Vai al contenuto
Silvy67

Disturbo per tapparelle

Buongiorno a tutti, abito in questo appartamento da un paio di mesi. Lavoriamo tutti e in casa non ci siamo quasi mai. Ho però la signora che abita sopra di me ipersensibile (o intollerante) ai rumori. In settimana alzo le tapparelle alle 7.45/8 e, puntualmente, partono i colpi nel muro dal piano di sopra. Facci presente che gli altri condomini le aprono prima di me e che sono tapparelle leggere che non producono rumori fuori dall'ordinario.

Non mi sembra che ci sia una regola (a parte quella dettata dal buonsenso) che stabilisca degli orari per l'apertura delle tapparelle, voi avete più Info?

Grazie

  • Confuso 1

La signora non può pretendere,che una persona per esigenze di lavoro,debba aspettare i suoi comodi per alzare la tapparella.Neanche se fosse una chiassosa saracinesca,che per alzarla sveglia l'intero palazzo e non solo per il fracasso.

Ignorala oppure affrontarla o gli mandi una comunicazione dicendo che purtroppo a quell'ora devi uscire e che non ne puoi fare a meno.

Dipende anche da come una persona tira le tapparelle, non è che puoi far tremare i muri solo xchè sono le 8 del mattino, perchè il fastidio ci stà comunque.

Buongiorno a tutti, abito in questo appartamento da un paio di mesi. Lavoriamo tutti e in casa non ci siamo quasi mai. Ho però la signora che abita sopra di me ipersensibile (o intollerante) ai rumori. In settimana alzo le tapparelle alle 7.45/8 e, puntualmente, partono i colpi nel muro dal piano di sopra. Facci presente che gli altri condomini le aprono prima di me e che sono tapparelle leggere che non producono rumori fuori dall'ordinario.

Non mi sembra che ci sia una regola (a parte quella dettata dal buonsenso) che stabilisca degli orari per l'apertura delle tapparelle, voi avete più Info?

Grazie

con le dovute maniere ognuno può aprire le tapparelle quando vuole, peraltro alle 7,45 non è l'alba, molte persone sono già sul posto di lavoro

Ignoro gli interventi dei soliti egoisti a oltranza e mi chiedo come faccia, a quell'ora in cui tutto è già in movimento, ad essere svegliata dalla tapparella del piano di sotto ( e non di sopra). Mi sembra strano, veramente. Se quel che dici è tutta la verità, non ti rimane che parlarle in modo energico e, se si ostinasse, mandarle una diffida legale.

Alzo le tapparelle molto piano, usando tutto il riguardo possibile.

La signora abita all'ultimo piano (quarto) ed ha già fatto causa aj costruttore perché secondo lei gli appartamenti non sono isolati bene, dice di sentire parlare gli inquilini del primo piano.

A me ha detto che sente distintamente quello che diciamo in casa...le ho risposto che dato che non urliamo, non teniamo alta tv o altro, non facciamo rumori strani, non posso vivere nel mutismo assoluto per lei... io, onestamente, ogni tanto sento qualcuno che parla ma solo se alzano la voce, per me è solo un problema suo.

vedremo come va, spero che non sia una di quelle che ogni due per tre viene a lamentarsi per qualcosa.

Nessuno ti può vietare nulla ma se proprio vuoi essere generoso le moderne tapparelle motorizzate sono silenziose.

con le dovute maniere ognuno può aprire le tapparelle quando vuole, peraltro alle 7,45 non è l'alba, molte persone sono già sul posto di lavoro

Le tapparelle possono dare molto fastidio, lo so per esperienza (il cretino del piano sopra al mio, nella mia precedente casa, le tirava su con prepotenza alle 5.30 come se fosse pieno giorno).

 

Nel tuo caso, le 7.45 o le 8 non sono un orario di "piena notte", quindi hai tutto il diritto di tirarle su, con le dovute maniere.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Nessuno ti può vietare nulla ma se proprio vuoi essere generoso le moderne tapparelle motorizzate sono silenziose.

Ho dei motori per tapparelle elettriche nuovissimi (fatte installare nel giugno 2015) e non sono così silenziosi, te l'assicuro, tanto che preferisco azionarle soltanto ad orari "consoni" per evitare di rompere l'anima a chi mi abita di sotto.

Le tapparelle possono dare molto fastidio, lo so per esperienza (il cretino del piano sopra al mio, nella mia precedente casa, le tirava su con prepotenza alle 5.30 come se fosse pieno giorno).

 

Nel tuo caso, le 7.45 o le 8 non sono un orario di "piena notte", quindi hai tutto il diritto di tirarle su, con le dovute maniere.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ho dei motori per tapparelle elettriche nuovissimi (fatte installare nel giugno 2015) e non sono così silenziosi, te l'assicuro, tanto che preferisco azionarle soltanto ad orari "consoni" per evitare di rompere l'anima a chi mi abita di sotto.

Io ho personalmente in casa tapparelle motorizzate silenziosissime.

Allora i casi sono due: o l'amico dal quale ho acquistato i motori e le tapparelle mi ha truffato spacciando per "il meglio sul mercato" quello che mi ha venduto, oppure abbiamo due concetti di rumore molto diversi. Le mie, in particolare, producono un rumore assimilabile, per intensità, allo scorrimento (non violento) di quelle manuali, e quando giungono a fine corsa fanno un "tak" che proprio silenzioso non si può dire, specie nel cuore della notte.

La percezione dei rumori è soggettiva e molto spesso non è il rumore in sè che da fastidio ma chi lo provoca se siamo convinti che lo faccia di proposito per darci fastidio

La percezione dei rumori è soggettiva e molto spesso non è il rumore in sè che da fastidio ma chi lo provoca se siamo convinti che lo faccia di proposito per darci fastidio

Questione già ampiamente discussa altrove: scritta così parrebbe che qualsiasi rumore sia tollerabile o meno a seconda del soggetto che lo percepisce, mentre la scienza e la realtà empirica affermano l'esatto contrario.

Avessi uno che ti suona la batteria tutti i giorni sopra la testa, cambieresti certamente idea.

Io stesso, prima di provare di persona cosa significa convivere con un rumore reiterato tutti i giorni (in piena notte) nemmeno mi immaginavo quale esasperazione possa provocare e tendevo a sminuire la questione. Poi, mi sono ricreduto.

  • Mi piace 1
Questione già ampiamente discussa altrove: scritta così parrebbe che qualsiasi rumore sia tollerabile o meno a seconda del soggetto che lo percepisce, mentre la scienza e la realtà empirica affermano l'esatto contrario.

Avessi uno che ti suona la batteria tutti i giorni sopra la testa, cambieresti certamente idea.

Io stesso, prima di provare di persona cosa significa convivere con un rumore reiterato tutti i giorni (in piena notte) nemmeno mi immaginavo quale esasperazione possa provocare e tendevo a sminuire la questione. Poi, mi sono ricreduto.

Qui si sta parlando di rumore di tapparelle....non sviamo il discorso altrove. La batteria in questo caso centra come i cavoli a colazione!

La percezione dei rumori è soggettiva e molto spesso non è il rumore in sè che da fastidio ma chi lo provoca se siamo convinti che lo faccia di proposito per darci fastidio

Non sto sviando un bel niente: non mi pare proprio che tu ti sia riferita al rumore delle tapparelle, qui.

Hai generalizzato ed altrettanto ho fatto io in risposta a quanto scritto da te.

  • Mi piace 1
Ignoro gli interventi dei soliti egoisti a oltranza e mi chiedo come faccia, a quell'ora in cui tutto è già in movimento, ad essere svegliata dalla tapparella del piano di sotto ( e non di sopra). Mi sembra strano, veramente. Se quel che dici è tutta la verità, non ti rimane che parlarle in modo energico e, se si ostinasse, mandarle una diffida legale.

indipendentemente dalle considerazioni di orario, di violenza, di libertà, di diritti, ecc in cui non voglio entrare.

la tapparella del piano di sotto sta molto vicina al suo soffitto e un letto al piano di sopra sta molto vicino al suo pavimento.

distanza fisica circa 1 metro.

la tapparella del piano di sopra sta molto vicina al suo soffitto e un letto al piano di sotto sta molto vicino al suo pavimento.

distanza fisica circa 5 metri.

c'è differenza.

Capisco perfettamente il problema di cui si discute, uno dei tanti modi in cui i miei attuali vicini mi stanno portando via la salute sono i continui risvegli notturni dati dal loro alzare e abbassare le serrande (scusate ma noi a Roma non riusciamo proprio a chiamarle tapparelle ! 😂

Capisco perfettamente il problema di cui si discute, uno dei tanti modi in cui i miei attuali vicini mi stanno portando via la salute sono i continui risvegli notturni dati dal loro alzare e abbassare le serrande (scusate ma noi a Roma non riusciamo proprio a chiamarle tapparelle ! 😂
"Alzo le tapparelle molto piano, usando tutto il riguardo possibile."

Nel post 6 Silvy67 ha scritto così. Quindi la soluzione stupida e banale l'ha già provata...

Non capisco, quindi non posso dare il mio contributo alla discussione riportando un'esperienza personale? Magari se prova ad alzarle ancora più lentamente il problema si risolve senza più disagio per nessuno.

Mi sembra che ti stai trascinando dietro un nostro disaccordo riguardo un'altra discussione, che qui è off-topic... vedi se gli alcolisti anonimi hanno un mantra anche per questo 🙂

Non capisco, quindi non posso dare il mio contributo alla discussione riportando un'esperienza personale? Magari se prova ad alzarle ancora più lentamente il problema si risolve senza più disagio per nessuno.

Mi sembra che ti stai trascinando dietro un nostro disaccordo riguardo un'altra discussione, che qui è off-topic... vedi se gli alcolisti anonimi hanno un mantra anche per questo 🙂

La rumorosità può essere ridotta con lubrificazione adeguata delle parti in movimento, ed adottando un sistema di azionamento ad arganello, invece di quello a cinghia (si leva la ruota con gola dove alloggia la cinghia, e si mette l'arganello; nel foro da cui esce la cinghia si fissa la base snodata che regge l'asta)

http://www.letapparelle.com/manovre-tapparelle.php

http://www.ebay.it/itm/like/151785438064?ul_noapp=true&chn=ps&lpid=96

 

PS ma siamo sicuro che il problema sia di tapparella e non di tappinarella?

La rumorosità può essere ridotta con lubrificazione adeguata delle parti in movimento, ed adottando un sistema di azionamento ad arganello, invece di quello a cinghia (si leva la ruota con gola dove alloggia la cinghia, e si mette l'arganello; nel foro da cui esce la cinghia si fissa la base snodata che regge l'asta)

http://www.letapparelle.com/manovre-tapparelle.php

http://www.ebay.it/itm/like/151785438064?ul_noapp=true&chn=ps&lpid=96

 

PS ma siamo sicuro che il problema sia di tapparella e non di tappinarella?

Cos'è la tappinarella?

SENSO BUONO: Donna pettegola che sta in pantofole a "ciacolar" tutto il giorno (se non ricordo male si dice così in veneto lo spettegolare/parlare a vanvera):

tappinara vuol dire pettegola….

viene da tappina, che sono le scarpe, tipo pantofole, che usavano le donne nei piccoli paesini, donne che si mettevano a spettegolare degli altri nelle vie dei paesi

SENSO CATTIVO: donna di malaffare, in quanto un editto spagnolo prescriveva alle prostitute di calzare, quale segno di riconoscimento. delle pantofole (tappine in siciliano) o zoccoli di legno (da cui il termine "zoccola")

 

Molte parole siciliane hanno origini/significati molto antichi, come "parrari a matula" (parlare a matula, ove MATULA deriva dal termine latino MENTULA, MENTULAE, sost. femm. I decl.)

Così come il termine CULUMBRINA (colombina, di origine greche,derivato dal "volo delle colombe" in onore di Afrodite - dea dell'amore- e che indica quindi donna di facili costumi)

Il tuo caso pare un semplice problema di intemperanza della signora del piano di sopra.

Come già detto da molti nessuno ti può imporre di non tirare su le tapparelle la mattina.

Io purtroppo mi trovo in una situazione inversa alla tua, i vicini del piano di sotto abbassano o per meglio dire abbattono pesantemente le tapparelle delle porte finestre sotto le camere da letto in orari compresi tra mezzanotte e l'una, provocandomi bruschi risvegli e ansia costante. Io e mia moglie non riusciamo più ad addormentarci prima di aver sentito crollare l'ultima tapparella e a volte ci fregano comunque.

Sono già andato alcune volte a parlare con loro spiegando il problema e chiedendo di tirarle giù con garbo in orari notturni, la cosa funziona per una settimana e poi riprendono a fregarsene...

Vivere in un condominio è una schifezza se ti trovi persone che non badano agli altri.

Scusa lo sfogo, magari avessimo te come vicina del piano di sotto.

Io penso che la signora che lamenta il disturbo...in verità....lamenti il fatto che ogni santo giorno....debba sapere a che ora il signore alzi le tapparelle.....

Non tanto per l'intensità del rumore ...quanto piuttosto che deve (e non può far altro) "subire" questo rumore senza poter vivere come dentro una bolla isolata dal mondo.

 

Ci sono persone che per il sol fatto di poter acquistare un appartamento in "contanti" (quindi hanno un reddito elevato....) credono che ciò li legittimi a relegare gli altri al silenzio assoluto....pur essendo in condominio....

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×