Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
addicted

Fine contratto di locazione

Volevo chiedere chiarimenti su alcune questioni riguardanti la fine di un contratto di locazione 4+4.

Per prima cosa l'imbiancatura: alcune pareti sono leggermente annerite per l'usura del tempo e il bagno ha qualche crepa dovuta ad un lavoro condominiale fatto un pò male (ma avevo avvisato il proprietario e lui non è voluto venire a vedere). Sul contratto c'è scritto che "il conduttore si impegna a riconsegnare l'appartamento nello stato medesimo in cui l'ha ricevuta (compreso l'imbiancatura) pena il risarcimento del danno". Ora io non so se 4 anni fa la casa era stata appena imbiancata e quindi non so come comportarmi.

Altra cosa: il contratto scade alla fine di agosto e prevede un avviso di 6 mesi per non rinnovarlo. A gennaio ho avvisato il proprietario di non volerlo rinnovare e stavo per mandare la raccomandata ma lui mi ha praticamente implorato di non farlo e che comunque se proprio volevo disdire non c'era bisogno della raccomandata. Alla fine l'ho mandata lo stesso, ma ad aprile, e lui mi ha risposto che è d'accordo. Volevo chiedere se lui ha comunque facoltà di obbligarmi a pagare altri mesi visto che non ho rispettato il termine dei 6 mesi.

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Iniziaimo dall'imbiancatura.

Se quando ne hai preso possesso era in ottime condizioni, in ottime condizioni devi lasciarlo.

 

La disdetta è di 6 mesi, quindi se il proprietario si impunta può farti pagare fino a ottobre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

E per obbligarmi a pagare quei due mesi concretamente che cosa dovrebbe fare? Intentare una causa civile? In quel caso non avrebbe comunque una validità il suo assenso di disdetta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

L'assenso verbale conta come il due di picche.

Quello che conta è la raccomandata di disdetta.

Consiglio di pervenire ad un accordo amichevole del tipo: io ti riconsegno la casa tinteggiata con la crepa stuccata e tu metti nero su bianco che accetti la disdetta di quattro mesi.

Altrimenti potrebbe portarti davanti al giudice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

No ma lui ha accettato la disdetta di 4 mesi mandandomi una raccomadata: era questo che intendevo per assenso di disdetta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se sulla raccomandata ti ha scritto esplicitamente che accetta un preavviso di quattro anziché di sei mesi sei a posto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ha scritto che conferma il mio mancato rinnovo del contratto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Come immaginavo, in questo caso sei tenuto a rispettare i sei mesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Capisco, bè spero che non si impunti visto che gli sto trovando dei nuovi inquilini che firmino un nuovo contratto a settembre.

Ma per un proprietario è possibile tenere in piedi due contratti 4+4 comporaneamente intestati a due persone diverse? E come posso poi controllare che a settembre il mio contratto sia effettivamente decaduto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se gli inquilini nuovi entrano prima della fine del preavviso tu non paghi il tempo rimanente al compimento dei sei mesi.

Lui non tiene in piedi due contratti: il tuo si risolve con comunicazione all'AdE e pagamento della relativa imposta che di norma viene posta a carico di chi disdetta, in questo caso tu.

Dopo la risoluzione del tuo contratto lui fa quello nuovo con gli inquilini nuovi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da addicted il 10 Lug 2011 - 11:43:06: Ha scritto che conferma il mio mancato rinnovo del contratto.

Accettare la richiesta di non rinnovo equivale a risolvere il contratto a fine agosto. La risposta è chiara e non interpretabile, infatti il rinnovo avviene solo una volta durante l'anno, al primo di settembre e non in altre date. Non può esistere un contratto non rinnovato dopo agosto per il quale il conduttore è tenuto a pagare i canone. O si rinnova e si paga, o non si rinnova e il contratto si risolve.

 

Se la richiesta invece fosse stata di recesso anticipato anziche di disdetta o non rinnovo e lui avesse confermato il tuo recesso anticipato, allora la questione è differente, e si contano i 6 mesi dal momento della richiesta (il cojntratto si risolve a fine ottobre).

 

Cosa c'è scritto esattamente nella richiesta di disdetta e nella risposta? disdetta e conseguente non rinnovo o recesso anticipato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Nella raccomandata ho scritto mancato rinnovo del contratto in scadenza; il propretario ha risposto dicendo che conferma quanto ho scritto nella raccomandata.

Quindi se ho capito bene non ci sono imposte da pagare se il proprietario non rinnova alla sua scadenza naturale il contratto. Comunque se vado all'AdE potrei chiedere a settembre se il contratto è stato rinnovato a mia insaputa o no?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×