Vai al contenuto
dariobr

Fatture vecchie e ripartizioni

buongiorno a tutti ,la situazione del mio condominio e' la seguente:abbiamo fattura enel gas 2011 arretrata dopodiche' ci siamo staccati dal centralizzato e bolletta acqua in comune di arretrato in quanto il vecchio amministratore non faceva vedere mai i bollettini e non quadrvano i conti 2 condomini non pagavano di cui uno hanno pignorato la casa,quindi abbiamo deciso di cambiare amministratore dopo 2 anni di assenza ,ora la nuova gestione anno 2016 l ammonistratore vuole farci pagare la fatture arretrate in base a un saldo di gestione che secondo lui e la maggioranza e' stato approvato risalente al 2013 ma la questione e' come deve per legge farci pagare questi fatture?in base ai millesimi come dico io e altri condomini o come dice lui sta seguendo i conti precedenti del vecchio amministratore? (che non sono mai risultati corretti di fatti abbiamo cambiato amministratote) per di piu ci vuole addebitare il debito del moroso che si presume hanno pignorato la casa?sono obbligato a pagare per i debiti degli altri? se si in base a cosa si stabilisce quanto uno a di debito?grazie a tutti per le risposte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Che l'amministratore nuovo parta da un saldo di gestione vecchio ma approvato mi pare corretto.

Per pagare le spese si eseguono i conteggi in base ai millesimi, non so quali conti precedenti ci possano essere che siano diversi dai millesimi (forse per unità? ) Se approvati dall'assemblea vanno bene anche quelli.

Per quanto riguarda il debito del moroso certamente se ne devono far carico gli altri condomini. Chi vorresti che lo pagasse? L'amministratore nuovo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Che l'amministratore nuovo parta da un saldo di gestione vecchio ma approvato mi pare corretto.

Per pagare le spese si eseguono i conteggi in base ai millesimi, non so quali conti precedenti ci possano essere che siano diversi dai millesimi (forse per unità? ) Se approvati dall'assemblea vanno bene anche quelli.

Per quanto riguarda il debito del moroso certamente se ne devono far carico gli altri condomini. Chi vorresti che lo pagasse? L'amministratore nuovo?

Scusa puoi citare qualche sentenza o art. di legge che avvalori la tua tesi?

L'amministratore nuovo non è una pietra tombale. Deve attivarsi anche a risolvere il pregresso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
buongiorno a tutti ,la situazione del mio condominio e' la seguente:abbiamo fattura enel gas 2011 arretrata dopodiche' ci siamo staccati dal centralizzato e bolletta acqua in comune di arretrato in quanto il vecchio amministratore non faceva vedere mai i bollettini e non quadrvano i conti 2 condomini non pagavano di cui uno hanno pignorato la casa,quindi abbiamo deciso di cambiare amministratore dopo 2 anni di assenza ,ora la nuova gestione anno 2016 l ammonistratore vuole farci pagare la fatture arretrate in base a un saldo di gestione che secondo lui e la maggioranza e' stato approvato risalente al 2013 ma la questione e' come deve per legge farci pagare questi fatture?in base ai millesimi come dico io e altri condomini o come dice lui sta seguendo i conti precedenti del vecchio amministratore? (che non sono mai risultati corretti di fatti abbiamo cambiato amministratote) per di piu ci vuole addebitare il debito del moroso che si presume hanno pignorato la casa?sono obbligato a pagare per i debiti degli altri? se si in base a cosa si stabilisce quanto uno a di debito?grazie a tutti per le risposte

 

Revisione dei conti e addebito di spese e more ai soli morosi del periodo.

Se i morosi sono noti, possono evitare le spese di revisione mettendosi d'accordo tra di loro.

Verifica di responsabilità ed addebito anche al vecchio amministratore, se fossero riscontrate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

e' del 2011 ma sollecitata da enel gas nel 2015 ! e' valida ,il punto che solo il saldo vecchio risale al 2012 lo contesto in quanto non dimostrabile non veritiero il vecchio amministratore del resto lo abbiamo cam,biato , l 'amministratore nuovo dopo 2 anni di assenza dovrebbe partire da zero non abbiamo piu' nessun conto vecchio per legge come posso far valere i miei diritto se gli altri pagano e taciono cosa posso fare ? e' giusto o sbagliato io chiedo di pagare le fatture in base ai miei millesimi che non corrisponde con le cifre elevete che mi chiede e' chiara la situazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

le fatture si riferiscono al 2011 ,posso rifiutare di pagare (relative a pulizia scale)in quant decorsi i termini di 5 anni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×