Vai al contenuto
mattomatteo

Distacco dall'impianto di teleriscaldamento da parte del condominio

Buongiorno,

 

Ricevo richiesta da parte di un mio condominio di volersi staccare completamente dall'impianto di teleriscaldamento che ad oggi usufruisce, diventando quindi completamente autonomi.

 

Essendo la prima volta che ricevo questa richiesta, vorrei sapere come mi devo comportare.

 

Ho già verificato il contratto sottoscritto con la ditta del teleriscaldamento e lo stesso può essere disdetto con un preavviso di almeno 2 mesi dalla data di scadenza (contratto annuale che si rinnova per ugual periodo).

 

Presumo che a livello condominiale, dovrò indire un'assemblea per deliberare il distacco del condominio dal teleriscaldamento, ma una volta fatto ciò in qualità di amministratore dello stabile che compiti devo svolgere? Serve relazione del termotecnico? Devo fare altro?

 

Successivamente i condomini installeranno delle caldaie autonome, come mi devo comportare? dovrò eventualmente far verificare se ci sono canne fumarie libere e a norma?

 

Grazie per la collaborazione

ART. 1118 C. C. 4° comma: “Il condomino può rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento, se dal suo distacco non derivano notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condomini. In tal caso il rinunziante resta tenuto a concorrere al pagamento delle sole spese per la manutenzione straordinaria dell'impianto e per la sua conservazione e messa a norma”

 

Deve produrre una perizia asseverata dove si certifichi che non ci siano aggravi di spesa.

Se ho ben capito il distacco riguarda l'intero condominio(non un condomino) per cui ( salvo che la centrale termica non serva altri condominii)non sorge il problema di eventuali squilibri o aggravi di spesa.Quindi la cosa è fattibile purchè deliberata all'unanimità.Presumo inoltre che l'intervento dei vari specialisti, per il nuovo progetto impiantistico,per le canne fumarie e per le certificazioni del caso,sia senz'altro da prevedere.

Si esatto, il distacco è di tutto il condominio.

 

Quindi mi dovrò rivolgere sia al Comune (ufficio tecnico) per capire se è fattibile a livello comunale e sia interpellare un termotecnico che mi faccia il progetto di tutto il nuovo impianto.

 

Grazie.

In Lombardia è vietato il passaggio dal centralizzato all'autonomo

×