Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
duniamor

Dissenso alla lite e assemblea per transigere

Ciao a tutti.

Avrei bisogno di un consiglio.

Tempo fa il mio condominio ha agito in giudizio per opporsi ad un decreto ingiuntivo ottenuto da un professionista. Io, all'epoca ho trasmesso il mio regolare dissenso alla lite, perchè ritenevo che non ci fossero i presupposti per instaurare un giudizio.

Ad anni di distanza, con il processo quasi concluso, l'amministratore, ormai convinto di perdere la causa, vuole indire un'assemblea per chiedere ai condomini di transigere.

Come dovrei comportarmi io durante quell'assemblea? Devo astenermi? Devo votare? Devo uscire e farlo mettere a verbale? Purtroppo è necessario che io partecipi all'assemblea, perchè ci sono altre questioni da decidere, ma ho importanti dubbi su come comportarmi.

In più, vi chiedo se dovrò partecipare alle spese sostenute dall'avvocato che ha rappresentato il condominio durante il processo, sebbene abbia trasmesso il mio dissenso e che, pertanto, in via di principio, non dovrei pagare.

Ringrazio chi mi risponderà e anche tutti gli altri, perchè ritengo molto utile questo forum.

Vi auguro un anno straordinario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Josefat per la risposta. Mi confermi che anche in caso di transazione non dovrò partecipare alle spese legali sostenute dall'avvocato del condominio per l'attività processuale?

Ti ringrazio ancora e ti auguro un buon anno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

NO, non devi partecipare alle spese legali sostenute dall'Avvocato nominato dal condominio, anche in caso di accordo transattivo.

Per chiarirti:

il dissenziente separa la propria responsabilità da quella degli altri condomini in relazione all'esito della lite. Ciò significa che in caso di soccombenza del condominio egli dovrà essere tenuto esente dalla richiesta di pagamento per qualsiasi spesa riferibile alla lite. Se però l'esito della lite è stato favorevole al condominio, il condomino dissenziente che ne abbia tratto vantaggio è tenuto a concorrere nella spesa del giudizio che non sia stato possibile ripetere dalla parte soccombente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×