Vai al contenuto

Salve.

Come mai non trovo i miei 2 nuovi condominii tra "le utenze di lavoro" nella mia area riservata fisconline?

trovo tutti gli altri ma questi 2 no? quale il motivo?

grazie

Hai chiesto il pin anche per questi due condomìni? Ti è stato rilasciato?

Se si, hai indicato nella sezione utente i codici rilasciati?

  • Grazie 1
Danielabi dice:

Hai chiesto il pin anche per questi due condomìni? Ti è stato rilasciato?

Se si, hai indicato nella sezione utente i codici rilasciati?

Allora ci sono riuscito per un condominio per il quale avevo richiesto il pin in agenzia! ok

Per questi altri 2 non ho richiesto il pin in agenzia perché gli stessi risultavano già abilitati online (ma con l'altro amministratore).

Pertanto cosa debbo fare con questi 2 nuovi per i quali ho variato ieri il CF in mio favore all'AdE?

posso richiedere i pin on line o debbo tornare in AdE?

@Danielabi

Italiano dice:

posso richiedere i pin on line o debbo tornare in AdE?

Dovresti sentire AdE, non so se la variazione che hai fatto ieri sia sufficiente per mantenere il vecchio pin, oppure se devi fartene rilasciare uno nuovo.

Io lo dico sempre: santa @Danielabi (non so da dove).

 

Allora i 2 condominii erano già abilitati e quindi non occorreva il pin.

Mi è bastato andare sulla mia utenza personale -> profilo utente -> Funzioni per Rappresentanti Legali -> CF del condominio interessato -> Nomina gestore incaricati -> mio CF -> indietro e visualizza/cancella gestori incaricati -> carica la lista -> cancella il vecchio gestore

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
Italiano dice:

Io lo dico sempre: santa @Danielabi (non so da dove).

 

Allora i 2 condominii erano già abilitati e quindi non occorreva il pin.

Mi è bastato andare sulla mia utenza personale -> profilo utente -> Funzioni per Rappresentanti Legali -> CF del condominio interessato -> Nomina gestore incaricati -> mio CF -> indietro e visualizza/cancella gestori incaricati -> carica la lista -> cancella il vecchio gestore

Benissimo!

In questo caso sei stato utile tu: ora so come si fa nei casi come il tuo, grazie.

  • Mi piace 1

@Danielabi è cambiata l'interfaccia su entratel.

non so come associare il CF di un condominio al mio come rappresentante legale

Italiano dice:

@Danielabi è cambiata l'interfaccia su entratel.

non so come associare il CF di un condominio al mio come rappresentante legale

devi sempre entrare nel profilo---> incarichi

A dirti la verità dovrai sperimentare, perchè con il nuovo sito, devo imparare anch'io a muovermi.

Prima era tutto chiaro, adesso è necessario andarsi a cercare le funzioni....

si già ero li dentro...non ci riesco...hanno tolto quella funzione

Italiano dice:

si già ero li dentro...non ci riesco...hanno tolto quella funzione

qui:

 

immagine.png.c61059ac4910248c03b3c360f5e33f80.png

 

non c'è nulla che possa servirti? Corrispondono alle funzioni della vecchia versione

io vedo solo "come rappresentante legale".

Clicco, inserisco il CF del nuovo condominio ma mi dice "Nessuna sede trovata per la società indicata"

Italiano dice:

io vedo solo "come rappresentante legale".

Clicco, inserisco il CF del nuovo condominio ma mi dice "Nessuna sede trovata per la società indicata"

Gestore incaricato?

Danielabi dice:

Gestore incaricato?

Non lo vedo (v. allegato).

Ad ogni modo si può accedere ancora con la vecchia versione, viene indicato prima del momento dell'accesso

Come fare con la vecchia versione?

Immagine.png

con la vecchia versione devi sempre accedere al profilo utente e inserire le deleghe....stai utilizzando Entratel o Fisconline, a sto punto non sono certa di cosa tu stia utilizzando.

Italiano dice:

è cambiata l'interfaccia su entratel.

Eh, volevi depistarci 😃

 

Riuscito? Profilo utente ---> Funzioni incaricati per rappresentanti legali ---> c.f. condomìnio

Fisconline! Ma non me lo trova... quando inserisco il cf del condominio mi da:

 

Immagine.thumb.png.98fb7b5916014d2bd4a613ae19f36ceb.png

 

Quindi non lo trovo nè tra i condominii a me intestati come rappresentante, né è abilitato online!

 

 

 

 

Per essere rappresentante di qualcuno, prima il rappresentato (il condomìnio) deve essere stato attivato presso AdE, in sostanza prima si chiede il pin del condomìnio, poi lo si attiva. Così si è fatto sino al 1 marzo, data dalla quale si accede con Spid. e AdE non rilascia piu' pin ai privati.

Ora, sinceramente, non so cosa si debba fare in luogo della richiesta del pin: forse agli amministratori di condomìnio lo rilasciano comunque oppure no.

Per questo devi sentire direttamente AdE.

Danielabi dice:

Ora, sinceramente, non so cosa si debba fare in luogo della richiesta del pin: forse agli amministratori di condomìnio lo rilasciano comunque oppure no.

A me risulta obbligo di PEC e SPID (CIE / CNS)

per l'Amministratore di Condominio in sostituzione del PIN

Quindi il problema di fatto non esiste

A meno che l'Amministratore non sia società, ma persona fisica, tuttavia cosa cambia ?

Modificato da Alberto.Cannaò
Alberto.Cannaò dice:

A me risulta obbligo di PEC e SPID (CIE / CNS) per l'Amministratore di Condominio in sostituzione del PIN

Quindi il problema di fatto non esiste

Come fai a segnalare che sei il rappresentante del condomìnio, in sostanza, come fa Italiano a compilare la funzione Gestori incaricati?

Perchè ha fisconline, per Entratel è necessario fare la convenzione.

Non sono tutti obbligati ad Entratel.

Danielabi dice:

Perchè ha fisconline, per Entratel è necessario fare la convenzione.

Non sono tutti obbligati ad Entratel.

Possibili problemi di codici e/o non corretta registrazione ?

Estratto dalla guida ANACI

 

Attualmente, gli amministratori di condominio effettuano le trasmissioni delle dichiarazioni tramite gli intermediari ovvero direttamente, in qualità di gestori o di incaricati della trasmissione telematica per il condominio stesso utilizzando l’utenza propria di ciascun condominio.
In presenza di un numero consistente di condomìni amministrati, la trasmissione diretta da parte dell’amministratore presenta la difficoltà di doversi accreditare ai sistemi telematici tante volte quanti sono i condomìni cui si riferiscono le operazioni da effettuare.

Al fine di superare la predetta difficoltà e, nello stesso tempo, tener conto che l’amministratore di condominio riveste la qualifica di rappresentante del condominio stesso, è consentito effettuare la trasmissione delle dichiarazioni dei condomìni per i quali ricopre la carica di rappresentante, mediante l’utilizzo di una unica utenza telematica attribuita all’amministratore di condominio.
La sussistenza dell’associazione tra l’amministratore e il condominio è verificata sulla base dei dati presenti in Anagrafe tributaria desunti dai modelli AA5 e AA7 presentati dagli interessati al momento della registrazione, rispettivamente, ai sensi degli articoli 3 e seguenti, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 605 e dell’articolo 35, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633.
Tale condizione è verificata se il condominio è registrato in Anagrafe Tributaria con la natura giuridica 51 (Condomìni) e il rappresentante con il codice carica 13 (Amministratore di condominio). Per i condomìni in possesso di partita IVA è necessario che il rappresentante sia registrato con codice carica 1 (Rappresentante legale).
I condomìni che non risultano registrati correttamente possono variare i propri dati presentando un modello AA5 (o AA7 in caso di soggetto con partita IVA attiva). La trasmissione telematica dei citati modelli rimane in capo ai condomìni secondo le regole previste nelle istruzioni alla compilazione dei modelli stessi, paragrafo Presentazione telematica diretta, oppure può essere effettuata tramite intermediari o presentata in ufficio.

 

INTEGRAZIONE

Fino ad oggi, gli amministratori di condominio per eseguire gli adempimenti fiscali compresi nello svolgimento dell’incarico - ex punto 5) dell’art. 1130 Codice civile – per i quali è richiesto l’invio telematico, potevano provvedere o ricorrendo a consulenti esterni aventi la qualifica di intermediari o direttamente, in qualità di gestori o di incaricati della trasmissione telematica per il condominio stesso, utilizzando l’utenza propria di ciascun condominio tramite Fisco on-line. Questa seconda soluzione ha sempre presentato però alcuni limiti, in funzione della difficoltà di doversi accreditare ai sistemi telematici tante volte quanti sono i condomìni cui si riferiscono le operazioni da effettuare. Operazione che diventa tanto più farraginosa quanto più è elevato il numero dei condomini amministrati.

Con la risoluzione n. 10 del 27 febbraio 2020 l’Agenzia delle Entrate ha introdotto un’importante novità prevedendo l’attribuzione all’amministratore condominiale di una sola utenza telematica per la trasmissione delle dichiarazioni dei diversi condomìni per i quali ricopre la carica di rappresentante. 

Modificato da Alberto.Cannaò
INTEGRAZIONE
Alberto.Cannaò dice:

Possibili problemi di codici e/o non corretta registrazione ?

No.

I condomìni possono essere gestiti in due modi:

a) fisconline per ogni condomìnio

b) entratel come intermediario per una "moltitudine" di condomìni

 

Non è indispensabile agire con entratel, per poter utilizzare il quale è necessaria la convenzione e, in questo caso, si deve stare attenti ai codici attribuiti da AdE all'amministratore.

Con fisconline si apre un'area riservata per ogni condomìnio, tramite pin (sino al 1 marzo, ora non so), dopodichè l'amministratore si accredita come gestore del sito del condomìnio. Tutto cio' sino al 01.03, ora non ho idea.

 

Puo' essere che sia necessario abilitarsi con Entratel...

×