Vai al contenuto
mara aram

Finestre sulla terrazza del vicino

Salve, sto acquistando un appartamento in un condominio di nuova costruzione(ho fatto il compromesso ma non ancora il rogito). Durante i lavori mi sono accorta che le finestre di una cameretta e del bagno principale (classificabili come vedute e non come luci) danno direttamente sulla terrazza del vicino privando entrambi di privacy e sicurezza. Il progetto prevedeva delle "luci" invece che "vedute" ma io, (non sapendo della realizzazione della terrazza) ho chiesto di trasformare le luci in finestre vere e proprie, cosa che è stata accettata dal costruttore senza nessuna obiezione o avvertimento sulla spiacevole situazione che si sarebbe creata. Quali possibilità ho di porre rimedio a ciò? Posso chiedere la risoluzione del contratto con restituzione della caparra e degli acconti versati? Oppure posso chiedere una diminuzione del prezzo dell'immobile? Posso obbligare il costruttore ad assegnarmi la proprietà della parte del terrazzo del vicino adiacente al mio muro contenente le finestre, magari con la costruzione di un muretto di confine? Posso ottenere la trasformazione delle finestre in "luci" come da progetto iniziale a spese del costruttore? Posso obbligare il vicino a non occupare la striscia di terrazza sotto le mie finestre? Cosa mi consigliate di fare? Grazie a tutti

Secondo il mio parere, con la richiesta (accolta dal costruttore) di trasformare le luci in finestre vere e proprie hai creato di fatto una servitù di vista, ed eventuali modifiche in corso d'opera potrebbero essere addebitate a te.

Quindi se lo vuoi puoi lasciare le cose come stanno e chi acquisterà quella terrazza avrà una servitù gravante sul suo fondo, oppure chiedi nuovamente al costruttore di ripristinare le cose come erano nel progetto originario, sperando che le accolga e non ti faccia spendere molto, magari lo farà anche gratis.

 

Modificato Da - tuxx il 02 Dic 2012 06:44:01

Salve tuxx, e grazie per i tuoi consigli. Effettivamente il vicino c'è già e ci abita. Oltretutto é particolarmente invadente e maleducato. In effetti le mie finestre sono inutilizzabili visto che quotidianamente l'altro condomino appoggia scale stendini e qualsiasi altro oggetto, nn permettendomi addirittura di aprire le persiane. Insomma le finestre ci sono ma posso utilizzarle solo se il vicino lo permette. Ho giá discusso della questione con il costruttore che ha proposto di costruire una sorta di paravento in vetro smerigliato a pochi centimetri dalle finestre. Così il risultato sarebbe rimozione delle persiane e quando apro la finestra mi ritrovo un vetro davanti al naso. Come giustamente hai sottolineato la richiesta l'ho fatta io...ma a voce. Nn ho firmato nulla e nn é stata apportata modifica al contratto. Mi fa specie che un costruttore dica sì a delle modifiche che addirittura credo vadano contro le leggi che regolamentano l'edilizia. Io nn sapevo che lì ci sarebbe stato un terrazzo ad uso esclusivo, ma il costruttore sì.p.s. Ho omesso di dire che l'appartamento l'ho comperato su carta. Grazie ancora per l'attenzione

 

A quanto pare la questione è più complicata da come era apparsa al 1° post, qui si stanno violando diritti di vista chiesti da te (anche a parole) e acconsentiti dal costruttore, le soluzioni proposte dal costruttore se di tuo gradimento, potrai accettarle, ma se non è così ti consiglio di contattare innanzitutto un tecnico abilitato per visionare se tutte le distanze e diritti di vista ti sono stati garantiti come il C.C. prescrive e caso mai adire al Giudice con l'assistenza di un Legale.

P.s. rispondere esaurientemente attraverso un Forum è impossibile perchè è necessario visionare dal "vivo" la situazione dei fatti e sopratutto essere tecnici abilitati, per cui io mi limito solamente a dei consigli.

 

Modificato Da - tuxx il 02 Dic 2012 13:39:46

Si infatti nn è facile spiegare le cose ma tu hai centrato il problema. Credo che farò come mi hai consigliato e sentirò il parere di un legale prima di fare il rogito. Riguardo al parere tecnico nn saprei se rivolgermi direttamente all'ufficio tecnico del comune o altro. I forum sono punti di incontro utili. Nel caso qualcuno avesse avuto i miei stessi problemi mi farebbe piacere sapere come li ha affrontati. Dal canto mio spero di avere altre utili imbeccate e comunque vi faró sapere come procede la questione in modo che la mia esperienza (purtroppo negativa) possa essere d'aiuto ad altri. Sono bene accetti ulteriori pareri e consigli. A presto e buona domenica

×