Vai al contenuto
fulvioz

Fossa biologica intasata a causa della sabbia del gatto! chi paga?

Buongiorno e buone feste a tutti,

ieri nel mio condominio, siamo stati costretti a chiamare per un intervento straordinario la ditta di espurghi che si occupa due volte all'anno della pulizia ordinaria di pozzetti e fossa biologica.

L'ultima pulizia era stata effettuata ad ottobre quindi non vi era la necessità di un nuovo intervento, se non per il fatto che l'acqua fuoriusciva da un pozzetto intasato.

Dopo l'intervento l'operatore ha rilevato che l'ingorgo era dovuto (come già capitato in precedenza) alla presenza in particolare di sabbia per la lettiera dei gatti.

Visto quindi che è risaputo da sempre, almeno per me, che determinate cose non vanno buttate nello scarico del wc, vi chiedo, dato che si tratta di un intervento straordinario, e visto che vi è la prova della presenza di materiale che può avere solo chi possiede un gatto, se è possibile far pagare solo i condòmini interessati.

Esiste una norma a tal proposito?

 

Grazie in anticipo a chi vorrà rispondere

lo spurgo è stato attivato dal condominio, quindi il committente (condominio) paga l'impresa.

con relazione dell'operatore e "prova materiale" della causa dell'intasamento si cerca chi, tra coloro che utilizzano quel pozzetto, può essere il responsabile.

si va dal tipo (l'amministratore) e gli si fa notare la cosa e gli si chiede di rimborsare la spesa al condominio.

se rifiuta si propone in assemblea di fare causa per ottenere il rimborso delle spese sostenute (verificare se la spesa vale l'impresa ...).

La sabbia "non clogging" esiste anche in Italia e si può scaricare nel water. Se il condomino usa quella non è colpa sua.

Quella non clogging si scioglie e non rimane la sabbia. Precipita e forma un aggregato argilloso che precipita in soluzione acquosa.

 

Prima di addebitare al condomino, va accertata con una perizia l'esatto tipo del materiale scaricato e se effettivamente sia lettiera del gatto. Non basta la parola dell'autospurgo. Ripeto, la lettiera sciolta forma argilla, non rimane sabbia. se l'autospurgo intendeva un composto argilloso, quello si forma pure grazie a chi usa i detersivi in polvere.

 

Tra l'altro, in linea di principio non si può escludere che un matto che vuole far ricadere la colpa sui padroni dei gatti la butti lui.

  • Confuso 1
il fatto che si possieda un gatto mi sembra un pò debole come prova

la prova è debole però la sabbia per gatti dovrebbe utilizzarla chi ha un gatto...

ma aldilà di questo è mai possibile che ogni volta nella pulizia della fossa si trovino, stracci, assorbenti, carte di caramelle... è così difficile da capire che un comportamento del genere è autodistruttivo per il proprio protafoglio???

La sabbia "non clogging" esiste anche in Italia e si può scaricare nel water. Se il condomino usa quella non è colpa sua.

Quella non clogging si scioglie e non rimane la sabbia. Precipita e forma un aggregato argilloso che precipita in soluzione acquosa.

 

Prima di addebitare al condomino, va accertata con una perizia l'esatto tipo del materiale scaricato e se effettivamente sia lettiera del gatto. Non basta la parola dell'autospurgo. Ripeto, la lettiera sciolta forma argilla, non rimane sabbia. se l'autospurgo intendeva un composto argilloso, quello si forma pure grazie a chi usa i detersivi in polvere.

 

Tra l'altro, in linea di principio non si può escludere che un matto che vuole far ricadere la colpa sui padroni dei gatti la butti lui.

Ti ringrazio, perchè la tua risposta è molto pertinente e mi ha permesso di imparare qualcosa che onestamente non sapevo.

Il problema aldilà della sabbia, come ho scritto nell'ultimo post, sono tutti gli altri materiali che uniti al resto creano un tappo. Come si può educare questi personaggi a cambiare atteggiamento? Come si può fare in modo che paghino i veri responsabili? Quando nella stessa fossa confluiscono 8 appartamenti? L'avviso in bacheca è già stato affisso tempo fa e a quanto pare è servito a poco.

Circolare condominiale dove "nuovamente" si ricorda ai Sigg. Condòmini tutti che determinati materiali ( elencarli) non si espellono via water !

Visti gli ultimi eventi (richieste intervento autospurgo più frequenti) in futuro con la raccolta di prove documentali ci si accerterà di chi sia l'autore del cattivo comportamento con addebito dell'intera assistenza resasi necessarie.

 

Due tre circolari così in concomitanza degli interventi autospurgo potrebbero ridurre il problema di parecchio, salvo raccogliere veramente le prove del danno arrecato e riuscire a risalire al o ai rei diel disdicevole comportamento.

  • Confuso 1
Ti ringrazio, perchè la tua risposta è molto pertinente e mi ha permesso di imparare qualcosa che onestamente non sapevo.

Il problema aldilà della sabbia, come ho scritto nell'ultimo post, sono tutti gli altri materiali che uniti al resto creano un tappo. Come si può educare questi personaggi a cambiare atteggiamento? Come si può fare in modo che paghino i veri responsabili? Quando nella stessa fossa confluiscono 8 appartamenti? L'avviso in bacheca è già stato affisso tempo fa e a quanto pare è servito a poco.

Di nulla.

 

Ho il tuo stesso problema. Ho solo dimenticato di scrivere che tutte le lettiere formano una sospensione argillosa. La differenza della non clogging è che non precipita.

 

A casa mia c'è chi scarica cotton fioc, assorbenti e carta tipo quella a maxi rotoli dei benzinai che non si scioglie.

 

Si possono fare due cose:

- circolare con scritto tutte le cose che si potevano fare coi soldi buttati per lo spurgo. Tipo cambiare lampade, riverniciare un cancello, etc;

 

- inoltre, se era otturato solo un pozzetto, lo spurgo lo pagano solo coloro che scaricano nella colonna che termina in quel pozzetto. Ad es.: gli interni 1-4-7-10 per le braghe a dx e 2-5-8-11 per quelle di sx. E' la legge.

 

Tieni pure presente, che a volte il problema non è il materiale scaricato, bensì che una delle ultime curve prima del pozzetto è troppo stretta e crea un ansa dove si accumula il materiale che ottura.

il fatto che si possieda un gatto mi sembra un pò debole come prova

di certo chi non possiede un gatto non compra lettiere per gatti e poi le scarica nel wc ...

  • Confuso 1

Questa tipologia di problemi oltre ad esser tipicamente condominiali sono assillo anche di alberghi garni e case vacanze.

Ovvero i maleducati ignoranti incivili ci sono sempre ed ovunque.

di certo chi non possiede un gatto non compra lettiere per gatti e poi le scarica nel wc ...

Ci sono matti che fanno di tutto. Uno del condominio di fronte raccattava cacche di cane al prato per piazzarle nel cortile in modo da far incolpare il vicino antipatico che aveva un cane.

 

Allo stesso modo, compri la lettiera e la scarichi nella stessa colonna. In tribunale come scrivevi tu, è impossibile dimostrare il nesso causale che quella lettiera è uscita proprio da quel wc.

La cosa migliore è castigare contabilmente la colonna.

×