Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
magaca

Giorni tra la convocazione e l'assemblea?

Buongiorno, quanti giorni devono intercorrere tra la comunicazione e l'assemblea?

Grazie.

magaca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che io sappia 5 GG. e non viene calcolato il giorno dell'assemblea .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno, quanti giorni devono intercorrere tra la comunicazione e l'assemblea?

Grazie.

magaca

Come minimo 5 giorni dall'arrivo della comunicazione alla data della prima convocazione

 

Dacc art 66

...

- L'avviso di convocazione, contenente specifica indicazione dell'ordine del giorno, deve essere comunicato almeno cinque giorni prima della data fissata per l'adunanza in prima convocazione, a mezzo di posta raccomandata, posta elettronica certificata, fax o tramite consegna a mano, ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quindi sono 7 inclusi data di ricezione e data di assemblea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Quindi sono 7 inclusi data di ricezione e data di assemblea.
Perchè 7 se la norma prevede 5?

Ovvero se l'assemblea è prevista al giorno 30 si deve contare a ritroso 5 giorni, quindi 29 (1) - 28 (2) - 27 (3) - 26 (4) - 25 (5), ovvero la comunicazione deve giungere almeno entro la mezzanotte del giorno 24

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Infatti 5 e non vengono calcolati il giorno dell'assemblea e quello di ricezione della convocazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Infatti 5 e non vengono calcolati il giorno dell'assemblea e quello di ricezione della convocazione.
Si che viene calcolato il giorno dell'assemblea, come ti ho indicato, se l'assemblea è al giorno 30, si deve ritornare indietro da questa data (30) di un giorno, e per 5 volte, arrivando al 24 (entro mezzanotte), in pratica i giorni liberi tra l'arrivo dell'invito all'assemblea e la 1° convocazione, devono essere 5.

 

p.s. per assurdo la comunicazione arriva con Pec alle 23.59 del giorno 24, e l'assemblea è programmata alle 0.01 del 30, i 5 giorni sono rispettati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

grazie, molto gentili.

Magaca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non sono d'accordo, i cinque giorni sono non liberi e partono dal primo giorno antecedente la data fissata per l' assemblea,

Nell' esempio fatto, quindi, se l'assemblea è il giorno 30 (che non si conta), l'avviso di convocazione deve pervenire entro la giornata del 25 e non del 24 (perché i termini non sono liberi e il giorno iniziale va computato).

 

Mi risulta una discussione in cui mi sembra che affermi proprio il contrario, con citazioni di sentenze che conducono ad un risultato diverso da quello sostenuto oggi

 

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/tempi-per-convocare-lassemblea-55490/

Si che viene calcolato il giorno dell'assemblea, come ti ho indicato, se l'assemblea è al giorno 30, si deve ritornare indietro da questa data (30) di un giorno, e per 5 volte, arrivando al 24 (entro mezzanotte), in pratica i giorni liberi tra l'arrivo dell'invito all'assemblea e la 1° convocazione, devono essere 5.

 

p.s. per assurdo la comunicazione arriva con Pec alle 23.59 del giorno 24, e l'assemblea è programmata alle 0.01 del 30, i 5 giorni sono rispettati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Non sono d'accordo, i cinque giorni sono non liberi e partono dal primo giorno antecedente la data fissata per l' assemblea,

Nell' esempio fatto, quindi, se l'assemblea è il giorno 30 (che non si conta), l'avviso di convocazione deve pervenire entro la giornata del 25 e non del 24 (perché i termini non sono liberi e il giorno iniziale va computato).

 

Mi risulta una discussione in cui mi sembra che affermi proprio il contrario, con citazioni di sentenze che conducono ad un risultato diverso da quello sostenuto oggi

 

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/tempi-per-convocare-lassemblea-55490/

Tu sei Avvocato, per cui sai bene che le pronunce possono essere diverse, questa è abbastanza recente e successiva alla data del Topic che hai indicato, e dice che i cinque giorni devono essere liberi;

 

L’avviso di convocazione dell’assemblea deve concedere almeno 5 giorni “liberi” fra il suo ricevimento e l’adunanza, e va comunicato con uno dei mezzi elencati tassativamente (conf. Trib. Genova 23/10/2014 n. 3350) dal novellato comma 3 dell’art. 66 disp. att. (norma inderogabile), che include fra gli altri il “servizio postale ” e la “consegna a mani “.

--> http://www.altalex.com/documents/news/2017/06/07/condominio-convocazione-assemblea-e-consegna-avviso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Tu sei Avvocato, per cui sai bene che le pronunce possono essere diverse, questa è abbastanza recente e successiva alla data del Topic che hai indicato, e dice che i cinque giorni devono essere liberi;

 

L’avviso di convocazione dell’assemblea deve concedere almeno 5 giorni “liberi” fra il suo ricevimento e l’adunanza, e va comunicato con uno dei mezzi elencati tassativamente (conf. Trib. Genova 23/10/2014 n. 3350) dal novellato comma 3 dell’art. 66 disp. att. (norma inderogabile), che include fra gli altri il “servizio postale ” e la “consegna a mani “.

--> http://www.altalex.com/documents/news/2017/06/07/condominio-convocazione-assemblea-e-consegna-avviso

Continuo a non essere d'accordo.

La sentenza che indichi - se letta tutta - non parla assolutamente di termini "liberi" (termine usato solo dall'articolista).

Su questo punto la giurisprudenza non è cambiata nel tempo, anche perché è una semplice applicazione dei criteri stabiliti dalla legge per il calcolo dei termini (tra l'altro, è assolutamente pacifico il principio che deve essere la legge a stabilire espressamente che il termine sia "libero, altrimenti non lo è). E l'art. 66 non parla di termini liberi.

 

Cass. n. 11302/2011

"In tema di computo dei termini processuali, qualora la legge non preveda espressamente che si tratti di un termine libero, opera il criterio generale di cui all'art. 155 c.p.c., secondo il quale non devono essere conteggiati i giorni e l'ora iniziali computandosi invece quelli finali".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Continuo a non essere d'accordo.

La sentenza che indichi - se letta tutta - non parla assolutamente di termini "liberi" (termine usato solo dall'articolista).

Su questo punto la giurisprudenza non è cambiata nel tempo, anche perché è una semplice applicazione dei criteri stabiliti dalla legge per il calcolo dei termini (tra l'altro, è assolutamente pacifico il principio che deve essere la legge a stabilire espressamente che il termine sia "libero, altrimenti non lo è). E l'art. 66 non parla di termini liberi.

 

Cass. n. 11302/2011

"In tema di computo dei termini processuali, qualora la legge non preveda espressamente che si tratti di un termine libero, opera il criterio generale di cui all'art. 155 c.p.c., secondo il quale non devono essere conteggiati i giorni e l'ora iniziali computandosi invece quelli finali".

Se fosse come dici tu, poniamo il caso assurdo (dal mio esempio) una Pec arrivata al giorno 25 ore 23.59 per l'assemblea alle ore 0.01 del 30, avrebbe esattamente 4 giorni e 2 minuti di preavviso (96 ore e 2 minuti), per cui i 5 giorni non ci sono.

 

p.s. l'art 66 Dacc parla di 5 giorni quindi come minimo 120 ore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Questa non l'avevo ancora sentita.

La trasformazione dei termini legali computati a giorni in ore.

 

Beh, allora utilizziamo il VAR anche in ambito condominiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Questa non l'avevo ancora sentita.

La trasformazione dei termini legali computati a giorni in ore.

 

Beh, allora utilizziamo il VAR anche in ambito condominiale.

Non ho detto questo, ho solamente detto che 5 giorni (di 24 ore ciascuno) corrispondono a 120 ore, e credo che nessuno potrà smentire tale affermazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che 5 giorni corrispondano a 120 ore non c'è bisogno di chiedere una consulenza alla Nasa.

 

Visto che il discorso verteva su una questione ben precisa, e non si parlava di una mera equivalenza matematica sui giorni di calendario, posso invece tranquillamente smentire che quello che è stato affermato non ha neanche il minimo fondamento legale...."e credo che nessuno potrà smentire tale affermazione"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Che 5 giorni corrispondano a 120 ore non c'è bisogno di chiedere una consulenza alla Nasa.

 

Visto che il discorso verteva su una questione ben precisa, e non si parlava di una mera equivalenza matematica sui giorni di calendario, posso invece tranquillamente smentire che quello che è stato affermato non ha neanche il minimo fondamento legale...."e credo che nessuno potrà smentire tale affermazione"

La mia precisazione sui 5 giorni minimi rispondeva sopratutto a quella detta al post #4 - Quindi sono 7 inclusi data di ricezione e data di assemblea".

A cui rispondevo (post #5);

 

Perchè 7 se la norma prevede 5?

Ovvero se l'assemblea è prevista al giorno 30 si deve contare a ritroso 5 giorni, quindi 29 (1) - 28 (2) - 27 (3) - 26 (4) - 25 (5), ovvero la comunicazione deve giungere almeno entro la mezzanotte del giorno 24

Tu addirittura e per assurdo ne vorresti fare 4 gg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'unica cosa veramente assurda è che si dispensano verità assolute sulla base di sentenze (post #10) senza minimamente preoccuparsi di essere andati a leggersele.

 

Poverino Vittorio Alfieri, ingiustamente citato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
L'unica cosa veramente assurda è che si dispensano verità assolute sulla base di sentenze (post #10) senza minimamente preoccuparsi di essere andati a leggersele.

 

Poverino Vittorio Alfieri, ingiustamente citato.

A ma è stato sufficiente leggere il prologo citato;

 

- L’avviso di convocazione dell’assemblea deve concedere almeno 5 giorni “liberi" ... (Trib. Genova 23/10/2014 n. 3350)

 

e comunque vedo assurdo portare questi 5 giorni prescritti dall'art. 66 Dacc (inderogabile) a 4 giorni 2 due minuti come vorresti fare tu, facendo credere che quei due minuti siano calcolati come un giorno di 24 ore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×