Vai al contenuto
rossmari

Divisione spese condominiali - la ripartizione delle spese non mi sembra equa

Abito in un condominio con tre appartamenti di diversa metratura.Uno al piano terra,uno al primo piano (il mio) che comprende anche parte del piano terra e uno al secondo piano.Abbiamo sempre suddiviso le spese condominiali in due parti perchè il proprietario del secondo piano è anche proprietario dell'appartamento al piano terra.Il proprietario del secondo piano ha l'uso esclusivo del sottotetto al quale accese da una scala interna al suo appartamento. La ripartizione delle spese non mi sembra equa. Vorrei qualche chiarimento giusto per essere consapevole dei miei diritti.Grazie;)

Così come la racconti anche a me non sembra equa la partizione delle spese, quello che sarebbe da fare è stabilire una tabella millesimale ed ognuno poi pagherà a norma dell'art. 1123 cc e seguenti le quote parte riguardo la sua proprietà.

Come si stabilisce la tabella millesimale?

1. si può affidare l'incarico ad un tecnico abilitato (geometra, ingegnere, architetto)

2. vi mettete d'accordo sulla base del valore catastale delle u.i., oppure sui metri quadrati ecc ecc

Se questo vicino non desidera la tabella e temo sarà così, purtroppo non ti resterà che rivolgerti ad un legale

Cercherò di essere più precisa.Quando abbiamo comprato l'immobile (due famiglie),noi abbiamo preso metà del piano terra e primo piano (collegate dall'interno),gli altri la restante metà del piano terra (adibito a studio) e il secondo piano.I nostri vicini,hanno voluto sfruttare il sottotetto e ci hanno ceduto un pezzetto del piano terra (1m x 4m).Visto che le bollette dell'elettricità condominiale sono abbastanza alte ( più che altro per il canone) mi chiedo se non sarebbe giusto dividerle per tre dato che tre sono gli appartamenti?Grazie

La ripartizione legale delle spese condominiali si effettua applicando le relative tabelle millesimali. Le cose sono due: o trovate un accordo diverso da quello attualmente in atto oppure sono necessarie le tabelle millesimali.

Visto che siete due proprietari, si parla di condominio minimo al quale si applicano le stesse regole di un condominio "classico".

Se non c'è accordo neanche sulla redazione delle tabelle, potrai rivolgerti al giudice affinchè decida in merito.

...mi chiedo se non sarebbe giusto dividerle per tre dato che tre sono gli appartamenti?Grazie

Le spese vanno ripartite per millesimi di proprietà.

Il fattore principale che influisce sui millesimi di proprietà è la superficie.

Se indipendentemente dal numero degli appartamenti tu sei proprietario di un piano e mezzo (1° piano + metà piano terra) e l'altro è proprietario di un piano e mezzo (2° piano + metà del piano terra) direi che entrambi siete proprietari di metà dell'edificio quindi anche facendo fare delle tabelle millesimali da un tecnico ritengo che non vi discosterete più di tanto dal pagare le spese metà per ciascuno come avviene adesso.

 

Siete solo due proprietari, fino ad ora siete andati d'accordo tanto da scambiarvi favori (4 mq in cambio di metà sottotetto).

Io direi di lasciare le cose così come sono perchè credo che nessuno dei due si stia arricchendo ai danni dell'altro ed il costo del tecnico per redarre le tabelle non lo ammortizzereste neanche con 10 anni di nuovo riparto.

×