Vai al contenuto
Uapos

Giustificativi di spesa ? Per poi richiedere revoca giudiziale.

Salve, chiedo chiarezza cortesemente.

 

Su quale bilancio bisogna chiedere i giustificativi di spesa? ( anno scorso o anno in corso).

 

Qualora l'amministratore non avesse conservato i giustificativi di spesa cosa posso fare?

 

Qualora dal confronto dei giustificativi ed il bilancio si evidenziassero ( mancanza di giustificativi o pagamenti in nero etc) cosa posso fare?

 

Cortesemente la procedura completa passo dopo passo e le possibilità per la revoca.

 

Primo passo: richiesta tramite raccomandata di vedere i giustificativi

 

Secondo passo ????

 

terzo passo???

 

Grazie

Tutta la documentazione passata e recente,è a disposizione dei proprietari. Basta inoltrare domanda all'amministratore per un'appuntamento.

Questo è il primo passo devi fare fare, se parti con il pensiero che il tuo ammininistratore è un farabutto,allora non ci siamo.

 

--link_rimosso--

Salve! Se posso esserti utile. Richiesta scritta, se non ricevi risposte entro un determinato tempo oppure ricevi risposte non convincenti inoltra una diffida mediante associazione consumatori o un legale esperto in condominio. Anche ti consiglio di scrivere un determinato tempo non inferiore a quindici giorni (adempiere...) . Poi segui i consigli di cui sopra .ciao.

Entro 15 giorni cosa? Non ho capito bene.

Ho capito che devo fare una prima richiesta: come devo scrivere? Che voglio vedere i giustificativi dell'anno in corso?

 

Per la manutenzione posso chiedere di vedere i contratti ?

 

Mi date il nome di una associazione consumatori?

 

Inoltre se non mi risponde, posso scrivere che procederei a richiesta revoca stesso nella lettera?

 

Grazie

Salve! Se posso esserti utile. Richiesta scritta, se non ricevi risposte entro un determinato tempo oppure ricevi risposte non convincenti inoltra una diffida mediante associazione consumatori o un legale esperto in condominio. Anche ti consiglio di scrivere un determinato tempo non inferiore a quindici giorni (adempiere...) . Poi segui i consigli di cui sopra .ciao.

Salve, scrivi la diffida e comunica gli un termine di 20 gg scaduto andrai gli farai causa e la vinci .vai da un avvocato o associazioni consumatori.

Ne abbiamo parlato centinaia di volte nel forum .... basterebbe rileggere le precedenti discussioni facendo una semplice ricerca.

 

L'amministratore è obbligato a consegnare copia di "tutta" la documentazione relativa al condominio (pagando le copie), al "solito" link i riferimenti giurisprudenziali:

 

http://www.condomini.altervista.org/VisioneDocumentii.htm

 

Se leggendo la documentazione, anche uno solo dei condómini rilevasse gravi inadempienze, può richiedere la revoca dell'amministratore, senza nemmeno dover fare un'assemblea per deliberarne la revoca; il consiglio comunque è quello di convocare una regolare assemblea dove si mette ai voti la revoca dell'amministratore e contemporaneamente la nomina di uno nuovo gradito ai condómini stessi.

 

La revoca dell'amministratore si fa in "volontaria giurisdizione" senza dover richiedere l'assistenza di un avvocato.

 

Al "solito" link tutti i riferimenti:

 

http://www.condomini.altervista.org/AmministratNominaRevoca.htm

 

Leggi con attenzione la sentenza che trovi nel link: SENTENZA 26-09-2005, n. 18730.

 

Ora hai tutti gli elementi per decidere quale procedura attivare.

Succede che non ottemperano attuando il metodo legale puoi chiedere a anche le spese.Basta non arrendersi .

Riassumendo, per favore confermate.

 

Scrivo una bella lettera raccomandata chiedendogli giustificativi di spesa 2014 2015 ed estratto conto 2014 2015. Ci metterei anche l'anagrafe condominiale che non ha mai fatto. Ed anche copia dei contratti di manutenzione ( Il giardinaggio è lavoro in nero ( già lo so).

 

Gli do 20 giorni per farmi visionare e prendere copia dei documenti.

 

Qualora non mi risponde, posso procedere a revoca giudiziale.

 

Giusto? Per favore confermate. Che procedo. Mi fido di voi

Succede che non ottemperano attuando il metodo legale puoi chiedere a anche le spese.Basta non arrendersi .

NO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

La revoca giudiziaria (volontaria giurisdizione) può essere richiesta per "gravi" motivi e non certo per i motivi che hai elencato sopra.

 

Ricorda inoltre che prima di portare la persona davanti al giudice (diversamente dalla volontaria giurisdizione) bisogna esperire la "mediazione obbligatoria" che ha un costo per ognuna delle due parti di circa 6-700€ non rimborsabili qualsiasi sia l'esito della mediazione stessa.

 

Rifletti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Sinceramente dell'ultimo post non mi fido.

Ho letto ovunque ed anche su questo forum, che se non da i documenti, questa è una giusta causa per revoca.

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/amministratore-che-ignora-richieste-legittime-77309/

 

D'altronde andiamo per logica. Come posso controllare se non da i documenti. Sarebbe troppo una furbizia.

Ma quale mediazione. Mica sono un amministratore che devo mediare.

Mi fido degli altri. Grazie

Per quanto dici, ferme restando le indicazioni già date dagli altri, basterebbe poter dimostrare che l'amministratore non ha adempiuto all'obbligo di tenuta dell'anagrafe condominiale per poterne chiedere la revoca giudiziale per gravi irregolarità nella gestione (cfr. art. 1129, dodicesimo comma n. 7, c.c.).

 

In ogni caso, salvo questo aspetto, è bene poter portare all'attenzione dei giudici quanti più elementi è possibile in quanto le gravi irregolarità indicate dal codice civile rappresentano un'elencazione esemplificativa.

S... Mi fido degli altri. Grazie
Alla fine sei tu che devi decidere!

 

Visto che, come ti ho detto sopra, la procedura si fa in "volontaria giurisdizione", con spese a tuo carico relativamente basse, provaci.....

 

Ogni componente del forum risponde in base alla propria esperienza, non è necessario e probabilmente "controproducente" metterci d'accordo per fornirti risposte univoche.

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×