Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Enrik

Disdetta locazione commerciale e cauzione

Buonasera, avrei bisogno di un aiuto: mia moglie da alcuni anni ha in locazione un fondo ad uso magazzino dove conserva alcuni suoi lavori. Per varie esigenze abbiamo necessità di disdire nonostante il contratto sia ancora in essere e soprattutto senza poter concedere il preavviso richiesto per legge.

Vorrei chiedere al netto di questo, anche in aiuto del locatore, quali sono gli adempimenti da seguire per estinguere il contratto e se il deposito cauzionale ci sarà restituito o meno. Abbiamo comunicato soltanto in via informale da un mese questa necessità al locatore ed entro gennaio vorremmo liberare il fondo così da concludere i pagamenti.

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non dici cosa sia previsto nel contratto i termini di periodo per la disdetta e quindi, suppongo, sia il periodo previsto legalmente.

Al momento, visto le scarne notizie che dai, ritengo che solo con un accordo tra le parti si potrà recedere anticipatamente non rispettando il periodo di preavviso previsto.

 

https://www.guidafisco.it/risoluzione-anticipata-contratto-locazione-commerciale-957

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Non dici cosa sia previsto nel contratto i termini di periodo per la disdetta e quindi, suppongo, sia il periodo previsto legalmente.

Al momento, visto le scarne notizie che dai, ritengo che solo con un accordo tra le parti si potrà recedere anticipatamente non rispettando il periodo di preavviso previsto.

 

https://www.guidafisco.it/risoluzione-anticipata-contratto-locazione-commerciale-957

Ciao grazie mille per la risposta, il contratto di cui se c'è necessità posso riportare degli estratti è abbastanza vago frutto della stipula tra due persone anziane (il locatore ed il padre di mia moglie), ma naturalmente valido, registrato, con imposta pagata ogni anno e pagamenti tutti regolari.

 

Il locatore è d'accordo sul recesso anticipato, ma volevo chiedere appunto se ho o meno diritto alla restituzione della cauzione (dato il mio scarso preavviso) e come dobbiamo fare per estinguere il tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Visto che c'è l'accordo, la strada non dovrebbe essere in salita. Per la cauzione, dipende da come viene rilasciato l'immobile; la cauzione, per sua natura, serve a coprire eventuali danni presenti al momento del rilascio. Il punto è: nell'ipotesi ci siano, il locatario vorrà l'intera somma, visto che in pratica ti stà venendo incontro nel rilascio dell'immobile, o riconoscerà una detrazione proporzionale al valore dei danni presenti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per quanto riguarda la cauzione, questa deve essere, se non ricordo male, consegnata al locatario quando l'immobile sarà rilasciato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Eccetto i danni invece?Mi sembra di aver letto che se la disdetta non avviene con sufficiente preavviso (termini di legge) e comunque prima della naturale scadenza il locatore non è tenuto a restituirla...Possibile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi sembra difficile una cosa del genere. Verrebbe meno la sua natura..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

A me è sufficiente essere nelle regole per chiudere definitivamente questo contratto senza ulteriori strascichi futuri, non sono certo due mensilità a cambiarmi la vita, bensì lo smettere di corrispondere il canone quanto prima dato che non lo utilizziamo più.

Credo comunque che la mia disdetta anticipata senza il preavviso sia comunque un danno per il locatore perchè appunto non gli concedo un preavviso sufficiente (che in teoria gli consentirebbe di trovarsi un nuovo affittuario) e da qui la giustificazione per un'eventuale cauzione non restituita.

Attendo altri pareri. Grazie per ora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non so se a torto o a ragione ma i miei genitori quando han dato in affitto un appartamento una decina di anni fa si sono fatti versare una cauzione di alcune mensilità che era per coprure eventuali danni ma anche in caso di morosità dell'affittuaria. Di fatto se fosse prevista la disdetta con sei mesi di anticipo uno avendola data un mese prima dovrebbe pagar l'affitto anche per i cinque mesi successivi, seppur avendo liberato l'immobile... qui subentra la cauzione a garanzia dei eventuali mancati pagamenti (so che è per i danni in realtà).

però se c'è buon rapporto è facile che dopo un lungo periodo di affitto positivo il proprietario rinunci ad applicare quanto sopra e restituisca la caparra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Eccetto i danni invece?Mi sembra di aver letto che se la disdetta non avviene con sufficiente preavviso (termini di legge) e comunque prima della naturale scadenza il locatore non è tenuto a restituirla...Possibile?

E' possibile. Dipende da cosa ci sia scritto nel contratto.

"Somma data in cauzione" è molto generico per cui è lecito trattenere la somma perchè l'affittuario disdicendo l'accordo prima del termine è venuto meno all'accordo.

"Somma data come cauzione per eventuali danni alla cosa locata" in questo caso il proprietario fà una valutazione dei danni arrecata alla sua proprietà e, dopo aver effettuato i lavori necessari (sempre con l'accordo dell'affittuario) decurta la somma a cauzione e restituisce la rimanente somma.

Poi... ovviamente, ogni contratto può contenere norme differenti. A volte le "somme date in cauzione" s'intendono per l'uno e per l'altro motivo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
E' possibile. Dipende da cosa ci sia scritto nel contratto.

"Somma data in cauzione" è molto generico per cui è lecito trattenere la somma perchè l'affittuario disdicendo l'accordo prima del termine è venuto meno all'accordo.

"Somma data come cauzione per eventuali danni alla cosa locata" in questo caso il proprietario fà una valutazione dei danni arrecata alla sua proprietà e, dopo aver effettuato i lavori necessari (sempre con l'accordo dell'affittuario) decurta la somma a cauzione e restituisce la rimanente somma.

Poi... ovviamente, ogni contratto può contenere norme differenti. A volte le "somme date in cauzione" s'intendono per l'uno e per l'altro motivo...

Buongiorno, vengo in tuo e vostro aiuto, come promesso cito dal contratto che nel caso possa essere utile evidenzio essere un modello precompilato

"Il conduttore versa al locatore la somma di xxx euro pari a due mensilità del canone a titolo di deposito cauzionale a garanzia di tutte le obbligazioni assunte con il presente atto. L'eventuale somma depositata dal conduttore come cauzione sarà restituita dopo la regolare riconsegna dei locali e non potrà mai essere imputata in conto canoni. La somma depositata potrà/non potrà (e qui non è sbarrata nessuna delle due opzioni) essere aumentata o diminuita proporzionalmente al variare del canone di locazione e dovrà essere ricostituita in casi di suo utilizzo."

 

Questo è quanto si trova scritto in merito alla cauzione

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

"Il conduttore versa al locatore la somma di xxx euro pari a due mensilità del canone a titolo di deposito cauzionale a garanzia di tutte le obbligazioni assunte con il presente atto.

Quindi, come pensavo, la somma versata, il proprietario la può usare... SIA come mancato rispetto dei patti concordati (disdetta del contratto senza un minimo di preavviso) SIA come "rimborso per ripristino dei locali per restituzione del bene per fine locazione". Se nulla è stato specificato nulla si esclude.

Sempre a mio parere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ho capito, ti ringrazio, attendo comunque anche qualche altra conferma, se non ne ho diritto neanche li chiedo, ma prima vorrei essere sicuro così da mettermi l'animo in pace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Mi rifaccio a quanto hai detto in #5 e cioè che c'è l'accordo tra le parti. Se cosi è, si potrà decidere in merito alla cauzione se consegnarla totalmente o detrarne una parte nel caso di danni o per la disdetta anticipata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Mi rifaccio a quanto hai detto in #5 e cioè che c'è l'accordo tra le parti. Se cosi è, si potrà decidere in merito alla cauzione se consegnarla totalmente o detrarne una parte nel caso di danni o per la disdetta anticipata.

Eh mio caro, sulla disdetta si, ma sui soldi è bene aver sempre le spalle coperte come si dice dalle mie parti perchè con i soldi non c'è mai da fidarsi, meglio affidarsi alle regole.

 

Comunque dimenticavo, per la disdetta come si procede, bisogna recarsi all'agenzia delle entrate?Ci spiegano tutto lì?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Inserisci un quesito anche tu

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registrati gratis

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×