Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
giuseppone

E' normale?

Buongiorno, è normale che in un supercondominio ( 6 palazzi) ma che ha un solo codice fiscale istruire un nuovo c.c bancario per lavori straordinari? Sembra solo per un palazzo e senza assenso assembleare?

 

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è normale ma probabilmente utile in quanto non vi sarà la possibilità che gli eventuali fondi a disposizione siano utilizzati per pagare eventuali spese ordinarie degli altri edifici (per es. se in un fabbricato vi sono parecchi (o anche un solo) condomini morosi e a fronte delle eventuali domiciliazioni vengono automaticamente "prelevati" i soldi destinati esclusivamente ai lavori straordinari, è anche possibile che se vi siano creditori del "supercondominio" c'è la possibilità che venga sequestrato il conto corrente principale per ottenere i pagamenti non saldati, anche in questo caso il conto "dedicato" sarebbe salvo, anche se non del tutto (o completamente) legittimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma devono tutti sapere che esiste un altro conto corrente? ed è normale accendere nuovi c.c senza delibere? avendo due conti può fare compensazioni no autorizzate, non è normale, cosa rischia l'amministratore? è il padrone della melonera?

 

 

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se è stato aperto un conto dedicato ai soli lavori straordinari mi sembra alquanto improbabile che vi sia il desiderio di "compensazioni non autorizzate" anzi è tutto il contrario, si vuole "separare" l'intera gestione ordinaria per far si che i fondi "riservati" ai soli lavori ed al "solo fabbricato" interessato non siano mescolati e si confondano con tutto il resto, quindi con una trasparenza cristallina: qui ci stanno SOLO i soldi per i lavori, punto, e non si possono toccare altrimenti poi c'è il rischio che "spariscano" e la ditta che farà i lavori non potrà essere pagata, con tutto ciò che comporta. Ripeto, non si potrebbe fare ed è vero che l'amministratore doveva probabilmente chiedere il permesso, ma forse si è appellato od ha interpretato in maniera non del tutto corretta i dettami della legge che stabilisce la "creazione di fondo (in che termini e con quali modalità? All'interno della banca c'è un cassetto dove posso conservare separati i soldi raccolti per la ristrutturazione?) riservato all'accantonamento per i lavori straordinari"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

buonasera, esiste l'obbligo per un amministratore di aprire un conto corrente diverso da quello condominiale per lavori straordinari in un palazzo del supercondominio? se sì, deve essere approvato dall'assemblea generale o solamente dall'assemblea del condominio ( palazzo) interessato?

 

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Basta e avanza un conto corrente su cui devono transitare tutti i soldi .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

se costituire un fondo per lavori straordinari è inteso nella logica di contabilità separata, ossia una scrittura contabile dove depositare le risorse finanziarie deliberate per il lavoro straordinario e accreditate nel conto corrente del condominio , gli importi vanno a confondersi con i restanti fondi condominiali, aumentandoli e la confusione non garantisce che le somme versate siano destinate al pagamento dei lavori straordinari, per i quali il legislatore ha previsto l'obbligo e la preventiva, step by step, della costituzione del fondo, in modo tale che qualunque eventuale creditore del condominio ,possa trovare tutela attraverso il pignoramento dei fondi indistintamente presenti sul c/c, nel quale, malgrado la contabilità separata si sia creata la confusione.

se si tratta di lavori ingenti (rifacimento facciata, tetto di notevoli dimensioni, sostituzione impianto riscaldamento/raffreddamento etc ) , sarebbe opportuno che gli importi siano effetivamente destinati al pagamento delle predette opere con la costituzione di un conto non pignorabile da terzi , e in quanto stabile inserito in un super condominio , non sapendo l'eventuale morosità degli altri stabili, la possibilità di " confusione" delle somme è reale ; l'unica soluzione sarebbe, non l'apertura di un C7C generico, ma la destinazione di un conto "in trust".... Visto che sei di Milano, solo poche e grandi banche, conoscono e accettano la procedura.

 

Inoltre vi è da considerare :

Vi dovranno essere tanti conti correnti quanti sono i condomini dotati di amministratore, oltre al conto corrente intestato al supercondominio. Si ricordi infatti che è considerata grave irregolarità giustificante revoca da parte dell'autorità giudiziaria, la gestione secondo modalità che possono generare possibilità di confusione tra il patrimonio del condominio e il patrimonio di altri condomini.

http://www.espertorisponde.ilsole24ore.com/problema-settimana/supercondominio-doc:20130826.php

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buon anno a tutti.

abbiamo un c.c condominiale, l'amministratore ne ha aperto un' altro per opere straordinarie, non risulta ci siano delibere in tal senso. La domanda: un direttore di banca non deve chiedere chiedere delibere assembleari o analoghe prima di aprire un conto condominiale anche in presenza di altro conto? esistono regole bancarie in tal senso?

 

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ad evitare vizi di legittimità delle delibere aventi ad oggetto la realizzazione di opere di manutenzione straordinaria e/o di innovazioni basterà che l’assemblea dei condomini preveda, contestualmente all’approvazione dei lavori da eseguire, la costituzione del fondo speciale nel quale far successivamente confluire la provvista dando mandato all’amministratore per l’adempimento delle formalità necessarie.

La destinazione del fondo. (1135 4 comma -4) alle opere di manutenzione straordinaria e alle innovazioni, costituendo obbligatoriamente un fondo

speciale di importo pari all'ammontare dei lavori.

http://www.assocond.it/articoli.aspx?id_articolo=2577

con un verbale di assemblea dove si autorizzi la costituzione del fondo per opere straordinarie, il direttore di banca non ha nessun veto da apporre all'apertura di un altro conto corrente a nome condominio ma, solo l'assemblea per eventuali maggiori costi... a mio parere, se le opere sono ingenti, leggendo bene il link, ne trarrete benefici

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/e-normale-70310/

avevi gia fatto la richiesta !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

il direttore di banca non entra nel merito dei rapporti condominiali, si limita a richiedere una copia del verbale di nomina dell'amministratore, per le formalità di apertura del c/c, non c'è nessuna norma che impedisce al direttore di banca di aprire uno o più conti intestati allo stesso condominio. Eventualmente sarà l'assemblea dei condomini a disporre in tal senso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buon anno a tutti.

abbiamo un c.c condominiale, l'amministratore ne ha aperto un' altro per opere straordinarie, non risulta ci siano delibere in tal senso. La domanda: un direttore di banca non deve chiedere chiedere delibere assembleari o analoghe prima di aprire un conto condominiale anche in presenza di altro conto? esistono regole bancarie in tal senso?

 

grazie

Le due discussioni son state unite,sei pregato per il futuro di evitare di aprire discussioni identiche a distanza di tempo.

Piuttosto rialza la discussione originaria.Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Le due discussioni son state unite,sei pregato per il futuro di evitare di aprire discussioni identiche a distanza di tempo.

Piuttosto rialza la discussione originaria.Grazie.

 

💪

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

tutela i fondi raccolti per la ristrutturazione.... e sarà più facilmente individuabile la destinazione dei fondi raccolti...

Anche perchè la ristrutturazione è soggetta ad accertamenti fiscali che possono essere prodotti "senza imbrogli" ... sia per le entrate dei versamenti dei singoli condomini, sia per le uscite ai legittimi fornitori... Sarebbe complicato un imbroglio su questo conto crrente...

Ritengo l'amministratore oculato e previdente... anche se non avete deliberato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×