Vai al contenuto
Albe67o

Direttore dei Lavori a nomina "divina"

A causa di lavori condominiali da eseguire, il nostro amministratore ha nominato, senza nessuna consultazione condominiale, un direttore dei lavori.

 

Questi ha stilato un computo metrico, in base al quale sono stati rifiutati, perche' non rispondenti al suddetto computo metrico, gli altri preventivi presentati da condomini, ignari dell'accaduto.

 

L'amministratore quindi, a causa delle prevedibili polemiche, ha fatto nominare, seduta stante, durante l'assemblea, il direttore da lui scelto, da una maggioranza di suoi fedeli condomini, approvandone quindi anche il suo operato.

 

Non contento di cio', l'amministratore ha deciso di rifare la medesima cosa in occasione della prossima assemblea condominiale, dove per altri lavori da eseguire, chiunque voglia presentare preventivi, questi dovranno seguire le indicazioni di un nuovo computo metrico, presentato dallo stesso precedente direttore dei lavori, e nuovamente imposto senza alcuna nomina da parte dei condomini, e questi dovra' stabilire a suo giudizio insindacabile quali saranno i preventivi da prendere in considerazione e quali da rifiutare.

 

Mi tocca precisare che il suddetto Direttore dei Lavori non ha ditte edili proprie, ma ha una sua fidata ditta che, tra l'altro, e' quella che ha eseguito il primo dei lavori su menzionati....

 

Vorrei sapere se, secondo voi, la procedura attuata dall'amministratore e' lecita o meno.

 

Ringrazio in anticipo

Alberto

la delibera condominiale è stata successiva sia al conferimento dell'incarico che alla presentazione del computo metrico

L'importante è avere la delibera, l'amministratore si è preso un grosso rischio

se l'assemblea non approvava i soldi al tecnico doveva metterceli lui.

×