Vai al contenuto
francesco 16/7/1950

Ferie portiere in condominio

buona sera, sono l'amministratore di un condominio,

il portiere mi chiede di andare in ferie

nel periodo di agosto ed a cavallo del ferragosto per un periodo di 10 giorni.

Posso concedere il permesso, o sono obbligato a rispettare la norma seconda la quale

i portieri non possono andare in ferie nel mese di agosto?

E' da considerarsi una irregolarità amministrativa la concessione del permesso?

 

grazie

Intanto i ccnl non sono norme ma contratti , secondo non vietano le ferie ma vietano che il portiere possa chiedere le ferie per alcuni periodi . Ma ciò non significa che sia vietato fare le ferie in quei dwterminati periodi .

infatti, ma quando uno viene assunto, firma un contratto ( l'abbiamo fatto tutti !!) e volenti o nolenti si rispetta; poi , ovviamente, si può andare in deroga ma spetta all'amministratore e di contro all'assemblea la concessione

L'amministratore o assemblea non derogano visto che hanno gia' la facolta' di mandare in ferie il portiere in qualsiasi periodo dell'anno .

Avete ambedue ragione.. vero è che il rapporto di lavoro è disciplinato dal contratto ma è altrettanto vero che le parti, tramite accordo, non possano derogarvi. Come detto in altra discussione, tale scelta è opportuno che venga deliberata dall'assemblea.

... Posso concedere il permesso, o sono obbligato a rispettare la norma seconda la quale

i portieri non possono andare in ferie nel mese di agosto?

E' da considerarsi una irregolarità amministrativa la concessione del permesso?

 

grazie

Diciamo così:

per contratto il portiere non ha diritto ad andare in ferie ad agosto ma nessuno vieta al datore di lavoro di accordargli questo permesso.

 

Io ritengo che l'amministratore non possa decidere autonomamente di concedere questo permesso ma debba passare dall'assemblea.

Nei condominii "nobili" con servizio di portierato si presume che a cavallo di ferragosto quasi tutti i condòminii siano deserti per cui c'è ancora più necessità del portiere per controllare le parti comuni dell'edificio (perdita di acqua, corto circuito...)

 

Del resto, se il contratto prevede che il portiere non possa chiedere le ferie proprio nel periodo in cui è concesso alla maggioranza degli altri lavoratori, un motivo ci sarà.

Sarebbe come mandare in ferie dal 10 al 20 agosto un bagnino "guardaspiaggia". 🙂

Comunque sia,le parti devono rispettare il contratto ed è inderogabile come stabilisce l'art.2 del C.C.N.L. Presumo nemmeno l'assemblea con voto unanime possa cambiare le carte in tavola.

----------------------------------------------------------------------------------

Art. 2 - Inderogabilità del contratto

1. Il presente C.C.N.L. sostituisce tutti i precedenti contratti nazionali, fermi restando i riferimenti temporali e le condizioni di vigenza in essi previsti. Le disposizioni del presente contratto si devono osservare malgrado ogni patto contrario e derogano da usi e consuetudini eventualmente preesistenti, salvo il caso di contratti individuali, aziendali, di enti o territoriali, che nel loro insieme siano più favorevoli al lavoratore.

Comunque sia,le parti devono rispettare il contratto ed è inderogabile come stabilisce l'art.2 del C.C.N.L. Presumo nemmeno l'assemblea con voto unanime possa cambiare le carte in tavola.

----------------------------------------------------------------------------------

Art. 2 - Inderogabilità del contratto

1. Il presente C.C.N.L. sostituisce tutti i precedenti contratti nazionali, fermi restando i riferimenti temporali e le condizioni di vigenza in essi previsti. Le disposizioni del presente contratto si devono osservare malgrado ogni patto contrario e derogano da usi e consuetudini eventualmente preesistenti, salvo il caso di contratti individuali, aziendali, di enti o territoriali, che nel loro insieme siano più favorevoli al lavoratore.

L'inderogabilità è sulle condizioni più SFAVOREVOLI.

 

Se il portiere chiede le ferie a ferragosto ed il datore di lavoro le concede... vuoi che il portiere dopo aver ottenuto il trattamento di favore faccia causa al datore di lavoro per averlo agevolato? 😂

Concordo con leonardo.. l'inderogabilità deve intendersi "in pejus".. le parti possono accordarsi per usufruire delle ferie in periodi diversi da quelli previsti.

Il datore di lavoro in materia di ferie in agosto non deve derogare nulla , ha gia' facolta' di concedere le ferie anche in agosto .Il ccnl non vieta di dare le ferie in agosto .Il ccnl prevede solo che il lavoratore non possa chiedere le ferie in agosto ma ciò non significa che sia vietato fargli fare ferie in agosto .

Il datore di lavoro in materia di ferie in agosto non deve derogare nulla , ha gia' facolta' di concedere le ferie anche in agosto .Il ccnl non vieta di dare le ferie in agosto .Il ccnl prevede solo che il lavoratore non possa chiedere le ferie in agosto ma ciò non significa che sia vietato fargli fare ferie in agosto .

ma se il ccnl prevede che il dipendente non possa chiedere le ferie ad agosto, se le chiedesse, tale richiesta non dovrebbe neanche essere presa in considerazione dall'amministratore a mio avviso...

ma se il ccnl prevede che il dipendente non possa chiedere le ferie ad agosto, se le chiedesse, tale richiesta non dovrebbe neanche essere presa in considerazione dall'amministratore a mio avviso...

Forse sarebbe il caso di leggere testualmente cosa prevede il contratto:

 

ART.76 C.C.N.L.

Il lavoratore ha facoltà di scegliere metà del periodi di ferie da godere nell'anno in corso, esclusi in ogni caso i periodi dal 1° luglio al 31 agosto e dal 20 dicembre al 10 gennaio. Tale opzione dovrà essere comunicata per iscritto al datore di lavoro almeno tre mesi prima dall'inizio del periodo di ferire richiesto...

--link_rimosso--

 

Il contratto non prevede che il lavoratore non possa chiedere, prevede solo che nel periodo di agosto non può "pretendere" di scegliersi la metà delle ferie mentre è suo diritto scegliere metà delle ferie in altri periodi ed il datore ha diritto di scegliere solo metà delle ferie quando lo decide lui.

Se il lavoratore chiede (non esercita nessun diritto di facoltà) ed il datore di lavoro concede non c'è nessuna infrazione all'art. 76.

 

P.S. Poichè il datore non ha limiti nella facoltà di scegliere la metà dei giorni giorni che vuole lui, per assurdo il datore di lavoro potrebbe OBBLIGARE il portiere a consumare metà delle sue ferie proprio nel mese di agosto. 😂

ma se il ccnl prevede che il dipendente non possa chiedere le ferie ad agosto, se le chiedesse, tale richiesta non dovrebbe neanche essere presa in considerazione dall'amministratore a mio avviso...

Ma se il datore vuole darle proprio ad agosto e' liberissimo di farlo .

Forse sarebbe il caso di leggere testualmente cosa prevede il contratto:

 

ART.76 C.C.N.L.

Il lavoratore ha facoltà di scegliere metà del periodi di ferie da godere nell'anno in corso, esclusi in ogni caso i periodi dal 1° luglio al 31 agosto e dal 20 dicembre al 10 gennaio. Tale opzione dovrà essere comunicata per iscritto al datore di lavoro almeno tre mesi prima dall'inizio del periodo di ferire richiesto...

--link_rimosso--

 

Il contratto non prevede che il lavoratore non possa chiedere, prevede solo che nel periodo di agosto non può "pretendere" di scegliersi la metà delle ferie mentre è suo diritto scegliere metà delle ferie in altri periodi ed il datore ha diritto di scegliere solo metà delle ferie quando lo decide lui.

Se il lavoratore chiede (non esercita nessun diritto di facoltà) ed il datore di lavoro concede non c'è nessuna infrazione all'art. 76.

 

P.S. Poichè il datore non ha limiti nella facoltà di scegliere la metà dei giorni giorni che vuole lui, per assurdo il datore di lavoro potrebbe OBBLIGARE il portiere a consumare metà delle sue ferie proprio nel mese di agosto. 😂

il datore è l'assemblea....

Su questo non c'è dubbio.

Il quesito riguardava la possibilità di concedere le ferie al portiere in agosto oppure se si incorresse in qualche responsabilità (alcuni hanno perfino detto che il divieto è inderogabile).

Con il consenso dell'assemblea, il condominio datore di lavoro, tramite il suo legale rappresentante che è l'amministratore, può concedere le ferie al portiere a cavallo di ferragosto.

Se l'amministratore, in qualità di legale rappresentante del condominio, concede le ferie al portiere di sua iniziativa e senza un preventivo consenso dell'assemblea, non commette comunque nessuna irregolarità amministrativa ma la sua "iniziativa" sarà "giudicata" dall'assemblea.

×