Vai al contenuto
GloriaF

Fresca di nomina e alla ricerca di consulenza immediata!!

Salve a tutti,

sono fresca di nomina come amministratore di un palazzo con 6 appartamenti e un locale commerciale e, soprattutto, sono alla mia prima esperienza!! Visto che la precedente amministrazione, nonostante le nostre richieste, non ha voluto fissare un giorno per l'assemblea per la nomina del nuovo amministratore, passati i 10 giorni, ci siamo autoconvocati; ovviamente il vecchio amministratore non si è presentato avendo messo come ordine del giorno anche la discussione del consuntivo 2013.

Gli sto mandando una mail pec per avvisarlo e richiedergli la documentazione...

Ora, vorrei porre a qualche esperto delle domande:

1 - entro quanto tempo mi deve consegnare tutte le carte del condominio?

2 - ho letto che la discussione del consuntivo 2013 tocca a me, ma in termini di responsabilità ne risponde sempre il vecchio amministratore, vero?

3 - infine, visto che ci sono conti in sospeso, cioè ha prestato i nostri soldi ad altri condomini, posso agire legalmente se quando mi consegna tutto ci sono delle anomalie o devo procedere io alla riscossione delle somme sospese?

 

Grazie mille in anticipo.

Gloria

scusa ma perché prima ti proporti come amministratore condominiale non ti sei posta la domanda se eri in grado di ricoprire detto incarico ?

1) non c'è tempo prestabilito ma quanto prima. Se tarda avviso tramite legale e si muoverà.

2) a te non compete un bel nulla dell'esercizio 2013.Semmai sarà l'assemblea ad incaricarti per verifiche, ecc.!

Il consuntivo lo deve presentare l'amministratore precedente. Se tarda a farlo, o non l'avesse ancora fatto, nel frattempo pensa a bloccare il c/c comunicando all'Agenzia delle Entrate che sei stato nominato (modulo aa5) e consegnando copia all'Istituto di Credito del verbale che ti nomina.

Inoltre pensa a redarre preventivo per istituire fondi e pagare nel frattempo le spese della corrente gestione.

3)Qua, dopo che avrai avuto tutta documentazione porterai in assemblea ciò che hai scoperto e richiederai all'ex amministratore il versamento dei "prestiti" o altro dato ad altri (che sono inconcepibili)!Meglio se fai scrivere eventualmente da un Legale con prove e verifiche certe.

In bocca al lupo.

ok. grazie mille!

Conoscendo l'amministratore, so che mi farà penare per avere tutta la documentazione....

Per quanto riguarda l'Agenzia delle Entrate, lunedì porto il modellino all'ufficio, invece per quanto riguarda il c/c visto che con quello aperto dal precedente amministratore paghiamo circa 230 euro l'anno di spese (che mi sembrano un pò troppi), ho già parlato con gli altri condomini e abbiamo deciso di cercare un c/c che costi di meno, vado a chiedere in banca o alla posta.

Ad ogni modo nessun condomino verserà più soldi su quel c/c tranne nel momento in cui gli darò io il via nel caso in cui non riuscissi a trovare niente di più conveniente.

Il preventivo l'ho già redatto e appena avrò aperto il c/c gli faccio fare i versamenti.

Ora mi viene un'altra domanda da farti: ma il conguaglio delle spese del 2013 non deve essere fatto al vecchio amministratore e su quel c/c che tu mi dici di sottrarre alla sua disponibilità?

Grazie ancora

Salve a tutti, sono fresca di nomina come amministratore di un palazzo con 6 appartamenti e un locale commerciale e, soprattutto, sono alla mia prima esperienza!! Visto che la precedente amministrazione, nonostante le nostre richieste, non ha voluto fissare un giorno per l'assemblea per la nomina del nuovo amministratore, passati i 10 giorni, ci siamo autoconvocati; ovviamente il vecchio amministratore non si è presentato avendo messo come ordine del giorno anche la discussione del consuntivo 2013. Gli sto mandando una mail pec per avvisarlo e richiedergli la documentazione... Ora, vorrei porre a qualche esperto delle domande: 1 - entro quanto tempo mi deve consegnare tutte le carte del condominio? 2 - ho letto che la discussione del consuntivo 2013 tocca a me, ma in termini di responsabilità ne risponde sempre il vecchio amministratore, vero? 3 - infine, visto che ci sono conti in sospeso, cioè ha prestato i nostri soldi ad altri condomini, posso agire legalmente se quando mi consegna tutto ci sono delle anomalie o devo procedere io alla riscossione delle somme sospese? Grazie mille in anticipo. Gloria
Buonasera, non sono di aiuto per queste cose.....però tifo per chi vuol essere un nuovo amministratore di condominio!!! AUGURI!!!!!

Ciao, grazie per l'incoraggiamento!!! non mi sono mai occupata di condomini ma sono commercialista e i numeri mi piacciono, poi siamo pochi quindi spero che con un po' di studio il compito diventi più semplice!!

Credo che affrontare una gestione condominiale con questi dubbi, sia rischioso!! Sento molte affermazioni che un amministratore non dovrebbe neppure pensare x sbaglio...il preventivo lo devi far approvare, non redigere e riscuotere!

per carità non volevo aprire una polemica con una persona che non conosco...dico solo che non bisogna conoscere solo i numeri x amministrare un condominio, purtroppo bisogna essere un pò avvocati, un pò architetti, un pò urbanisti, un pò psicologi,ecc. ecc. cmq in bocca al lupo!

nessuna polemica..ma sembra che solo chi fa già l'amministratore di condominio possa continuare a farlo meglio degli altri.... ad amministrare come il nostro ex amministratore, che condomini ne ha tanti, siamo tutti bravi a farlo! visto che peggio non poteva andarci, in assemblea abbiamo deciso di autogestirci a rotazione, non c'è niente di male e siamo pronti ad imparare senza nessuna presunzione(la mia affermazione vale nello spulciare le fatture che ci consegnerà l'amministratore!).... poi questo forum, sbaglio o serve a chiarire i dubbi di tutti sia amministratori che condomini?!

Beh x me sbagliano i condomini che mantengono in carica quegli amministratori...io ho investito in formazione, struttura, tasse, impegno di tempo totale, ecc. Penso che

non tutti siamo uguali (x fortuna!) e il fai da te, in un campo così articolato, debba essere fatto da persone professioniste del settore e che rispondono ai requisiti che la legge impone Art 71-bis disp.att.c.c. ...nulla di personale,ovviamente!

Gloria, io come prima attività svolgo il contabile anche se negli anni poi ho ereditato e preso tanti di quei condomini che fare bilanci degli stessi (comparabili a quelle delle aziende) è pura formalità.

In ogni modo gli strafalcioni, errori, ripartizioni che ho visto da colleghi in questi anni sono stupefacenti (neanche alle elementari probabilmente arriverebbero a ciò).

Detto questo anche le cose semplici diventano complicate per cui tanto impegno, pazienza e formazione.

Sul metodi di amministrare a rotazione contrario. Prendetene e tenete uno solo. In questo caso resta in carica te se puoi e vai avanti. Concentrati su gestione presente intanto.

Beh x me sbagliano i condomini che mantengono in carica quegli amministratori...io ho investito in formazione, struttura, tasse, impegno di tempo totale, ecc. Penso che

non tutti siamo uguali (x fortuna!) e il fai da te, in un campo così articolato, debba essere fatto da persone professioniste del settore e che rispondono ai requisiti che la legge impone Art 71-bis disp.att.c.c. ...nulla di personale,ovviamente!

e proprio l'art 71 bis che permette nel proprio condomino il "fai da te" .

...Ora mi viene un'altra domanda da farti: ma il conguaglio delle spese del 2013 non deve essere fatto al vecchio amministratore e su quel c/c che tu mi dici di sottrarre alla sua disponibilità?

Grazie ancora

Sei tu il nuovo amministratore e nessun conguaglio dovrà essere fatto nella disponibilità del vecchio amministratore.

 

Il vecchio amministratore è tenuto a rendere il conto del suo mandato ma non all'assemblea bensì a te che dovrai verificare tutta la contabilità dall'ultimo rendiconto approvato (incrociando entrate ed uscite correlate di validi giustificativi di spesa); sarai poi tu a presentare il rendiconto 2013 ed il relativo conguaglio all'assemblea per l'approvazione.

 

Nel tuo primo intervento hai parlato, non so se impropriamente, di soldi che l'amministratore ha prestato ai condòmini.

Se i condòmini hanno regolarmente versato le loro quote dimostrate da ricevute a mano o bancarie, si tratta di un vero prestito da privato a privato quindi l'amministartore non può trattenere i soldi prestati ad un privato dal condominio.

Se invece alcuni condòmini non hanno pagato le loro quote e l'amministratore per pagare le bollette ha anticipato soldi suoi per conto del condominio, quei soldi gli sono dovuti e potrebbe fare anche un decreto ingiuntivo al condominio.

Non ti sarà difficile scoprire come stanno le cose; sei commercialista quindi tu mi insegni che se le uscite sono superiori alle entrate e non ci sono debiti significa che qualcuno ha anticipato del denaro che non è stato contabilizzato.

non ho messo accenti...ma purtroppo dal consuntivo del 2012 ci siamo accorti che ha prestato i nostri soldi ad un altro condominio...se si fosse trattato dei condòmini del mio palazzo forse sarebbe stato meglio!!! Anche se credo che per questa azione si possa agire contro di lui legalmente....

non ho messo accenti...ma purtroppo dal consuntivo del 2012 ci siamo accorti che ha prestato i nostri soldi ad un altro condominio...se si fosse trattato dei condòmini del mio palazzo forse sarebbe stato meglio!!! Anche se credo che per questa azione si possa agire contro di lui legalmente....

Ah scusa, non avevo capito.

Se è dimostrabile che ha trasferito i fondi del vostro condominio su un altro fondo puoi agire anche legalmente perchè si tratta di reati di appropriazione indebita e distrazione di denaro punibili penalmente.

http://www.studio-legale-online.net/2012/12/lamministratore-di-condominio-distrazione-dei-fondi-condominiali-ed-appropriazione-indebita/

...con tanti auguri.

Gloria dice:

"... ci sono conti in sospeso, cioè ha prestato i nostri soldi ad altri condomìni..."

per cui io capisco che non è stata solo la scoperta di un'uscita di denaro poi rientrato.

Io capisco che il denaro non è rientrato nella disponibilità del condominio per cui cosa fare se non si raggiunge un accordo?

Rassegnarsi alla perdita secca o adire le vie legali?

Se proprio l'amministratore non ha nulla da perdere si vedrà condannato penalmente e se riesce ad evitare la galera almeno non potrà più amministrare e continuare a distrarre i soldi a chi glieli affida.

Per GloriaF: Per la consegna di tutta la documentazione del condominio i termini sono scritti nel regolamento condominiale, di regola sono di gg.15. Dopo tale termine in base all'art.700 C.C. (provvedimenti di urgenza) puoi richiedere l'intervento del giudice che emetterà immediatamente l'ordinanza a carico dell'amministratore inadempiente. Dopo aver controllato tutta la contabilità dell'esercizio 2013 dovrai stilare il relativo bilancio consuntivo con lo stato di ripartizione e sottoporlo all'approvazione dell'assemblea. Per quanto riguarda l'esercizio 2012 l'amministratore non poteva assolutamente servirsi dei soldi del condominio per prestarli ad altri condomini, questa si chiama appropriazione indebita e l'amministratore che l'ha commessa va denunciato penalmente oltre alla restituzione dei soldi prelevati per tale azione illegale. Non ti spaventare per l'incarico, la contabilità è elementare e ad una commercialista revisore dei conti, come sei, non dovrebbe porre problemi. Per quanto riguarda, invece, la conoscenza delle norme condominiali, non essendo obbligatoria la frequenza ad un corso professionale, trattandosi di amministrazione del proprio condominio, ti consiglio di acquistare un libro che tratta la materia e leggere bene anche il regolamento condominiale. Questo è tutto. Auguri.

l'amministratore può richiedere l'intervento del giudice per la consegna dei documenti del condominio al vecchio amministratore senza convocare l'assemblea (e conseguente approvazione)?

l'amministratore può intentare una causa civile contro il vecchio amministratore per recuperare i soldi appropiati indebitamente senza convocare l'assemblea (e conseguente approvazione)?

Per la causa penale dopo quanto tempo scatta la prescrizione?

1)l'amministratore può richiedere l'intervento del giudice per la consegna dei documenti del condominio al vecchio amministratore senza convocare l'assemblea (e conseguente approvazione)?

2)l'amministratore può intentare una causa civile contro il vecchio amministratore per recuperare i soldi appropiati indebitamente senza convocare l'assemblea (e conseguente approvazione)?

3)Per la causa penale dopo quanto tempo scatta la prescrizione?

1)Sì

2)No

3)5 anni se non ricordo male

  • Confuso 1
×