Vai al contenuto
alpro82

Gestioni Condominiali

L'Amministratore del mio Condominio è stato eletto nel 2009.Per 5 anni non abbiamo avuto il piacere di leggere un Bilancio Consuntivo ne tanto meno il Bilancio Preventivo della stagione successiva. Ieri i sigg.Condomini hanno ricevuto la lettera di convocazione per la Assemblea condominiale del 19 aprile 2015 in cui figura questo Ordine del Giorno: Approvazione dei Bilanci Consuntivi degli anni 2011- 2012-2013 e delibera approvazione per Bilancio Preventivo per la gestione 2015 ( manca il Bilancio Consuntivo della gestione 2014).

A me è venuto da ridere, mi piacerebbe conoscere la Vs. impressione. Grazie a chi vorrà fornirmi delucidazioni in merito.

Non si può nominare l'amministratore per più di un anno, e l'anno successivo l'amministratore deve presentare il resoconto a consuntivo e se non viene nominato un altro amministratore continua il mandato per un altro anno o finchè non ci sarà una nuova nomina.

Comunque se lo avete lasciato fare come è stato fatto, la responsabilità è sopratutto dei condomini, ora vi conviene approvare i resoconti e se volete potete sostituire l'amministratore con uno più efficiente e meno furbetto.

 

p.s. se ieri giorno 15 aprile i condomini hanno ricevuto la convocazione per l'assemblea del giorno 19 aprile stesso anno, non ci sono i 5 giorni minimi di preavviso.

L'Amministratore del mio Condominio è stato eletto nel 2009.Per 5 anni non abbiamo avuto il piacere di leggere un Bilancio Consuntivo ne tanto meno il Bilancio Preventivo della stagione successiva. Ieri i sigg.Condomini hanno ricevuto la lettera di convocazione per la Assemblea condominiale del 19 aprile 2015 in cui figura questo Ordine del Giorno: Approvazione dei Bilanci Consuntivi degli anni 2011- 2012-2013 e delibera approvazione per Bilancio Preventivo per la gestione 2015 ( manca il Bilancio Consuntivo della gestione 2014).

A me è venuto da ridere, mi piacerebbe conoscere la Vs. impressione. Grazie a chi vorrà fornirmi delucidazioni in merito.

Le rate su quale base le avete pagate?

Le rate su quale base le avete pagate?

A maggio 2013 mi sono occupato di sanare una situazione in cui era amministratore interno il padre di un mio amico.

L'ultima assemblea risaliva al 2003; niente conto corrente, tutti pagavano quote ordinarie e straordinarie quando c'era da effettuare una spesa extra. Niente consuntivi e niente preventivi.

Tutto però ha funzionato anche a livello fiscale con versamenti R.A., 770 e Quadro AC fatti fare dal commercialista.

Ho spiegato al mio amico tutte le responsabilità del padre e dei nuovi obblighi derivanti dalla riforma, sottolineando che tutto è bene finchè va bene ma in caso di problemi il padre poteva passare un brutto quarto d'ora.

Il mio amico ha convinto il padre più che ottantenne a mollare, ho riordinato gli archivi, ho fatto presentare un consuntivo per tutti questi anni facendolo approvare per garantirgli almeno il minimo, ho aiutato l'assemblea a scegliersi un professionista senza condizionarla ma spiegando cosa dovevano guardare, ed ho collaborato per il passaggio di consegne.

 

Credevo di aver gestito la cosa nel migliore dei modi ma è sorto un problema.

I condòmini erano abituati alla presenza costante dell'amministratore in condominio ed alla risoluzione dei problemi quasi in tempo reale.

Ora il servizio, non per colpa dell'amministratore ma fisiologico, è diventato meno efficiente e più costoso ed i condòmini mi hanno chiesto come fare per revocare l'amministratore ed autogestirsi come facevano prima.

Come far capire ora ai condòmini che l'amministratore non fa altro che il suo lavoro e non può fare ne il guardiano del condominio ne far sostituire le lampadine e la piccola manutenzione elettrica gratuitamente come faceva il "buon padre di famiglia" rompendo le scatole ad uno dei suoi figli di professione elettricista?

Nel 2013 il mio obbiettivo era quello di liberare il padre del mio amico e li ho convinti ad optare per un'amministratore esterno facendo leva sulle responsabilità civili e penali ma ora ho paura che qualche temerario si offra volontario perchè circola già voce (riferendosi a me) "se lo fa lui per il suo condominio che ha sempre fatto l'operaio e non ha nessun titolo di studio perchè non può farlo uno tra noi diplomati e laureati? Se succede qualcosa pagheremo tutti come abbiamo sempre fatto"

Le rate su quale base le avete pagate?

Premesso che io ai primi di giugno cambio domicilio in quanto mi trasferisco per 4 o 5 mesi al mare, ho sempre chiesto all'amministratore che cifra potevo dargli per essere coperto per tutta la gestione. Conosciuta la somma prevista facevo il bonifico oppure gli staccavo un assegno. Gli altri pagavano secondo convocazioni affisse in bacheca, nel giorno e l'ora in cui l'amministratore passava per riscuotere" "brevi manu" le somme da versare ( generalmente rate bimestrali) con importi più o meno uguali alla precedente gestione.

Premesso che io ai primi di giugno cambio domicilio in quanto mi trasferisco per 4 o 5 mesi al mare, ho sempre chiesto all'amministratore che cifra potevo dargli per essere coperto per tutta la gestione. Conosciuta la somma prevista facevo il bonifico oppure gli staccavo un assegno. Gli altri pagavano secondo convocazioni affisse in bacheca, nel giorno e l'ora in cui l'amministratore passava per riscuotere" "brevi manu" le somme da versare ( generalmente rate bimestrali) con importi più o meno uguali alla precedente gestione.

Ma vi rendete conto che avete vissuto in condominio in un altro mondo?Ma in tutti questi anni non vi siete mai posti la domanda di dove andassero a finire i vostri soldi? So che ci sono ancora queste situazioni a dir poco "anomale" a Roma, e molti amministratori disonesti ci marciano con la totale assenza di verifica dei condomini

L'Amministratore del mio Condominio è stato eletto nel 2009.Per 5 anni non abbiamo avuto il piacere di leggere un Bilancio Consuntivo ne tanto meno il Bilancio Preventivo della stagione successiva. Ieri i sigg.Condomini hanno ricevuto la lettera di convocazione per la Assemblea condominiale del 19 aprile 2015 in cui figura questo Ordine del Giorno: Approvazione dei Bilanci Consuntivi degli anni 2011- 2012-2013 e delibera approvazione per Bilancio Preventivo per la gestione 2015 ( manca il Bilancio Consuntivo della gestione 2014).

A me è venuto da ridere, mi piacerebbe conoscere la Vs. impressione. Grazie a chi vorrà fornirmi delucidazioni in merito.

A me, più che ridere, mi vengono i brividi.

Consiglio da amica: cambiate immediatamente amministratore usufruendo del famoso art. 66 d.a.c.

A me, più che ridere, mi vengono i brividi.

Consiglio da amica: cambiate immediatamente amministratore usufruendo del famoso art. 66 d.a.c.

A che serve cambiare amministratore se non cambiano testa i condòmini?

Vedo che alpro82 si è iscritto a questo forum nello stesso periodo in cui mi sono iscritto io, in qualità di condòmino arrabbiato ma soprattutto completamente ignorante della materia condominiale.

Da allora ad oggi potrei scrivere un libro sulle nozioni che ho acquisito e la "rivoluzione" che c'è stata nel nel mio condominio.

Se i condòmini hanno permesso all'amministratore di non presentare il bilancio per 5 anni un motivo ci sarà.

O pagano sempre disinteressandosi di tutto perchè comunque le cose vanno bene o pagano comunque perchè vogliono continuare a disinteressarsi in ogni caso.

 

Nel caso ad Alpro82 in questi anni gli fosse sfuggito, gli voglio ricordare che anche prima della riforma l'amministratore poteva essere revocato dall'Autorità Giudiziaria su ricorso di "ANCHE UN SOLO CONDOMINO" se per due anni non avesse reso conto della sua gestione.

 

E' tutta colpa dell'amministratore?

Assolutamente no, anzi, per esperienza personale potrei dirti che la mala-amministrazione è figlia non solo di un cattivo amministratore, ma dei condomini disinteressati. Che purtroppo, ahimè, sono la maggioranza. Ai miei lo dico e lo ripeto sempre 1000 volte: preferisco un condomino rompi**** che trovarmi difronte un gruppo di amebe disinteressate, che in assemblea ti guardano con uno occhio vacuo manco fossero sotto ipnosi.

P.S. Mi scuso per il paragone un tantino forte, ma era per rendere l'idea.

E' tutta colpa dell'amministratore?
Infatti, se l'hai notato l'avevo scritto con altre parole, nel mio primo intervento post #2;

 

- ... Comunque se lo avete lasciato fare come è stato fatto, la responsabilità è sopratutto dei condomini, ...

Si, ma se l'amministratore è una persona seria anche se i condòmini si disinteressano di tutto le cose funzionano ugualmente come dovrebbero.

Si, ma se l'amministratore è una persona seria anche se i condòmini si disinteressano di tutto le cose funzionano ugualmente come dovrebbero.
Certo se l'amministratore fosse una persona seria .... non avrebbe aspettato cinque anni per presentare i consuntivi in blocco.

L'amministratore è una persona seria ed è Laureato in Legge. E' soltanto un pò scordarello. Ha riconosciuto i suoi torti e penso che in futuro non ricadrà in certe amnesie.

L'amministratore è una persona seria ed è Laureato in Legge. E' soltanto un pò scordarello. Ha riconosciuto i suoi torti e penso che in futuro non ricadrà in certe amnesie.
Se si scorda di presentare il consuntivo il prossimo anno, ricordateglielo voi condomini ....
×