Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Eu100

Fumo passivo dal piano inferiore

Buona sera,

Avrei bisogno di un chiarimento, ovvero; quelli del piano inferiore al mio, fumano. Purtroppo entra in casa, lasciando cattivo odore. Ovviamente ognuno a casa sua é libero di fare ciò che vuole, ma io ho bambini per cui é passivo.

Cosa potrei fare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

"844. Immissioni

Il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni derivanti dal fondo del vicino, se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi (890, Cod. Pen. 674).

Nell'applicare questa norma l'autorità giudiziaria deve contemperare le esigenze della produzione con le ragioni della proprietà. Può tener conto della priorità di un determinato uso."

 

A mio avviso non esiste alcuna specifica norma che impedisca ai fumatori di fumare nella propria casa o nel proprio terrazzo, infatti il divieto di fumo è in locali chiusi ; l’art. 844 del c.c. infatti dispone che il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo, se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi.

Eventualmente fallo presente e chiedi maggior attenzione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per cui, non mi pare che ci sia nulla fare... Se non cercare accordo civile, a meno che; io possa dimostrare (che ne so, esame del fumo che attesti la "molestia". Mi spiego meglio, se ipotizzo se chiamassi asl, ispettore sanitario, che ne so) mica i miei figli possono respirare sto schifo passivo. Al netto di ciò capisco che fumare è la loro libertà, che in casa propria ognuno fa ciò che vuole nei limiti della legge.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

non vorrei deluderti, puoi sempre tentare ma , probabilmente spenderesti soldi inutilmente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Beh di certo non posso sopportare tale roba... Credimi non parlo di una sigaretta sporadica, ma di una roba continua...

Comunque l'articolo da te citato potrebbe essere messo in "pratica" ma comporta una serie di spese legali ed altro, per poi non parlare dei tempi biblici della giustizia. Io provo la via della civiltà, conoscendo già la loro ipotetica risposta: " a casa mia faccio ciò che voglio " ma non dimentico che di mezzo ci sono due bambini...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Invece di impelagarti nei meandri della burocrazia sanitaria e legale, invece di perder inutilmente tempo e danari, metti un ventilatore in prossimità della finestra interessata... ovviamente puntato verso l'esterno !

Costa meno e risolve.

Poi fra poco le finestre staranno chiuse e non ti servirà neppur più il ventilatore, almeno fino alla prossima primavera.

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ma come fate a sentire così tanto il fumo passivo?

non sto dicendo che non vi credo ma con l'aria il fumo dovrebbe in teoria svanire con il vento,i signori del piano di sotto fumano fuori?

si dovrebbe sentire in maniera quasi impercettibile...insomma sono ciminiere?

prenditi un depuratore di aria e l'unica soluzione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

oggi ho parlato con le persone che abitano giù...appena hanno aperto una puzza impressionante di fumo, non scherzo...i muri saranno impregnati. Sembra esagerato, ma da ex fumatore vi garantisco che la signora sta tutto il giorno dentro fumando come una turca... Cmq si sono mostrati disponibili nel trovare una soluzione. Speriamo bene...

@Biancaneve se fumano dentro, tutto il giorno la senti si, perchè salendo il fumo mi penetra dentro...

@Albano59 io lo farei anche, ma mica posso lasciarlo accesso dalla mattina alla sera...quanto meno per ora

 

spero che avendo parlato civilmente ne usciamo fuori...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ragazzi in casa mia fumano tutti (tranne me) dunque capisco chi non fuma. Però per esempio in camera mia io la puzza di fumo non la sento,eppure a casa fumano parecchio e per questo che mi sono stupita,non è neanche abitudine al fumo il mio perchè me ne accorgo dell'odore entrando nel salotto...la signora deve fumare parecchio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
"844. Immissioni

Il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni derivanti dal fondo del vicino, se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi (890, Cod. Pen. 674).

Nell'applicare questa norma l'autorità giudiziaria deve contemperare le esigenze della produzione con le ragioni della proprietà. Può tener conto della priorità di un determinato uso."

 

A mio avviso non esiste alcuna specifica norma che impedisca ai fumatori di fumare nella propria casa o nel proprio terrazzo, infatti il divieto di fumo è in locali chiusi ; l’art. 844 del c.c. infatti dispone che il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo, se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi.

Eventualmente fallo presente e chiedi maggior attenzione

Riferendomi all'Art. 10 del Regolamento condominiale "Norme di buon comportamento e disciplina interna ad integrazione del regolamento condominiale" e più precisamente al punto 4) dello stesso Art. che testualmente recita: "Nelle unità immobiliari tutte (appartamenti, autorimesse, cantine) è vietato produrre esalazioni nocive, provocare rumori molesti e depositare materiali infiammabili e comunque pregiudizievoli per persone e/o cose".

Ma il REGOLAMENTO CONDOMINIALE ha valore? Se il fumo passivo fa male, così come è anche stato appurato scientificamente, significa che le esalazioni sono nocive. Non penso che sia prevalente la dimostrazione di quanto siano nocive quelle che effettivamente entrano in casa dato che proprio per i RUMORI è stato specificato MOLESTI, dando quindi un limite di tollerabilità.

Mi rispondete per un parere?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

In realtà, mi sembra che il regolamento citi un'altra fattispecie. E la mia è solo un'opinione, non un parere.

 

Non si capisce bene quale sia lo svolgimento dei fatti. Purtroppo, se si tratta di fumo dal terrazzo o dalle finestre dei vicini, lo scoglio è la misurazione da portare come prova. In rete potrai trovare una sentenza verso un locale che radunava avventori fumatori sotto le finestre del ricorrente. Ma lì era più facile perchè era fisso.

 

Consigliati con la tua Asl di appartenenza. O con l'Arpa.

Un mio conoscente con lo stesso problema, ha scoperto che il fumatore odiava l'odore del pesce. Come per incanto ha scoperto le gioie del farsi le aringhe da solo lasciandole a seccare in balcone. E fu armistizio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
"844. Immissioni

Il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo o di calore, le esalazioni, i rumori, gli scuotimenti e simili propagazioni derivanti dal fondo del vicino, se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi (890, Cod. Pen. 674).

Nell'applicare questa norma l'autorità giudiziaria deve contemperare le esigenze della produzione con le ragioni della proprietà. Può tener conto della priorità di un determinato uso."

 

A mio avviso non esiste alcuna specifica norma che impedisca ai fumatori di fumare nella propria casa o nel proprio terrazzo, infatti il divieto di fumo è in locali chiusi ; l’art. 844 del c.c. infatti dispone che il proprietario di un fondo non può impedire le immissioni di fumo, se non superano la normale tollerabilità, avuto anche riguardo alla condizione dei luoghi.

Eventualmente fallo presente e chiedi maggior attenzione

Il fatto è che al piano di sotto fumano parecchio in balcone, e non in casa loro, in quanto ci sono dei bambini e il fumo a detta loro fa male!!!

Fumando sul balcone per una serie di fattori di fisica e non di cattiveria, il fumo pervade tutta la mia loggia ed entra in casa visto che c'è la cucina con i fori obbligatori per garantire i ricambi d'aria in presenza di fuochi cucina e caldaia.

Dal momento che il regolamento condominiale proibisce emissione di fumi nocivi e il fatto che è oramai accertato che il fumo da sigaretta è nocivo potrebbe essere che la tollerabilità possa essere secondaria (se è vietato è vietato insomma)

 

- - - Aggiornato - - -

 

Il fatto è che al piano di sotto fumano parecchio in balcone, e non in casa loro, in quanto ci sono dei bambini e il fumo a detta loro fa male!!!

Fumando sul balcone per una serie di fattori di fisica e non di cattiveria, il fumo pervade tutta la mia loggia ed entra in casa visto che c'è la cucina con i fori obbligatori per garantire i ricambi d'aria in presenza di fuochi cucina e caldaia.

Dal momento che il regolamento condominiale proibisce emissione di fumi nocivi e il fatto che è oramai accertato che il fumo da sigaretta è nocivo potrebbe essere che la tollerabilità possa essere secondaria (se è vietato è vietato insomma).

Ti ringrazio, ma temo che con le aringhe non si risolverebbe molto, quando questi cucinano è un inferno, ma almeno non sono fumi nocivi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Materia molto paludosa, da qualunque verso la si affronti.

Premesso che concordo con Efisio e la pratica soluzione alle aringhe 🤣

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Il fatto è che al piano di sotto fumano parecchio in balcone, e non in casa loro, in quanto ci sono dei bambini e il fumo a detta loro fa male!!!

Fumando sul balcone per una serie di fattori di fisica e non di cattiveria, il fumo pervade tutta la mia loggia ed entra in casa visto che c'è la cucina con i fori obbligatori per garantire i ricambi d'aria in presenza di fuochi cucina e caldaia.

Dal momento che il regolamento condominiale proibisce emissione di fumi nocivi e il fatto che è oramai accertato che il fumo da sigaretta è nocivo potrebbe essere che la tollerabilità possa essere secondaria (se è vietato è vietato insomma)

 

- - - Aggiornato - - -

 

Il fatto è che al piano di sotto fumano parecchio in balcone, e non in casa loro, in quanto ci sono dei bambini e il fumo a detta loro fa male!!!

Fumando sul balcone per una serie di fattori di fisica e non di cattiveria, il fumo pervade tutta la mia loggia ed entra in casa visto che c'è la cucina con i fori obbligatori per garantire i ricambi d'aria in presenza di fuochi cucina e caldaia.

Dal momento che il regolamento condominiale proibisce emissione di fumi nocivi e il fatto che è oramai accertato che il fumo da sigaretta è nocivo potrebbe essere che la tollerabilità possa essere secondaria (se è vietato è vietato insomma).

Ti ringrazio, ma temo che con le aringhe non si risolverebbe molto, quando questi cucinano è un inferno, ma almeno non sono fumi nocivi.

Il fumo e' fumo . puo' essere piu' o meno nocivo ma pur sempre nocivo . 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buongiorno a tutti (fumatori e non!).

Avevo già letto questo "forum" sul fumo passivo, avendo un problema analogo ma -inizialmente- non proprio preoccupante. Ora però lo è diventato.

Dall'appartamento sotto al mio, e precisamente dalla cucina dove c'è il balconcino e dal bagno con finestra, sale in continuazione odore di fumo di sigaretta. La madre e il compagno fumano al mattino prima di uscire e al rientro nel tardo pomeriggio fino a sera inoltrata, la figlia è spesso a casa tutto il giorno e fuma in continuazione. Peraltro, anche se fumano in casa, l'odore che sale è molto forte e penetra nella mia cucina anche attraverso la presa d'aria nel muro, davanti alla quale ho dovuto mettere un pezzo di cartone. Ho posizionato un ventilatore davanti alla finestra, ma non risolve del tutto il problema, e d'inverno quando cucino tengo comunque aperta la porta finestra per una decina di cm.

(anche quando non fumano, dal loro appartamento esce un odore veramente sgradevole.....).

Io sono affetta da bronchite cronica (accertata) e da quando questa famiglia è venuta ad abitare nel condominio, ho dovuto sottopormi a sedute di aerosol anche nei mesi estivi ed ho da poco acquistato l'inalatore termale per la terapia con l'acqua di Tabiano. Ma credetemi, per un non fumatore cenare con l'odore della sigaretta è veramente fastidioso.

Ritengo inutile andare a parlare con queste persone in quanto, per ben due volte, il compagno della signora è stato portato in ospedale dall'ambulanza per problemi respiratori (!), lei è piuttosto sulle sue (ha mandato suo genero a dirmi che scendeva acqua dal sottovaso di una mia pianta....), e la figlia è una ventenne un po' sulle nuvole.

Accetto consigli da tutti, anche su eventuali "aringhe" da sistemare sul balcone (ma cosi non darebbero fastidio ai condomini del piano di sopra??).

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno a tutti (fumatori e non!).

Avevo già letto questo "forum" sul fumo passivo, avendo un problema analogo ma -inizialmente- non proprio preoccupante. Ora però lo è diventato.

Dall'appartamento sotto al mio, e precisamente dalla cucina dove c'è il balconcino e dal bagno con finestra, sale in continuazione odore di fumo di sigaretta. La madre e il compagno fumano al mattino prima di uscire e al rientro nel tardo pomeriggio fino a sera inoltrata, la figlia è spesso a casa tutto il giorno e fuma in continuazione. Peraltro, anche se fumano in casa, l'odore che sale è molto forte e penetra nella mia cucina anche attraverso la presa d'aria nel muro, davanti alla quale ho dovuto mettere un pezzo di cartone. Ho posizionato un ventilatore davanti alla finestra, ma non risolve del tutto il problema, e d'inverno quando cucino tengo comunque aperta la porta finestra per una decina di cm.

(anche quando non fumano, dal loro appartamento esce un odore veramente sgradevole.....).

Io sono affetta da bronchite cronica (accertata) e da quando questa famiglia è venuta ad abitare nel condominio, ho dovuto sottopormi a sedute di aerosol anche nei mesi estivi ed ho da poco acquistato l'inalatore termale per la terapia con l'acqua di Tabiano. Ma credetemi, per un non fumatore cenare con l'odore della sigaretta è veramente fastidioso.

Ritengo inutile andare a parlare con queste persone in quanto, per ben due volte, il compagno della signora è stato portato in ospedale dall'ambulanza per problemi respiratori (!), lei è piuttosto sulle sue (ha mandato suo genero a dirmi che scendeva acqua dal sottovaso di una mia pianta....), e la figlia è una ventenne un po' sulle nuvole.

Accetto consigli da tutti, anche su eventuali "aringhe" da sistemare sul balcone (ma cosi non darebbero fastidio ai condomini del piano di sopra??).

Grazie!

Sino a che non sarà vietato fumare all'aperto in tutti i luoghi, anche nel balcone di casa propria, non credo che nessun Tribunale darà ragione al condomino danneggiato dall'odore di fumo della sigaretta del vicino di casa.

Anche io ho lo stesso problema, al piano inferiore al mio è cambiato il condomino, ed ogni mattina appena fa giorno dobbiamo chiudere le finestre per l'odore di sigarette, non serve a nulla, chi ha il vizio del fumo non sente ragione, posso dirlo con certezza da ex fumatore.

Speriamo in una legge migliore, per il momento, in diversi Comuni, esiste già il divieto di fumo nei giardini dove ci sono i bambini, in seguito forse ... chissà ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buona sera,

Avrei bisogno di un chiarimento, ovvero; quelli del piano inferiore al mio, fumano. Purtroppo entra in casa, lasciando cattivo odore. Ovviamente ognuno a casa sua é libero di fare ciò che vuole, ma io ho bambini per cui é passivo.

Cosa potrei fare?

Sei sicura che entri in casa tua il fumo o solo l'odore? Sembra una domanda stupida ma ti spiego meglio: il fumo esce dall'appartamento di sotto, percorre uno spazio all'esterno ed antra in casa tua: nel suo percorso all'esterno si diluisce nell'aria e quello che arriva a casa tua sono le molecole dell'odore che, per quanto fastidiose all'olfatto, non sono così dannose come il fumo inalato direttamente perché non sono la sostanza tutta ma solo parte di essa. Ti faccio un esempio: se tocco le famigerate aringhe mi rimarrà sulla mano una parte della loro sostanza materica e l'odore: mi vado lavare le mani anche con del sapone:ora la sostanza materica sulle mani non c'è più ma l'odore si ma non è la stessa cosa. Così se entriamo in un ambiente disabitato da tempo ma dove per anni c'è stato un fumatore, sentiremo ancora l'odore del fumo ma il fumo non c'è più, quindi non subirò nessun danno per fumo passivo ma solo un disturbo olfattivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Spero anch'io in una legge migliore...... Magari prima di passare ....ehm...... a miglior vita! 😕

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Maila67, se fumano sul balcone (cosa che accade frequentemente anche quando la temperatura e' rigida) io vedo il fumo salire; tra l'altro a volte lasciano il posacenere sul davanzale del balcone (gli e' già caduto e rotto di sotto una volta !! E sono scesi a togliere i vetri e i mozziconi dopo svariate ore xche avevano gente a cena). Se fumano in casa con la finestra aperta sento l'odore pesante del fumo, forse xche ormai tutto l'appartamento ne e' impregnato (esce anche altro odore sgradevole, non so, sembra di "sporco" misto a odore di chiuso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ospite
Questa discussione è chiusa.
×