Vai al contenuto
chiara1057

Garante o intestatario contratto?

Salve vorrei chiedere un consiglio su come muovermi. Sto affittando il mio appartamento a due ragazzi stranieri che mi hanno presentato le loro buste paga da cui risulta anche la data di assunzione e cioe' 5 anni fa e fin qui tutto bene... ora mi dicono che se voglio un garante

si e' proposto il loro datore di lavoro, poi mi hanno proposto di intestare solo a lui il contratto...ma cosi loro non risulterebbero da nessuna parte e se dopo una settimana ci vanno a vivere in 4? insomma vogliono la casa a tutti i costi questo lo capito...ma come mi muovo? se non ricordo male facendo un contratto agevolato con cedolare secca non posso intestare a societa' ma solo a persona fisica? cointesto a tutti e tre? solo al datore? intesto ai due ragazzi e metto il datore come garante? hanno fretta di entrare gia' da domani...che fretta pero'...qualsiasi consiglio e' ben accetto. Ringrazio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

se il datore di lavoro si è offerto di fare la garanzia, intesta il contratto ai due ragazzi, e inserisci la clausola del garante (attenzione al testo da inserire che non deve lasciare margine al garante di svincolarsi) e quindi fai firmare tale contratto anche dal garante.

 

Potresti anche accordarti direttamente col datore di lavoro proponendogli un contratto ad uso foresteria, ritoccando il prezzo in base al maggior onere fiscale, dove il garante potrebbe aver interesse a trattare il tutto direttamente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

a proposito di inquilini stranieri, posso chiedere delucidazioni? nella mia palazzina, è stato affittato un appartamento a una famiglia di stranieri, dopo un paio di mesi l'intestatario del contratto è tornato in Africa e vi ha lasciato due figli (??) dopo poco tempo si è aggiunto un altro ragazzo dicendo di essere anche lui figlio dell'intestatario del contratto, sta di fatto che improvvisamente in quell'appartamento sono uscite parecchi blatte che hanno invaso anche quello confinante, l'amministratore del condominio vorrebbe far pagare anche a me le spese per la disinfestazione, ho risposto assolutamente NO. vi chiedo, ai fini delle leggi del nostro Stato, è regolare che un cittadino straniero stipuli un contratto di affitto e poi vada via lasciandolo ad altre persone? se succede un altro episodio spiacevole a chi ci si può rivolgere? le norme di p.s. cosa prevedono in casi analoghi? grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao

 

premettiamo che il condomino locatore è sempre responsabile in solido per la gestione del condominio con il suo condomino.

Il rapporto è diretto tra condomino e suo conduttore, e il condominio non può incidere per nulla in tale contratto.

Naturalmente ha diritto di pretendere i dati anagrafici ed eventualmente accertarli se ha qualche dubbio. Per ogni violazione alle norme condominiali, si rivolgerà sempre al condomino locatore.

Se l'amministratore ha ravvisato che la spesa di disinfestazioni è conseguenza della mancata manutenzione del singolo conduttore ( ma qui parliamo solo in teoria, visto che sarà difficile salvo evidenze, dimostrare) addebiterà tutte le spese a lui.

 

Se hai dubbi di sovraffollamento puoi segnalare tale violazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×