Vai al contenuto
TIXI

Elettricità e forza motrice condominiali su bolletta inquilino

Premetto che scrivo a riguardo di un appartamento ad uso uffici (il mio posto di lavoro) in uno stabile a destinazione mista (residenziale, uffici e alberghiera). Durante un recente sopralluogo dell'elettricista per una riparazione nel nostro ufficio, ci siamo accorti che sia l'elettricità condominiale che la forza motrice dell'ascensore sono attaccate al nostro contatore. Pur avendolo segnalato all'amministratore, quest'ultimo non ha fatto nulla, giustificandosi con la frase "l'elettricità non può essere rivenduta". Io, che sono una contabile, so bene che invece potremmo ribaltare al condominio i costi sostenuti finora al posto loro. Il problema è che la bolletta dell'ACEA non distingue neppure l'elettricità dalla forza motrice e quindi non sono in grado di separare: (1) i consumi di elettricità del mio ufficio con quelli della luce condominiale e (2) la forza motrice dai consumi elettrici. Qualcuno saprebbe suggerirmi come procedere? Si tratta di recuperare denaro speso indebitamente dal 2006 ad oggi....Grazie!

ciao

 

non ti resta che il sistema empirico. Fai slacciare il tutto dal tuo contatore e ipotizza un consumo medio salvo conguaglio che farai con riferimento ad un anno dalla lettura dei consumi di ascensore e parti comuni, ai fini del conguaglio. E' la soluzione più salomonica. Ho un dubbio però. Ma quanti Kw avevi a disposizione, visto che l'ascensore ne chiede abbastanza. Se slacci tali servizi, forse ti conviene anche una riduzione di potenza.

Grazie Camillo, il "piano" è infatti quello di intimare all'amministratore il distacco e la richiesta di un'utenza per il condominio. In caso ciò non accada, ci distaccheremo noi e ridurremo i kw alle necessità del nostro ufficio. Considera che la nostra bolletta attualmente riporta 90 kw di potenza disponibile e 60 kw di potenza impegnata.

Grazie Camillo, il "piano" è infatti quello di intimare all'amministratore il distacco e la richiesta di un'utenza per il condominio. In caso ciò non accada, ci distaccheremo noi e ridurremo i kw alle necessità del nostro ufficio. Considera che la nostra bolletta attualmente riporta 90 kw di potenza disponibile e 60 kw di potenza impegnata.

ciao

 

ma cosa avete collegato per aver necessità di tutta quella potenza (forni, congelatori, macchinari elettrofaghi...?). Fatevi fare un calcolo della potenza necessaria anche in presenza di contemporaneità, ed il risparmio sarà certamente consistente.

bè, è un ufficio su due piani, siamo in 33, quindi 33 computer, poi ci sono le stampanti, le fotocopiatrici, l'impianto di condizionamento....al tempo non so come siamo giunti a richiedere tutta la potenza, comunque di certo adesso faremo le cose meglio.

Grazie davvero per il suggerimento

×