Vai al contenuto
Granato

Divieto di affitto a certe persone nel regolamento di condominio

Ciao a tutti!

 

vorrei chiedervi gentilmente se in un regolamento di condominio può essere inserita una norma di natura contrattuale votata all'unanimità che vieta di affittare gli appartamenti agli extracomunitari.

 

Grazie mille

Si è possibile, purchè all'unanimità e possibilmente sottoscritta da tutti (1000/1000), ovvero votata anche da chi ora desidera infrangere la delibera e rinnegare la propria autonoma decisione, se non lo voleva poteva non essere d'accordo e votare contrario.

Secondo me una tale delibera è nulla perchè ritengo sia anticostituzionale:

 

Art. 2 Costituzione Italiana

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Secondo me una tale delibera è nulla perchè ritengo sia anticostituzionale:

 

Art. 2 Costituzione Italiana

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

 

noi ci credo!!! ma è una domanda seria?? in ogni caso non ha nessuna valenza leggete l'art. 12 del trattato che istituisce la comunità europea "nel campo dell'applicazione del presente trattato, e senza pregiudizio delle disposizioni particolari dallo stesso previste, è vietata ogni discriminazione effettuata in base alla nazionalità"

 

- - - Aggiornato - - -

 

In ogni caso Tullio Ts..............dai sei uno dei miei preferiti del Forum e gli rispondi di anche di sì!!!

noi ci credo!!! ma è una domanda seria?? in ogni caso non ha nessuna valenza leggete l'art. 12 del trattato che istituisce la comunità europea "nel campo dell'applicazione del presente trattato, e senza pregiudizio delle disposizioni particolari dallo stesso previste, è vietata ogni discriminazione effettuata in base alla nazionalità"

 

- - - Aggiornato - - -

 

In ogni caso Tullio Ts..............dai sei uno dei miei preferiti del Forum e gli rispondi di anche di sì!!!

Si è una domanda seria postami da un condomino e quindi devo saper rispondere...ringrazio chi mi ha dato la risposta corretta e non chi l'ha data tanto per scrivere qualcosa...

@ Leonardo53

Forse sarà nulla, ma non credo esista una pronuncia, se fosse nulla, anche trasformare l'appartamento in ufficio oppure in B&B se previsto il divieto dal RdC contrattuale sarebbe impossibile utilizzarlo a questi scopi, infatti l'articolo 2 della Costituzione citato specifica che sarebbe lecito riconoscere anche l'adempimento dei doveri economici, per cui anche trasformare un appartamento in un B&B un ufficio, un laboratorio, uno studio medico ecc. ecc. sarebbe un diritto inviolabile.

Si è una domanda seria postami da un condomino...ringrazio chi mi ha dato la risposta corretta e non chi l'ha data tanto per scrivere qualcosa...

sinceramente non ti ho dato nessuna "risposta tanto per scrivere" mi sembra di averti dato gli estremi normativi se non erro.......in ogni caso al di là del riferimento normativo che puoi conoscere o meno, pensavo che ormai hai tempi d'oggi le persone sapessero che il razzismo è illegale...............venire a chiedere su forum se è possibile che in ITALIA vi sia una LEGGE discriminatoria, se permetti mi sembra ridicolo......

 

Quindi posso la domanda ed immagino che ti sia stata posta da altri, ma non venirmi a dire che ti ho risposto tanto per scrivere

@ Leonardo53

... l'articolo 2 della Costituzione citato specifica che sarebbe lecito riconoscere anche l'adempimento dei doveri economici, per cui anche un B&B un ufficio un laboratorio uno studio medico ecc ecc.

Adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà economica (aiutare chi è disagiato).

@ Leonardo53

Forse sarà nulla, ma non credo esista una pronuncia, se fosse nulla, anche trasformare l'appartamento in ufficio oppure in B&B se previsto il divieto dal RdC contrattuale sarebbe impossibile utilizzarlo a questi scopi, infatti l'articolo 2 della Costituzione citato specifica che sarebbe lecito riconoscere anche l'adempimento dei doveri economici, per cui anche un B&B un ufficio un laboratorio uno studio medico ecc ecc.

Tullio senza se e senza ma, detta delibera è NULLA l'Italia ha aderito al trattato di cui ho allegato l'articolo

Ci sono norme e leggi che vanno al di là della disciplinazione del Codice Civile, è inutile dilungarsi o spiegare l'iter giudiziale delle leggi......non esiste in Italia che si possa approvare una qualsivoglia imposizione discriminatoria punto e basta!!!

Ci sono norme e leggi che vanno al di là della disciplinazione del Codice Civile, è inutile dilungarsi o spiegare l'iter giudiziale delle leggi......non esiste in Italia che si possa approvare una qualsivoglia imposizione discriminatoria punto e basta!!!

Al di là delle leggi, spero che nessuno debba trovarsi nella condizione di chiedere "solidarietà".

Forse io riesco a comprendere il termine senz aleggere trattati perchè ho la "fortuna" di vedere con i miei occhi il disagio di chi scappa dalla fame e dalla guerra.

http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2014/07/21/ARV9D4JB-taranto_migranti_speranza.shtml

Tullio senza se e senza ma, detta delibera è NULLA l'Italia ha aderito al trattato di cui ho allegato l'articolo
Allora saranno anche nulle tutte quelle che avevo precedentemente postato, B&B ecc. ecc. per diritti inviolabili.

Ritengo invece che nel piccolo del condominio ognuno possa darsi una regola all'unanimità (1000/1000)

 

sinceramente non ti ho dato nessuna "risposta tanto per scrivere" mi sembra di averti dato gli estremi normativi se non erro.......in ogni caso al di là del riferimento normativo che puoi conoscere o meno, pensavo che ormai hai tempi d'oggi le persone sapessero che il razzismo è illegale...............venire a chiedere su forum se è possibile che in ITALIA vi sia una LEGGE discriminatoria, se permetti mi sembra ridicolo......

 

Quindi posso la domanda ed immagino che ti sia stata posta da altri, ma non venirmi a dire che ti ho risposto tanto per scrivere

Veramente ce l avevo con tullio perché tu hai scritto dicendo:"gli hai anche risposto", e quindi pensavo mi stesse prendendo in giro...e quindi stavo ringraziando te

 

Oppure forse mi sono sbagliato ed eri te che mi stavi prendendo in giro?

Tullio NOOOOOOOOOOO, mi stai paragonando un B&B od un ufficio ad una persona???? il divieto di adibire le parti esclusive ad uso ufficio ecc.......è già stato chiarito: a determinare la contrattualità dei regolamenti, siano esclusivamente le clausole di essi limitatrici dei diritti dei condomini sulle proprietà esclusive (divieto di destinare l'immobile a studio radiologico, a circolo ecc...) Cass. SS.UU. 30 dicembre 1999 n. 943

ma che esempio è............non hai mai sentito parlare del trattato di Amsterdam???? Ti riporto nuovamente gli estremi di LEGGE l'art. 12 del trattato che istituisce la comunità europea "nel campo dell'applicazione del presente trattato, e senza pregiudizio delle disposizioni particolari dallo stesso previste, è vietata ogni discriminazione effettuata in base alla nazionalità"

 

Non serve pronuncia alcuna, non serve alcuna interpretazione è chiaro quanto scritto (anche se non serviva dare gli estremi di legge, le persone sono tutte uguali indipendentemente dalla nazionalità) AI TEMPI DI OGGI NON è AMMESSA ALCUNA FORMA DI DISCRIMINAZIONE........

Veramente ce l avevo con tullio perché tu hai scritto dicendo:"gli hai anche risposto", e quindi pensavo mi stesse prendendo in giro...e quindi stavo ringraziando te

 

Oppure forse mi sono sbagliato ed eri te che mi stavi prendendo in giro?

Guarda mi sa che ho mal interpretato la tua domanda e la tua risposta, nel caso me ne scuso.......in ogni caso ho postato i riferimenti normativi, spero intervengano i moderatori a dare chiarimenti perché in questa discussione non stiamo facendo un bella figura

Tullio NOOOOOOOOOOO, mi stai paragonando un B&B od un ufficio ad una persona???? il divieto di adibire le parti esclusive ad uso ufficio ecc.......è già stato chiarito: a determinare la contrattualità dei regolamenti, siano esclusivamente le clausole di essi limitatrici dei diritti dei condomini sulle proprietà esclusive (divieto di destinare l'immobile a studio radiologico, a circolo ecc...) Cass. SS.UU. 30 dicembre 1999 n. 943

ma che esempio è............non hai mai sentito parlare del trattato di Amsterdam???? Ti riporto nuovamente gli estremi di LEGGE l'art. 12 del trattato che istituisce la comunità europea "nel campo dell'applicazione del presente trattato, e senza pregiudizio delle disposizioni particolari dallo stesso previste, è vietata ogni discriminazione effettuata in base alla nazionalità"

 

Non serve pronuncia alcuna, non serve alcuna interpretazione è chiaro quanto scritto (anche se non serviva dare gli estremi di legge, le persone sono tutte uguali indipendentemente dalla nazionalità) AI TEMPI DI OGGI NON è AMMESSA ALCUNA FORMA DI DISCRIMINAZIONE........

Va Bhe, purtroppo stavolta non sono d'accordo con te, ovvero se una persona "potrebbe" aver diritto di contrarre un contratto d'affitto con il locatore il quale ha sottoscritto un accordo in quale il RdC Contrattuale lo vieta agli extracomunitari, secondo me questa locazione contrattuale sarebbe nulla, ovvero chi ha l'interesse a locare la sua u.i. a persone extracomunitarie (compresi gli Svizzeri, Statunitensi ecc. ecc.), non dovrebbe approvare all'unanimità, ovvero anche con il suo voto e/o accettare tale limitazione nel rogito.

Se parliamo di Comunità Europea il discorso cambia, ma in questo caso non sembra sia così, in quanto si parla di extracomunitari.

Va Bhe, purtroppo stavolta non sono d'accordo con te, ovvero se una persona "potrebbe" aver diritto di contrarre un contratto d'affitto con il locatore il quale ha sottoscritto un accordo in quale il RdC Contrattuale lo vieta agli extracomunitari, secondo me questa locazione contrattuale sarebbe nulla, ovvero chi ha l'interesse a locare la sua u.i. a persone extracomunitarie (compresi gli Svizzeri, Statunitensi ecc. ecc.), non dovrebbe approvare all'unanimità, ovvero anche con il suo voto e/o accettare tale limitazione nel rogito.

Se parliamo di Comunità Europea il discorso cambia, ma in questo caso non sembra sia così, in quanto si parla di extracomunitari.

Non si possono fare "convenzioni" contro Legge, figuriamoci contro la Costituzione.

Se in un regolamento contrattuale si mettesse una clausola in cui il condòmino che fitta ad extracomunitari debba ricevere 20 frustate da ciascun altro condòmino, la clausola sarebbe valida perchè accettata all'unanimità?

Non scendiamo sulle pene corporali, io non le sottoscriverei MAI!!! Ed immagino nessuno dei condomini.

E mai accetterei di acquistare una u.i. in un condominio del genere 😎

Non mi risulta ci siano sentenze ma.... prima che la discussione "scivoli" e non sia controllabile, la chiudo anche in ottemperanza ai regolamenti del forum

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×