Vai al contenuto
leverage

Disinfestazione zanzare ...

Salve.

Problema: quest'anno l'assemblea del condominio da me amministrato ha votato per disinfestazione "tradizionale" dopo che lo scorso anno aveva optato per quella "biologica". Ci sono alcuni condòmini che non hanno votato a favore. In particolare, uno di questi, ha la normale tendenza (da sempre da quel che dicono gli altri condòmini) a essere piuttosto prepotente nei comportamenti più vari...Resto al punto: mi ha inviato una raccomandata intimandomi di non far effettuare la disinfestazione nella zona di sua pertinenza perchè lui è allergico...Il precedente amministratore, per non discutere con questo tizio, non faceva passare il camioncino con il cannoncino per spargere il prodotto nella sua zona. Io non vorrei far così o, meglio, vorrei seguire una modalità che ritengo più consona: rispondere alla sua raccomandata assicurandogli che sono nella mia disponibilità le schede tecniche dei prodotti che la ditta userà e chiedendogli di specificare quali siano i prodotti ai quali sarebbe allergico...

 

Che ne dite?

 

grazie

sei medico o amministratore ? se un condomino rognoso ti preavvisa che è allergico..... fai come il precedente , che ti costa? vuoi vedere che poi passa dalla parte della ragione e........

non sono medico ovviamente...ma, come dicevo sopra, il tizio è un prepotente che ha sempre fatto il bello ed il cattivo tempo nel condominio ed io non amo questo genere di persone.

 

Oltre a questo aspetto (di natura "socio-culturale"...) ne esiste un secondo molto più pratico: per quale motivo io dovrei privare un angolo del condominio di un servizio indispensabile nella nostra zona lasciando i condòmini che si trovano su quel lato senza copertura dalle zanzare...?

Ciò non significa che io voglia fare valutazione di carattere sanitario sulla salute del tizio ma, semplicemente, che gli vorrei chiedere di articolare meglio la sua affermazione spiegando (supportato, magari, da certificato medico...) quale siano i prodotti ai quali è allergico...

 

altrimenti, chi si alza la mattina può, nei fatti, impedire molti servizi semplicemente con affermazioni generiche..

1) quest'anno l'assemblea del condominio da me amministrato ha votato per disinfestazione "tradizionale" dopo che lo scorso anno aveva optato per quella "biologica".

 

2) Ci sono alcuni condòmini che non hanno votato a favore. In particolare, uno di questi [...] mi ha inviato una raccomandata intimandomi di non far effettuare la disinfestazione nella zona di sua pertinenza perchè lui è allergico...

1) Non so da dove scrivi, ma qui dalle mie parti la totalità dei Comuni ha reso obbligatorio il trattamento biologico.

Il trattamento biologico, quello dei pozzetti, è un trattamento larvicida. Il trattamento che tu definisci tradizionale, col cannoncino, è un trattamento adulticida.

L'anno scorso con le zanzare è stato un anno orribilus, tanto che abbiamo adottato entrambi i trattamenti fino ad ottobre: per obbligo e di routine il larvicida, ed all'occorrenza l'adulticida.

 

2) Beh!!! Almeno uno straccio di certificazione medica la poteva esibire... altrimenti son proprio parole suggerite dallo stato d'animo del momento.

Comunque è un falso problema. Qui da me quando fanno il trattamento adulticida con cannoncino apicciccano negli androni delle singole scale un avviso con 48 ore di anticipo, dove si invita a tenere le finestre chiuse per tutta una mattina causa passaggio del cannoncino, avviso da intendersi protratto di 24 ore in caso di pioggia.

Con queste premesse una persona allergica è preventivamente informata e tutelata, o detta persona è pure allergica a chiudere le finestre di casa sua per mezza giornata ?!

controlla allora nel tuo comune se vi è un'ordinanza in tal senso ... la disinfestazione dovrebbe essere totale su tutto il territorio comunale e il Comune dovrebbe fare la sua parte

http://www.mosquitoweb.it/casi-pratici/zanzare-e-condominio.html

http://www.mosquitoweb.it/Generale/i-comuni-la-legge-e-le-zanzare.html

 

successivamente, se il comune ha emesso l'ordinanza , fatti presentare dalla soc. incaricata i materiali indicati, presentali al condomino per verificare se possano essere per lui nocivi , poi agisci in merito ma, attenzione, a mio avviso assumendotene tutte le responsabilità perché eri stato avvisato; non mi sembra tu abbia detto che non è disponibile al pagamento, ma solo che non vuole che la sua zona di pertinenza non venga irrorata...... dove stà il problema ?

1) Non so da dove scrivi, ma qui dalle mie parti la totalità dei Comuni ha reso obbligatorio il trattamento biologico.

Il trattamento biologico, quello dei pozzetti, è un trattamento larvicida. Il trattamento che tu definisci tradizionale, col cannoncino, è un trattamento adulticida.

L'anno scorso con le zanzare è stato un anno orribilus, tanto che abbiamo adottato entrambi i trattamenti fino ad ottobre: per obbligo e di routine il larvicida, ed all'occorrenza l'adulticida.

 

2) Beh!!! Almeno uno straccio di certificazione medica la poteva esibire... altrimenti son proprio parole suggerite dallo stato d'animo del momento.

Comunque è un falso problema. Qui da me quando fanno il trattamento adulticida con cannoncino apicciccano negli androni delle singole scale un avviso con 48 ore di anticipo, dove si invita a tenere le finestre chiuse per tutta una mattina causa passaggio del cannoncino, avviso da intendersi protratto di 24 ore in caso di pioggia.

Con queste premesse una persona allergica è preventivamente informata e tutelata, o detta persona è pure allergica a chiudere le finestre di casa sua per mezza giornata ?!

Salve.

Scrivo da Roma. Anche da noi funziona come da voi...

Non volevo entrare nel merito "tecnico" della procedura. Anche noi facciamo la larvicida, anche noi facciamo il cannoncino. Lo scorso anno, invece, si fece un trattatamento "ecologico" nel senso che il prodotto usato era a base di aglio e non di prodotti tradizionali. Anche noi siamo andati avanti fino a settembre, anche io ho cercato di spiegare ai condòmini che ci trovavamo in un anno horribilis. Il punto che volevo evidenziare è proprio il secondo, ossia il fatto che il tizio vuole strumentalizzare e continuare a fare un pò il boss del condominio. Anche noi pubblicheremo le schede tecniche del prodotto. Insomma, vorrei non essere prono di fronte ad un maleducato...

×