Vai al contenuto
sope

Disdetta di uno dei conduttori. Contratto di locazione cointestato.

Nel 2015 con il mio compagno abbiamo sottoscritto un contratto di locazione, nel quale i locatori ci hanno denominati "CONDUTTORI".

Ad oggi siamo in procinto di separazione consenziente e quindi sarei propensa a lasciare l'immobile.

 

Nella clausola riferita al recesso, è così riportato. " I CONDUTTORI avranno la facoltà di recedere in qualsiasi momento dal contratto dandone comunicazione mediante lettera raccomandata da inviare ai locatori almeno 4 mesi prima....."

 

Sarei grata se mi fosse chiarito, in merito alla disdetta, se ciascuno di noi "conduttori" può darla singolarmente anche senza l' adesione dell' altro, o se è invece inteso che dev' essere inoltrata da entrambi, così come mi pare abbia previsto il contratto.

 

Mi potreste aiutare nell'agire? Come procedo?

Nel 2015 con il mio compagno abbiamo sottoscritto un contratto di locazione, nel quale i locatori ci hanno denominati "CONDUTTORI".

Ad oggi siamo in procinto di separazione consenziente e quindi sarei propensa a lasciare l'immobile.

 

Nella clausola riferita al recesso, è così riportato. " I CONDUTTORI avranno la facoltà di recedere in qualsiasi momento dal contratto dandone comunicazione mediante lettera raccomandata da inviare ai locatori almeno 4 mesi prima....."

 

Sarei grata se mi fosse chiarito, in merito alla disdetta, se ciascuno di noi "conduttori" può darla singolarmente anche senza l' adesione dell' altro, o se è invece inteso che dev' essere inoltrata da entrambi, così come mi pare abbia previsto il contratto.

 

Mi potreste aiutare nell'agire? Come procedo?

Tutti e due dovete dare disdetta

Nel 2015 con il mio compagno abbiamo sottoscritto un contratto di locazione, nel quale i locatori ci hanno denominati "CONDUTTORI".

Ad oggi siamo in procinto di separazione consenziente e quindi sarei propensa a lasciare l'immobile.

 

Nella clausola riferita al recesso, è così riportato. " I CONDUTTORI avranno la facoltà di recedere in qualsiasi momento dal contratto dandone comunicazione mediante lettera raccomandata da inviare ai locatori almeno 4 mesi prima....."

 

Sarei grata se mi fosse chiarito, in merito alla disdetta, se ciascuno di noi "conduttori" può darla singolarmente anche senza l' adesione dell' altro, o se è invece inteso che dev' essere inoltrata da entrambi, così come mi pare abbia previsto il contratto.

 

Mi potreste aiutare nell'agire? Come procedo?

ciao

non è indispensabile che la comunicazione sia fatta e sottoscritta da entrambi, purchè alla data della riconsegna l'appartamento sia restituito al proprietario. Infatti tra voi due c'è la solidarietà, quindi se sei d'accordo con il tuo ex, nessun problema.

Se invece intendi che tu dai la disdetta per quanto di tua competenza, ...senza dove il tuo ex invece resterà, tu non ti liberi dalla solidarietà, salvo che la proprietà non accetti.

Mi permetto di intervenire per porre una domanda, se mi è consentito;

 

Generalmente nei contratti che stipulo, se i conduttori sono due, tra parentesi a fianco del nome indico "di seguito denominato conduttore".

 

Riallacciandomi alla clausola riportata nel post, se indico conduttore al singolare, la disdetta effettuata da un solo conduttore è valida oppure anche in questo caso deve essere approvata dal Locatore?

se il contratto è intestato a due soggetti, ogni comunicazione verso di loro (tipo messa in mora nel caso non venisse pagato il canone) o da loro (tipo disdetta contratto) richiede due distinte lettere.

Non ha nessun rilievo che il contratto preveda siano "conduttore" e non dice invece "conduttori"

 

Poi, se la disdetta è da parte di uno solo ma anche l'altro se ne va e consegna le chiavi, va bene. Ma tecnicamente servirebbe la dichiarata volontà di entrambi

 

- - - Aggiornato - - -

 

la disdetta di un solo conduttore non porta automaticamente la fine del contratto.

Occorre però avvertire il locatore..il quale a mio avviso deve essere d'accordo. Infatti il suo creditore diventa solo piu' un soggetto, che potrebbe non avere garanzie che aveva l'altro soggetto.

Il rapporto di obbligazione infatti muta: se prima A dava in locazione, e i canoni erano garantiti da B e C, se B recede C potrebbe avere problemi a pagare il canone.

 

- - - Aggiornato - - -

 

la disdetta di un solo conduttore non porta automaticamente la fine del contratto.

Occorre però avvertire il locatore..il quale a mio avviso deve essere d'accordo. Infatti il suo creditore diventa solo piu' un soggetto, che potrebbe non avere garanzie che aveva l'altro soggetto.

Il rapporto di obbligazione infatti muta: se prima A dava in locazione, e i canoni erano garantiti da B e C, se B recede C potrebbe avere problemi a pagare il canone.

Quindi supponiamo che io affitto ad A e B. A mi comunica di voler recedere con un preavviso congruo con quanto stabilito contrattualmente, per cui non posso rifiutare.

A questo punto dovrei comunicare a B che deve liberare l'immobile perché A mi ha inviato una disdetta?

ciao

 

se intestato ad entrambi, nulla cambia rispetto le risposte precedenti, se invece intestato solo ad uno dei coniugi, la disdetta la da chi ha l'intestazione nel contratto che è responsabile anche della riconsegna. Poi se vuoi tu puoi fare un nuovo contratto a chi rimane, ma anche potresti integrare l'esistente con un accordo integrativo ( eventualità preferibile) ma ciò senza nessun particolare obbligo.

×