Vai al contenuto
biro

Facente funzioni

Buongiorno a tutti

 

Sia un avvocato che un amministratore mi hanno detto che la figura del FACENTE FUNZIONI non esiste. L'avvocato sostiene che è una lacuna legislativa. Anche se sotto i 9 condomini non è obbligatorio eleggere un amministratore, l'obbligo di seguire tutte le procedure stabilire dal c.c. rende comunque necessaria l'elezione di un amministratore che sia professionista o condomino, ma dal momento in cui viene nominato è amministratore a tutti gli effetti.

 

Vorrei sapere cosa ne pensate.

 

Grazie

Biro

E' previsto dal Codice Civile all'art 1129 (inderogabile)

 

In mancanza dell'amministratore, sul luogo di accesso al condominio o di maggior uso comune,

accessibile anche ai terzi, è affissa l'indicazione delle generalità e dei recapiti, anche telefonici, della

persona che svolge funzioni analoghe a quelle dell'amministratore.

Non lo dice esplicitamente ma fa capire se effettua le funzioni analoghe sarà un facente funzioni anche se non è amministratore ed è parere di molti frequentatori che le responsabilità per le parti comuni, civili, penali, fiscali e amministrative, siano di tutti i condomini

E' previsto dal Codice Civile all'art 1129 (inderogabile)

 

In mancanza dell'amministratore, sul luogo di accesso al condominio o di maggior uso comune,

accessibile anche ai terzi, è affissa l'indicazione delle generalità e dei recapiti, anche telefonici, della

persona che svolge funzioni analoghe a quelle dell'amministratore.

Non lo dice esplicitamente ma fa capire se effettua le funzioni analoghe sarà un facente funzioni anche se non è amministratore ed è parere di molti frequentatori che le responsabilità per le parti comuni, civili, penali, fiscali e amministrative, siano di tutti i condomini

Confermo quanto detto da tuxx, in mancanza dell'amministratore deve esserci un "indirizzo-persona" che puoi chiamare pome meglio preferisci (persona di riferimento, persona che svolge funzioni analoghe, od anche ancora "facente funzioni", od altro) che ha le stesse responsabilità al pari degli altri condomini.

Ok

Posto che sia solo una persona che svolge analoghe funzioni a quelle di un amministratore come può non essere sua la responsabilità civile, penale, fiscale, e amministrativa, se non adempie o adempie in modo non corretto. Come possono gli altri condomini essere responsabili di qualcosa che non conoscono. Mi spiego meglio. Se ad esempio il facente funzioni effettua una manutenzione, gli viene data la fattura e questo non versa le ritenute, come possono gli altri condomini intervenire se non ne sono a conoscenza? O ad esempio se ci sono errori nella compilazione del 770 perché deve pagare un condomino gli errori fatti da un altro specie se contrario alla sua nomina ma in minoranza?

 

Grazie

Biro

Ok

Posto che sia solo una persona che svolge analoghe funzioni a quelle di un amministratore come può non essere sua la responsabilità civile, penale, fiscale, e amministrativa, se non adempie o adempie in modo non corretto. Come possono gli altri condomini essere responsabili di qualcosa che non conoscono. Mi spiego meglio. Se ad esempio il facente funzioni effettua una manutenzione, gli viene data la fattura e questo non versa le ritenute, come possono gli altri condomini intervenire se non ne sono a conoscenza? O ad esempio se ci sono errori nella compilazione del 770 perché deve pagare un condomino gli errori fatti da un altro specie se contrario alla sua nomina ma in minoranza?

 

Grazie

Biro

e allora se non si vogliono alcune responsabilita' ,si nomina un amministratore .

Per l'appunto volevo chiedervi ....serve l'unanimità per eleggere un facente funzioni?

Nessun condomino ha i requisiti previsti per essere amministratore propriamente detto ....

Quello che vorrei capire è :

eleggere un facente funzioni è la stessa cosa che nominare amministratore un condomino ?

Che io sappia ci sono dei requisiti per potersi definire amm.ri.

forse volevi dire che piu' che la mancanza di requisiti nessun condomino ha la capacita' di fare l'amministratore .

piu' che eleggere un "facente funzioni" lo si incarica ,comunque secondo me basta una semplice maggioranza .

Per essere amministratori , bisogna aver effettuato un corso, aggiornamenti etc . Nessuno dei condomini li ha frequentati , quindi nessuno sarebbe eleggibile giusto?

 

Mettiamo conto che viene incaricato un facente funzioni . Un condomino commette infrazioni al regolamento in danno di un altro. Ci si denucia tra condomini?

 

Oppure se il facente funzioni commette illeciti tipo non paga gli F24 , o non aggiusta l'illuminazione e qualcuno cade.....ne dobbiamo fare tutti le spese?

Per un amministratore interno, non è necessario seguire il corso.

E' per questo che si nomina un amministratore esterno.

Per essere amministratori , bisogna aver effettuato un corso, aggiornamenti etc . Nessuno dei condomini li ha frequentati , quindi nessuno sarebbe eleggibile giusto?

 

Mettiamo conto che viene incaricato un facente funzioni . Un condomino commette infrazioni al regolamento in danno di un altro. Ci si denucia tra condomini?

 

Oppure se il facente funzioni commette illeciti tipo non paga gli F24 , o non aggiusta l'illuminazione e qualcuno cade.....ne dobbiamo fare tutti le spese?

Come già detto da altri in precedenza se non desiderate correre riischi inutili, è meglio la nomina di un amministratore professionista, il quale magari si doterà di assicurazione per la responsabilità civile per gli atti compiuti nell’esercizio del mandato (art. 1129 cc inderogabile) a carico dei condomini.

A me preoccupa molto il fatto di avere responsabilità civili penali etc per la negligenza oppure ancora peggio per i giochini di potere che ci sono tra condomini , tra i quali verrebbe incaricato il facente funzioni.

Spero che sia possibile impugnare in qualche modo un incarico di facente funzioni ,non approvato all' unanimità.

A me preoccupa molto il fatto di avere responsabilità civili penali etc per la negligenza oppure ancora peggio per i giochini di potere che ci sono tra condomini , tra i quali verrebbe incaricato il facente funzioni.

Spero che sia possibile impugnare in qualche modo un incarico di facente funzioni ,non approvato all' unanimità.

Ritengo che soluzioni sono già state fornite
Per essere amministratori , bisogna aver effettuato un corso, aggiornamenti etc . Nessuno dei condomini li ha frequentati , quindi nessuno sarebbe eleggibile giusto?

 

Mettiamo conto che viene incaricato un facente funzioni . Un condomino commette infrazioni al regolamento in danno di un altro. Ci si denucia tra condomini?

 

Oppure se il facente funzioni commette illeciti tipo non paga gli F24 , o non aggiusta l'illuminazione e qualcuno cade.....ne dobbiamo fare tutti le spese?

per il condomino che vuole fare l'amministratore non serve ne' il corso ,ne 'il diploma .quindi se hanno gli altri requisiti posson essere lecitamente eletti .

 

- - - Aggiornato - - -

 

A me preoccupa molto il fatto di avere responsabilità civili penali etc per la negligenza oppure ancora peggio per i giochini di potere che ci sono tra condomini , tra i quali verrebbe incaricato il facente funzioni.

Spero che sia possibile impugnare in qualche modo un incarico di facente funzioni ,non approvato all' unanimità.

se l'unanimita' non serve per eleggere un amministratore ,perché mai per incaricare un semplice "facente funzioni" occorrerebbe l'unanimita'?

Forse perché credo sia lecito avere la possibilità di decidere di non pagare civilmente e/o penalmente gli errori o le scorrettezze altrui.

 

Se un amministratore non ripara l'illuminazione dopo reclamo e qualcuno cade , paga lui .

Se un facente funzioni fa una cosa del genere , non capisco perché dovrei pagare io .

A me preoccupa molto il fatto di avere responsabilità civili penali etc per la negligenza oppure ancora peggio per i giochini di potere che ci sono tra condomini , tra i quali verrebbe incaricato il facente funzioni.

Spero che sia possibile impugnare in qualche modo un incarico di facente funzioni ,non approvato all' unanimità.

Beh...il facente funzioni resterebbe comunque responsabile.

 

-In quota parte per le azioni non eseguite (obblighi non rispettati) al pari di tutti gi altri condomini.

-In toto per le azioni compiute che risultino irregolari.

-Complilazione di 770 o qualsivoglia adempimento fiscale posono essere "delegate" a professionisti (Studio comemrcialista) anche in presenza di un "facente funzioni" (anzi spesso accade pure se è presente un Amministratore con tutti i crismi).

 

Se tu invece che in un condominio abitassi in una villa privata...saresti comunque responsabile per tutti gli adempimenti (minori ma comunque presenti).

Forse perché credo sia lecito avere la possibilità di decidere di non pagare civilmente e/o penalmente gli errori o le scorrettezze altrui.

 

Se un amministratore non ripara l'illuminazione dopo reclamo e qualcuno cade , paga lui .

Se un facente funzioni fa una cosa del genere , non capisco perché dovrei pagare io .

perché l'amministratore si assume detta responsabilita' ovvero rappresenta legalmente il condominio .

 

nel caso del facente funzioni esso e' un corresponsabile al pari di tutti i condomini .ovvero compete anche a te far riparare l'illuminazione .

Se abitassi in villa privata ,sarei responsabile ed anche a conoscenza di cio' che ho fatto o non ho fatto per beccarmi una denuncia !

 

La situazione qui è diversa ognuno paga la sua quota parte per una colpa o azione riconducibile ad un solo soggetto, del cui modo di fare magari non tutti sono informati.

Se abitassi in villa privata ,sarei responsabile ed anche a conoscenza di cio' che ho fatto o non ho fatto per beccarmi una denuncia !

 

La situazione qui è diversa ognuno paga la sua quota parte per una colpa o azione riconducibile ad un solo soggetto, del cui modo di fare magari non tutti sono informati.

e allora nominate un amministratore e non un facente funzioni .

...Se un facente funzioni fa una cosa del genere , non capisco perché dovrei pagare io .

Acquistando un appartamento in condominio hai hai accettato le norme che lo regolano.

Essendo comproprietario di parti comuni hai il diritto/dovere di partecipare all'amministrazione.

Nel caso si verifichino situazioni di pericolo hai il diritto/dovere di convocare l'assemblea per deliberare l'eliminazione del pericolo.

Se l'assemblea non riesce a deliberare puoi ricorrere al Giudice per far eliminare la situazione di pericolo.

 

Certo, avendo un amministratore che si carica di tutte le responsabilità si dormirebbero sonni più tranquilli... ma la legge questa è.

L'alternativa è una casetta monofamigliare.

Eh se è come dici tu sarà un grosso problema , siamo solo 3 su 8 a volere un Amm.re professionista.

Purtroppo già negli anni hanno già causato problemi ho dovuto smuovere mari e monti per assicurarmi che venissero pagate le tasse e per altre cose mi hanno costretto ad adire vie legali , tentano di trovare cavilli e di non rispettare neanche le sentenze del giudice ....pensa un po' te che succede se uno di questi arriva a diventare "facente funzione" .

Forse perché credo sia lecito avere la possibilità di decidere di non pagare civilmente e/o penalmente gli errori o le scorrettezze altrui.

 

Se un amministratore non ripara l'illuminazione dopo reclamo e qualcuno cade , paga lui .

Se un facente funzioni fa una cosa del genere , non capisco perché dovrei pagare io .

 

 

Brontolo00 ha centrato il problema

 

peppe64 tu dici se non si vogliono responsabilità si nomina un amministratore ...... Magari, il punto è che la minoranza non può farlo ma al contrario si ritrova ad essere corresponsabile di errori di altri.

Certo la presenza di un amministratore non garantisce che tutto sia fatto nel modo corretto, ma almeno c'è la speranza che da persona neutrale garantisca i diritti di tutti. Nel mio caso ad esempio l'unico motivo per cui un gruppetto di condomini non vuole l'amministratore esterno è che perderebbero alcuni "privilegi" acquisiti con la prepotenza.

 

Tutto questo rende più forte chi ha l'abitudine di dire "tanto noi siamo la maggioranza e facciano quello che vogliamo". Non tutti abbiamo la possibilità di avere un avvocato sempre dietro.

come ti hanno gia' detto

o vai a vivere in una villa indipendente oppure se vivi in condominio si assumi le responsabilita' di essere "condomino".

Forse perché credo sia lecito avere la possibilità di decidere di non pagare civilmente e/o penalmente gli errori o le scorrettezze altrui.

 

Se un amministratore non ripara l'illuminazione dopo reclamo e qualcuno cade , paga lui .

Se un facente funzioni fa una cosa del genere , non capisco perché dovrei pagare io .

Perchè tu interpreti la questione "facente funzione" come se dovesse essere in toto analogo ad un amministratore.

Allora diciamo che è più corretto chiamarlo "rappresentante" e come tale sarà solo il punto di riferimento del condominio.

 

Se fossi a casa tua e ti accorgi che una lampadina è bruciata che fai...deleghi sempre ad altri l' incombenza?

Senza amministratore siete tutti coinvolti nella gestione del condominio, dovrete comuqnue riunirvi per prendere le decisioni e per evitare contestazioni dovrete farlo secondo le regole/leggi.

 

Se poi ti prendessi la briga di leggere bene i vecchi post nel forum troveresti che ANCHE in presenza di amministratore professionista (esterno) le lamentele e le cause per negligenza, incapacità e spesso ladroneria si contano a iosa.

 

L' amministratore non cambia la lampadina e uno cade? Dov' è scritto che paga l' amministratore. Intanto paga il condominio e poi eventualmente dovrete fare rivalsa...ammesso vinciate la causa.

 

Ti preoccupano il dover essere responsabile (come saresti in una villa autonoma)...adotta le stessa precauzioni...stipula (stipulate) una polizza che vi copra da tutti i rischi.

Mamma mia che toni!!

 

Calma non mi sembra il caso di prendersela tanto

 

Probabilmente peppe64 e dimaraz vivete in un condominio di persone educate e corrette ma purtroppo non sempre è così. Io capisco l'esasperazione di brontolo00 perche mi ritrovo in questo momento a vivere la stessa situazione per cui è frustrante essere consapevoli che solo perché in minoranza non si riesca a far valere i propri diritti non trascurando i propri doveri, solo perché vivi con persone maleducate prepotenti e irrispettose.

 

La soluzione non dovrebbe essere andare a vivere in una villetta da soli basterebbe che tutti si comportassero civilmente.

A farne le spese sono sempre le persone oneste, che ai doveri non si sottraggono, ma al contrario vedono i propri diritti sotto ai piedi di chi è più prepotente e questa legge ho l'impressione che questa legge giustamente tuteli i condomini dagli amministratori disonesti ma non tiene conto dei condomini disonesti.

 

A pater mio il facente funzioni è una figura che funziona quando si và tutti daccordo ma è un'arma a doppio taglio perché può essere la soluzione perfetta per i cosidetti furbetti del pianerottolo per coalizzarsi e tagliare fuori le minoranze e fare i propri comodi, e non mi riferisco certo al cambio di una lampadina.

Sai perchè alle volte uno risponde con toni bruschi?

Perchè alle volte il topic diverse ripetitivo e sempre con le stesse obiezioni

Discussioni simili

Condominioweb Forum
×