identità ma pensano cosi cosa posso fare hahahahhaha! E la ragazza "che lavora in ospedale con bambini" alla fine a detto che non senti neanche la mia voce, neanche quella del mio marito (all'inizio me aveva detto che casa mia era un casino e io la dicevo la mia come mai una casa con un bimbo di 1 ano e mezzo essere un casino con radio e tv alta, mio bimbo dorme primo pomeriggio a dirittura 2 o 3 ore) ma lui si sveglia di notte, e noi per non disturbare nessuno andiamo nella sua cameretta e rimaniamo li fin che si riaddormenta. Ma lei ha detto che non dorme perché il bimbo piange di continuo, ma cosa posso fare? Della tv ho il telecomando ma del bimbo no, e quello che mi spaventa di più è che a settembre mi nasce un'altro.....🙂

Nessuno può protestare per il bambino che piange. Se questi sono i "rumori molesti" devi assolutamente far sentire le tue ragioni, anche intimando tramite avvocato alla sig.ra di smettere di stressarti, visto che questo potrebbe nuocere alla tua salute ed a quella del nascituro.

 

Tanti auguri per il bimbo/bimba che verrà e lasciali tutte e due piangere fin che vogliono!!!

D'accordo con chi mi ha preceduto, vorrei aggiungere che se non previsto dal Regolamento di condominio non devi pagare nulla, poi per un bimbo piccolo ma scherziamo?

 

Dacc

art. 70. Per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il

pagamento di una somma fino ad euro 200 e, in caso di recidiva, fino ad euro 800. La somma è

devoluta al fondo di cui l'amministratore dispone per le spese ordinarie.

×