Vai al contenuto
silvia83

Distacco autoclave condominiale

Salve a tutti,

in un condominio che amministro hanno deciso di sostituire i motori dell'autoclave (delibera con maggioranza assoluta 7 favorevoli 1 contrario 2 assenti su 10 condomini e 567 millesimi). Hanno voluto far mettere a verbale che pagheranno la spesa coloro che sono effettivamente allacciati (in quanto l'autoclave è stata installata in un momento successivo alla nascita dello stabile) e che chi non è allacciato dovrà presentare un certificato che ne attesta l'effettivo non allaccio.

Il problema è che un condomino, chiamiamolo condomino A, fino ad ora non ha mai partecipato a nessuna spesa relativa all'impianto autoclave in quanto dice di avere un autoclave autonoma, ma gli altri condomini hanno il sospetto che in realtà sia allacciato , in quando al tempo dei lavori c'era un amministratore con cui il condomino A , diciamo, aveva un' "amicizia"...Il condomino A ora si rifiuta di farsi fare un certificato che attesti il non allaccio dicendo che la situazione è sempre stata nota al condominio.

Domande:

1 - Il condomino A è tenuto ha portare questo certificato?

2 - se non lo presenta, lo devo far partecipare alle spese oppure no?

3 - posso obbligarlo a presentare il certificato?

4 - Per analogia si può applicare l'art.1118 c.c. relativo agli impianti di riscaldamento?

 

il fatto è che l'autoclave andrebbe sostituita con una certa celerità ( in quanto ad un condomino dell'ultimo piano arriva poca acqua) e, visto la contrarietà del condomino A, non vorrei che i tempi si allungassero eccessivamente portando disagio a tutto il resto del condominio. GRAZIE

Se l'autoclave è stata installata in un momento successivo evidentemente l'autoclave è di proprietà di quelli che l'hanno installata e si sono allacciati.

Non spetta ai non allacciati dimostrare che non siano allacciati ma spetta ai proprietari dell'autoclave dimostrare l'eventuale allaccio abusivo.

quindi potrei mandare l'idraulico del condominio per controllare se effettivamente il condomino A non è allacciato?

ma il fatto che la richiesta sia stata messa a verbale non comporta per me conseguenze se io non richiedo tale certificato? non vorrei trovarmi qualche altro condomino che si rivolge ad un legale accusandomi di non aver rispettato il volere dell'assemblea

quindi potrei mandare l'idraulico del condominio per controllare se effettivamente il condomino A non è allacciato?

ma il fatto che la richiesta sia stata messa a verbale non comporta per me conseguenze se io non richiedo tale certificato? non vorrei trovarmi qualche altro condomino che si rivolge ad un legale accusandomi di non aver rispettato il volere dell'assemblea

Mi pare che tu abbia già richiesto il certificato come deliberato dall'assemblea ed il condòmino "GIUSTAMENTE" si è rifiutato.

Cosa vorresti fare?

Puoi solo convocare l'assemblea informandola che il condòmino si rifiuta di produrre questa certificazione. Volete andare in causa e perderla?

Se possibile e se la colonna montante d'acqua passa o può passare all'esterno della facciata, contro i furbi l'unica soluzione è quella di dismettere i vecchi tubi e creare una nuova conduttura che non passi vicino al condòmino furbetto.

×