Vai al contenuto
roswell77

Esasperazione dietro minacce

Salve, sono proprietario di un appto, in un moderno stabile,

ed in varie situazioni,  per rumori, al di fuori dell'orario di riposo, l'affittuario di sotto, ha urlato dal balcone, anche minacciandoci, a noi,

ed altri 2 condomini limitrofi, che ovviamente a distanza di anni, ora non ricordano nulla..

Non abbiamo mai dato peso alla situazione, in quanto saltuaria, ma avendo ora un neonato in casa, ho paura.

In commissariato, mi hanno risposto, durante le mie lunghe domande, sulla reale necessità di una denuncia,

come mai ancora non avete cambiato casa..? (

Insomma, sembra che il fenomeno sia ben conosciuto e di difficile risoluzione, mi hanno inoltre consigliato, di fare una denuncia

con più persone, di installare videocamere in auto, e spioncini digitali (anche se vietato...).

 

L'amministratore, attende da noi, una lettera, da inoltrare al proprietario, per segnalare le modalità di risposta del tizio.

Nel frattempo ci siamo informati, ed il tipo, oltre ad avere uno stipendio sicuro ed una macchina intestata (fattore positivo),

ha avuto 15 anni precedenti penali..

 

alcune domande

 

1) la domenica, alle 18,30 è vietato montare un mobile in casa? se mi cade un oggetto, è possibile esser minacciati?

2) è possibile che il proprietario non è responsabile in nessun modo, degli atti del suo inquilino, verso gli altri?

3) ha senso fare gruppo? immaginate che una signora anziana, ha ricevuto una ritorsione a distanza di 5 mesi, ritrovandosi le gomme bucate nel parcheggio interno.

4) l'amministratore cosa può fare, per allontanarlo?

5) senza denuncia (abbiamo 90 gg di tempo), è inutile continuare a parlarne?

6) la legge può aiutarci?

 

Abbiamo appena ristrutturato casa, non posso sentirmi dire...

cambi casa, oppure mentre chiamo i carabinieri, rispondermi, ma lei è in pericolo di vita...? (

 

 

 

 

 

roswell77 dice:

1) la domenica, alle 18,30 è vietato montare un mobile in casa? se mi cade un oggetto, è possibile esser minacciati?

2) è possibile che il proprietario non è responsabile in nessun modo, degli atti del suo inquilino, verso gli altri?

3) ha senso fare gruppo? immaginate che una signora anziana, ha ricevuto una ritorsione a distanza di 5 mesi, ritrovandosi le gomme bucate nel parcheggio interno.

4) l'amministratore cosa può fare, per allontanarlo?

5) senza denuncia (abbiamo 90 gg di tempo), è inutile continuare a parlarne?

6) la legge può aiutarci?

 

Abbiamo appena ristrutturato casa, non posso sentirmi dire...

cambi casa, oppure mentre chiamo i carabinieri, rispondermi, ma lei è in pericolo di vita...? (

 

 

 

 

 

1)Guarda cosa c'è scritto sul regolamento di condominio, quello contrattuale e quello assembleare. Poi verifica il regolamento di Polizia Locale del tuo Comune se prescrive particolari divieti circa i rumori e gli orari di silenzio. (basta chiedere andando al Comando dei Vigili).

2)L'art. 27 della Costituzione parla di responsabilità penale personale. Il rapporto locatore-locatario è un contratto di diritto privato. Mi sembra difficile, anche se non impossibile, coinvolgere civilmente il proprietario che verso te ed il rapporto che hai col suo inquilino, "non c'azzecca proprio niente".

3)Ha senso denunciare, nel senso rendere noti alle Autorità (Polizia, Carabienieri etc) i fatti di rilevanza penale ed i danni ingiusti sofferti, causati da ignoti. 

4)L'amministratore non esercita questo potere che è prerogativa della Magistratura e in certi limitati casi tassativamente previsti dalla legge, anche delle Forze dell'Ordine.

5)Se tu lo quereli, lui ti controquerela. Non sono 90 giorni ma tre mesi. (art. 336 cpp)

6)Certo che si. La legge aiuta sempre, ma questa molto spesso per "funzionare" a dovere, purtroppo, deve essere fatta valere da chi ha l'autorità per imporla : Tribunale. Diversamente resta solo un testo scritto e raccolto in un Codice (civile, penale etc etc). 

 

La prossima volta che devi montare un mobile o fare particolare rumore, forse potresti avvertire il pregiudicato con qualche giorno di anticipo. Questa gentilezza andrebbe usata verso tutte le persone e non solo per timore di ritorsioni. Non trovi ?

Mettiti nei panni di chi la domenica vuole riposarsi sul divano e guardare i risulati sportivi dopo una giornata a pascolare nei centri commerciali con moglie e figli.......  😄

roswell77 dice:

Anche recenti.

è possibile avere risposte alla singole domande.?

 

e consultare un avvocato per essere piu' precisi?

  • Mi piace 1
roswell77 dice:

alcune domande

 

1) la domenica, alle 18,30 è vietato montare un mobile in casa? se mi cade un oggetto, è possibile esser minacciati?

2) è possibile che il proprietario non è responsabile in nessun modo, degli atti del suo inquilino, verso gli altri?

3) ha senso fare gruppo? immaginate che una signora anziana, ha ricevuto una ritorsione a distanza di 5 mesi, ritrovandosi le gomme bucate nel parcheggio interno.

4) l'amministratore cosa può fare, per allontanarlo?

5) senza denuncia (abbiamo 90 gg di tempo), è inutile continuare a parlarne?

6) la legge può aiutarci?

 

Abbiamo appena ristrutturato casa, non posso sentirmi dire...

cambi casa, oppure mentre chiamo i carabinieri, rispondermi, ma lei è in pericolo di vita...? (

 

 

 

 

 

1. la legge non prevede orari per queste cose.  Al piu' il  regolamento comunale puo' vietare rumori molesti prima di un orario mattutino o dopo un orario serale.  Inoltre nel vostro caso occorre guardare il regolamento condominiale ma non troverai mai "dopo le 18 di domenica è vietato montare mobili", nessun testo avrà mai tanta specificazione.  Al massimo troverai il divieto di far rumori in certi orari.  E non credo alle 18.30...altrimenti in casa nessuno potrebbe puo' fare nulla, pensa a ci deve ristrutturare... 

 

2. se l'inquilino compie reati nessuna responsabilità ha il proprietario dell'appartamento che glielo affitta. Se compie atti contrari al regolamento è bene invitare il proprietario a richiamare l'inquilino ma capirai che sono  cose all'acqua di rosa

3 far gruppo per cosa?   naturalmente se piu' persone querelano per minacce , le varie denunce avranno maggior peso..soprattutto in punto veridicità dei fatti.  Il gruppo puo' servire per denunciare molestie in condominio.

 

4 l'amministratore non puo' allontanare nessuno

 

5. se avete gli estremi per una denuncia penale,fatela..ovvio che una minaccia di tre anni fa non puo' oggi essere querelata (a meno che si ravvisi un reato continuato nel tempo, tipo le molestie o lo stalking condominiale). Come non puoi querelare perchè temi per tuo figlio se non hai prova di alcunchè messo in atto da questo soggetto. 

 

6 la legge aiuta se si ravvisano fatti preveduti come reato, ma fai attenzione che oggi quereli ma lui resta lì in casa, sotto di te, non è che fai la querela e lui sarà portato via.  Per i mobili montati alle 18.30  per esempio lascia perdere.. ovvio che puoi, ma tanto se è un vicino così gli darà comunque fastidio

 

 

Modificato da SisterOfNight
Haoren dice:

 

La prossima volta che devi montare un mobile o fare particolare rumore, forse potresti avvertire il pregiudicato con qualche giorno di anticipo. Questa gentilezza andrebbe usata verso tutte le persone e non solo per timore di ritorsioni. Non trovi ?

Mettiti nei panni di chi la domenica vuole riposarsi sul divano e guardare i risulati sportivi dopo una giornata a pascolare nei centri commerciali con moglie e figli.......  😄

mah, i miei vicini di sopra hanno traslocato nel week end, un trasloco fatto da loro, quindi mobili montati in tre domeniche... gran rumore.. ma si mette anche un po' di pazienza

SisterOfNight dice:

mah, i miei vicini di sopra hanno traslocato nel week end, un trasloco fatto da loro, quindi mobili montati in tre domeniche... gran rumore.. ma si mette anche un po' di pazienza

scusa la domanda ma....... i tuoi vicini sanno che sei avvocato ? 😄   

Non voglio credere che sia definitivamente morto e sepolto il rispetto verso la più nobile ed importante professione in ambito di leggi e Giustizia.....

in base alle risposte,

confermate la mia view finale:

o ci parlo e trovo un'accordo... (al momento la vedo abbastanza delicata la cosa,)

oppure me ne vado...

 

Sappiate che proprio ieri, mi ha addirittura strappato il foglio in bacheca con le note sulla CILA ed i relativi lavori..

 

L’articolo 844 del codice civile sancisce che è possibile impedire rumori molesti, fumi ed esalazioni solo se oltrepassano il limite della ordinaria tollerabilità, che non sempre é identificabile ma é rimessa alla valutazione del giudice in base a situazioni, persone e luoghi ben stabiliti.

 

 

 

perchè tanto, querele o denuncie, il tizio non potrà esser allontanato...anche se..

https://www.soldioggi.it/stalking-condominiale-ammonimento-del-questiore-12161.html

 

 

roswell77 dice:

Al momento sono fuggito, forse ho sbagliato..

ma la paura è tanta

 

fai bene invece

magari così stai attento a non rompere il cazzo a chi ti sta di sotto

stacci tu con i rumori sopra la testa tutto il giorno

  • Haha 1
bitiy dice:

fai bene invece

magari così stai attento a non rompere il cazzo a chi ti sta di sotto

stacci tu con i rumori sopra la testa tutto il giorno

Per favore non insultare ne dire parolacce. C'è modo é modo di dire le cose

Consiglio personale, mi trovo nella stessa situazione  le ho provate tutte l'unico modo e registrare con un cellulare l audio e denunciare, appena gli tocchi il portafoglio si calmano e l'unico metodo e funziona 

Le minacce non sono mai giustificate a meno che siano minacce di cose lecite tipo : se continui a far rumore ti faccio causa! Oppure se non la smetti vado dai carabinieri.. quindi ti basta una sola risposta per tutto. Bisogna denunciarlo 

Modificato da Edo12
bitiy dice:

fai bene invece

magari così stai attento a non rompere il cazzo a chi ti sta di sotto

stacci tu con i rumori sopra la testa tutto il giorno

Scusa forse, visto che è il tuo primo messaggio che hai inserito, non hai letto le regole del forum che vieta da parte dei partecipanti frasi offensive e volgari. Potevi dire le stesse cose con altre parole.

 

roswell77 dice:

in varie situazioni,  per rumori, al di fuori dell'orario di riposo, l'affittuario di sotto, ha urlato dal balcone, anche minacciandoci, a noi,

Scusami ma se fossi te a subire i rumori che cosa diresti? E' ovvio ( per me ) che in base a quello che dici (... non abbiamo mai dato peso alla situazione .... ) i tuoi rumori sono da molto tempo che si verificano  visto che le rimostranze sono da molto tempo che si verificano. Non rispondo alle varie domande per due motivi: a) ti hanno già risposto in modo esauriente e quasi tutti con le stesse parole; b) la scelta, comunque, la devi fare tu e la legge protegge, ricordati, anche l'altra persona a prescindere che abbia riportato una condanna.

 

Vincenzo1980 dice:

Consiglio personale, mi trovo nella stessa situazione  le ho provate tutte l'unico modo e registrare con un cellulare l audio e denunciare, appena gli tocchi il portafoglio si calmano e l'unico metodo e funziona 

Vorrei dire a @Vincenzo1980 : pensi davvero che con la registrazione e la denuncia poi ottieni la condanna dell'autore del rumore? Io non ci conterei molto però ciascuno è libero di pensarlo e di agire.

Scusate ma mi sono espresso male inizialmente, sul discorso dei rumori.

sto parlando di semplice vivere in casa, non di essere ignorante e non rispettoso dell'altro.

 

×