Vai al contenuto
Vincenzo51

Fioriere sui balconi

Buongiorno

Sono propretario di una palazzina in un condominio di 8 appartamenti,

nel condominio ci sono 2 palazzine unite da una scala esterna con ascensore.

nella palazzina in cui abito ci sono 3 appartamenti (uno per piano), al pianterreno un appartamento con giardino privato, al primo piano il mio appartamento con un terrazzo grande e 2 balconi, al secondo piano un'altro appartamento.

sui terrazzi e balconi esistono delle fioriere messe in posa dal costruttore,tranne che su un piccolo balconcino , per 10 anni oltre che usufruire delle fioriere, ho appeso sulla ringhiera del terrazzo di mia proprietà dei portavasi all'interno del terrazzo stesso con fiori per abbellire la facciata.

ora è stato cambiato l'amministratore e questi ha mandato una lettera non in raccomandata, in cui si dice:

"E vietato collocare piante e vasi da fiori sui davanzali o sui balconi al di fuori degli appositi posti ivi costruiti per tale scopo,in ogni caso dovrà essere sempre evitato che le acque d'innaffio o di infiltrazione possano dare molestie o sporcare i balconi, finestre o terrazzi dei piani sottostanti"

 

ora vorrei sapere esattamente la legge cosa dice in merito e se eventualmente posso porre i vasi sul suolo calpestabile del terrazzo di mia proprietà,

 

la ringrazio e attendo una sua gradita risposta

medola v.

La Legge non prevede nulla in merito, salvo che non ci sia stillicidio di acqua e/o terriccio dal piano superiore a quello inferiore, vedi giurisprudenza;

https://www.condominioweb.com/piante-sul-balcone-meglio-non-far-goccialare-lacqua.2183

Però l'amministratore non può vietare di sua iniziativa, ciò che era permesso per 10 anni, fatto salvo una delibera all'unanimità (1000/1000), comunque stai attento a non imbrattare i piani sottostanti al tuo ne di acqua ne di terriccio.

grazie per la risposta, ma devo dire che i miei portavasi appesi alla ringhiera del mio terrazzo sono muniti di sottovaso e non ho mai fatto scendere acqua al piano di sotto, anzi venivo innaffiato dal piano superiore,

al massimo possono scendere dei petali quando sono secchi

Da quando è cascato un vaso posto su un davanzale di un terrazzo che ha colpito una persona e l'amministratore è stato ritenuto responsabile di quanto accaduto, dato che non si possono tenere vasi o fiorire se non negli apposti alloggiamenti fatti dal costruttore. Gli altri amministratori ora hanno paura di incappare a causa dei condomini in azioni giudiziarie nei loro confronti invece che nei confronti del condominio o dei condomini che procurano il danno.

L'amministratore secondo me non ha fatto altro che far presente che qualsiasi cosa succeda la responsabilità ricadrà su di Lei

Buongiorno, anche io ho un problema simile.

Abito al primo piano, e ho un piccolo terrazzo dove ho agganciato alcune fioriere (legate con fascette) verso l'esterno. Prima di metterle ho controllato il regolamento condominiale se c'era qualche riferimento a fioriere o similari, e dato che non c'era nessun tipo di divieto le ho posate.

Subito il giorno successivo, gli inquilini del piano di sotto sono venuti a citofonare perché secondo loro non andavano bene.

In assemblea condominiale, per il quieto vivere si è chiesto di spostarne una poiché era sopra il loro vialetto di ingresso, le ho spostate dal vialetto ma per non lasciare il buco ne ho aggiunta una, cosicché siano tutte equidistanti.

Ancora sono venuti a citofonare, stavolta anche insultando...

Aggiungo che, per evitare fenomeni di stillicidio, quando devo annaffiarle, le levo e me le porto in cortile, le lascio sgocciolare un paio di ore e le rimetto.

Ovviamente loro dicono che cade acqua e petali... quando diluvia....

Io sono senza parole...

Cosa posso fare?

×