Vai al contenuto
rescue

Dissenso liti art. 1132

Salve,

la spiegazione dell'articolo è chiara ma vorrei capire se nel mio caso specifico posso avvalermi di questo articolo.

L'amministratore (che è un condomino) ha, senza chiedere il parere degli altri, inviato tramite avvocato, una lettera di diffida ad un condomino (affittuario) che a suo avviso non rispetterebbe il regolamento di condominio (provocando rumori molesti).Il condomino, ha risposto con lettera del suo avvocato per difendersi da queste accuse e per denunciare gravi mancanze da parte dell'amministratore che ad esempio avrebbe violato la sua privacy e lo avrebbe aggredito verbalmente. Mi domando, considerando che io non ho riscontrato da parte del condomino, alcun atteggiamento sbagliato; laddove si arrivasse ad una causa giudiziaria, io potrei esimermi? La lettera di diffida è stata ripeto inviata senza consultarci. Se la cosa si fermasse qui, potrei anche lasciar correre ma se l'amministratore, supportato da qualche condomino dovesse voler procedere, io cosa potrei fare?Grazie

Non trattandosi di lite interna tra condomini, ma con un affittuario, secondo me puoi dissentire alla lite, se invece era un condomino, p.es. il proprietario dell'appartamento locato, dovevi schierarti da una o l'altra parte.

Tra l'altro le liti tra condomini per i rumori non interessano o non dovrebbero interessare l'amministratore, il quale deve preoccuparsi per le parti comuni del condominio e non quelle private.

Non trattandosi di lite interna tra condomini, ma con un affittuario, secondo me puoi dissentire alla lite, se invece era un condomino, p.es. il proprietario dell'appartamento locato, dovevi schierarti da una o l'altra parte.

Tra l'altro le liti tra condomini per i rumori non interessano o non dovrebbero interessare l'amministratore, il quale deve preoccuparsi per le parti comuni del condominio e non quelle private.

infatti ...

al massimo avrebbe potuto chiamare il proprietario per informarlo che il suo inquilino non rispettava il regolamento (il proprietario è solidale con il suo inquilino, per lo meno nel nostro regolamento, per il mancato rispetto di alcune regole).

poi, tra i privati, ci sono gli strumenti per agire.

×